Come coltivare l'aphelandra squarrosa

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Purtroppo non tutti possiedono quella innata attitudine alla coltivazione e alla cure delle piante, cioè il pollice verde. In realtà comunque con le giuste conoscenze ed i giusti metodi applicati alla coltivazione, si possono ottenere risultati sorprendenti. Basta ovviamente un pizzico di dedizione e applicazione, e le soddisfazioni sono assicurate. In questa specifica guida andremo a vedere come dedicarsi alla coltivazione di una pianta molto colorata ed elegante. Andremo, infatti, a vedere come coltivare l'aphelandra squarrosa con pochi e semplicissimi passaggi. Ovviamente nulla vi impedisce, prima di procedere, di approfondire l'argomento magari con qualche professionista del settore.

25

Occorrente

  • Una piantina di aphelandra squarrosa
35

L'aphelandra squarrosa, meglio conosciuta come afelandra, è una piccola pianta fiorita dal portamento cespuglioso appartenente alla famiglia delle Acanthaceae e proveniente dal Brasile. Non è molto grande: non supera il metro di altezza e ha una larghezza pari a cinquanta o sessanta centimetri È caratterizzata da grandi foglie larghe ed ellittiche, di colore verde scuro con nervature sottolineate di bianco più o meno estese. I fiori sono raggruppati in spighe apicali di colore giallo vivo composte da brattee una dentro l'altra che nascondono per lo più i veri fiori di colore giallo più chiaro. Adesso che hai più informazioni su questa pianta t'insegnerò a coltivarla.

45

Come prima cosa dovrai trovare il posto ideale per sistemare la tua pianta, facendo in modo di soddisfare le sue esigenze. La luce è molto importante: dovrai metterla in un posto illuminato ma non con il sole diretto. Essendo una pianta tropicale, il suo clima ideale varia dal 21 ai 27°C. In inverno l'ambiente dovrà essere normalmente riscaldato ma la temperatura non dovrà scendere al di sotto dei 18° altrimenti farà fatica a rifiorire l'estate successiva e potrebbe addirittura morire.

Continua la lettura
55

Per curare al meglio la tua pianta dovrai annaffiarla copiosamente durante il periodo della fioritura, evitando però di far ristagnare l'acqua nel sottovaso. Inoltre ricordatevi al mattino di nebulizzare le foglie in modo tale che la sera siano asciutte. In merito vi raccomando di evitare in ogni modo i lucidanti fogliari. Terminato il periodo della fioritura, e comunque in inverno, dovrai diminuire notevolmente le annaffiature. Se vuoi far rifiorire la tua pianta è indispensabile che rispetti un periodo di riposo invernale in un locale fresco con apporti di acqua molto limitati, tanta luce e poca umidità dell'aria.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.