Come coltivare le fragole in vaso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Coltivare frutti direttamente in vaso è una tendenza sempre più diffusa tra coloro che dispongono di uno spazio verde non particolarmente ampio. Oggi è dunque possibile coltivare ad esempio delle fragole in vaso in un modo molto semplice ed economico. Questo tipo di coltivazione non ha bisogno di numerosi interventi né di specifica manutenzione. Vediamo dunque, più nel dettaglio, come coltivare le fragole in vaso.

25

Occorrente

  • Piantina di fragola, vaso, terriccio, argilla espansa.
35

Scegliere un terriccio sabbioso

Va innanzitutto chiarito che esistono due specie di fragole: le unifere e le rifiorenti. Tra le unifere, che fruttificano una sola volta all'anno, le più utilizzate sono le varietà gemma, roxana, maya, alba. Tra le rifiorenti, invece, che fruttificano più di una volta durante l'arco dell'anno, le più diffuse sono la diamante, l'anabelle e l'anais. Va detto che le fragole necessitano di un terreno piuttosto sabbioso. Questo infatti facilita una buona circolazione dell'aria e dell'acqua. Queste piante soffrono invece i ristagni di acqua. Questi elementi vanno opportunamente considerati quando si desidera effettuare la coltivazione delle fragole.

45

Scegliere il tipo di vaso

Le fragole, come detto, possono essere coltivate anche in vaso. Questa pratica è meno diffusa a causa del lungo periodo di attesa. Per poter raccogliere le prime fragole, infatti, bisogna attendere l'estate successiva alla semina. È molto più rapido comprare delle piantine e trapiantarle in un vaso durante la primavera, per poi ottenere le prime fragole nel giro di una quindicina di giorni. A seconda dello spazio disponibile, scegliete il tipo di vaso. I più adatti sono i vasi lunghi, adatti al trapianto di più piantine, oppure i vasi di piccole dimensioni, per il trapianto di singole piantine. I vasi devono presentare dei fori per permettere la circolazione dell'aria e l'eliminazione dell'acqua in eccesso.

Continua la lettura
55

Collocare l'argilla espansa

Dopo aver scelto il vaso, riempitelo di terreno. Ricordatevi di collocare dell'argilla espansa sul fondo, che permetterà di mantenere il terreno sempre umido ma senza ristagni. Fate delle buche di circa 10 cm di larghezza, con profondità non superiore alla lunghezza delle radici. Adagiate le piantine su superficie piana e ricoprite solo le radice con altro terriccio. Infine innaffiate. Nelle aree molto calde, invece, è consigliabile proteggere le piantine dal sole diretto per evitare la bruciatura delle foglie. Le piante di fragole in vaso vanno annaffiate molto spesso, preferibilmente nelle ore meno calde della giornata. Per ottenere una buona produzione di fragole, occorre fare attenzione ai numerosi parassiti. Un metodo naturale per allontanarli è quello di collocare piante di aglio e cipolla vicino a quelle delle fragole.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare fragole in giardino o sul balcone di casa

Le fragole sono uno dei frutti amati, sia perché hanno un ottimo sapore sia perché sono salutari in quanto ricche di vitamina C e di sali minerali. Questo frutto, definito anche come il frutto della passione, fa innamorare migliaia di persone e permette...
Giardinaggio

Come coltivare le fragole

Se ami le fragole e possiedi un giardino (o anche un terrazzo), puoi dedicarti alla coltivazione di questa pianta, e gustare i suoi squisiti frutti quando diventano belli grandi e con il classico colore rossiccio. In riferimento a ciò ecco una guida...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare il limone in vaso

Gli agrumi sono delle piante che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. La pianta limone si presenta con foglie verde lucido e può essere coltivata in tutta Italia, anche se preferisce zone soleggiate e con temperatura media elevata. Basta...
Giardinaggio

Tutti i segreti per coltivare gli asparagi in vaso

Gli asparagi sono un tipo di verdura che si può coltivare anche in vaso. Pertanto per ottenere un'ottima crescita bisogna coinvolgere una zona adeguata del terrazzo o del balcone. In questo modo la migliore collocazione favorirà la crescita. La prima...
Giardinaggio

Come coltivare la dracena in vaso

Con l'arrivo della primavera anche chi non ama il giardinaggio incomincia ad aver voglia di un po' di verde casalingo. Ci sono miriadi di piante in vaso da coltivare all'interno della nostra casa. Piante verdi o fiori, l'importante è che siano resistenti...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come coltivare la stevia in vaso

Coltivare in vaso potrebbe rappresentare una limitazione, questo perché un contenitore non potrà mai essere come il terreno, anche se il vaso potrebbe avere una composizione di terra e minerali assolutamente ottimale, cosa più difficile da realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.