Come coltivare le lenticchie in casa

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino, poiché coltivato con le nostre mani. In questa guida, composta da una serie di passaggi molto semplici ed efficaci, vedremo proprio come coltivare in maniera ottimale dei legumi. Più nello specifico andremo a vedere come coltivare le lenticchie in casa.

27

Occorrente

  • lenticchie secche
  • contenitore di plastica o polistirolo
  • cotone idrofilo
  • acqua q.b
  • vaso di terracotta
  • terra
37

Selezionare una manciata di lenticchie

Prendete il pacchetto delle lenticchie secche, apritelo e selezionate una manciata di lenticchie di forma regolare e senza evidenti difetti. Dopodiché, prendete un contenitore di plastica o polistirolo, come quelli in cui viene venduta solitamente la carne. Può andare bene anche una pirofila usa e getta in alluminio: il recipiente non deve per forza essere di grandi dimensioni e, soprattutto, deve essere poco profondo. Lavatelo, asciugatelo e stendete sul suo fondo i batuffoli di cotone idrofilo che avrete precedentemente diviso con le mani. È importante coprire bene tutta la superficie disponibile, senza lasciare spazi vuoti.

47

Riempire uno spruzzino con dell'acqua

Prendete a questo punto uno spruzzino riempito di acqua pulita e fresca e procedete a inumidire il cotone. Adagiate, spargendoli con regolarità, i semi di lenticchia sullo strato di batuffoli e irrorate di nuovo in modo da creare un ambiente molto umido. Potete, volendo, coprire il contenitore con un coperchio o un piattino. Sistemate poi la vostra piccola nursery in un luogo caldo, non all'aperto e non alla luce diretta del sole. Non vi resta, quindi, che attendere la germinazione dei semi. Ricordate di innaffiare regolarmente, se possibile ogni giorno.

Continua la lettura
57

Interrare il germoglio

Entro pochi giorni inizierete già a veder nascere dei germogli forti e rigogliosi, alti anche da cinque a dieci centimetri. A questo punto prendete un vaso, riempitelo di terra e interrate il germoglio, con la radice e il seme rivolti verso il basso, e lasciate le nuove piantine fuori dalla terra. Bagnate abbondantemente, tenetele al sole e avrete presto un rigoglioso vasetto di lenticchie. Se non volete interrare i germogli, potete consumarli per esempio in insalata per una carica di nutrienti. Si tratta di un procedimento molto semplice e simpatico da realizzare anche con i bambini. A questo punto, una volta a conoscenza della procedura, possiamo in maniera molto semplice coltivare le lenticchie nella nostra casa.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare la pianta della lenticchia

Le lenticchie sono una buona fonte di proteine e di carboidrati e, poiché prive di glutine, sono adatte a chi ha problemi di celiachia. Poterle coltivare nel proprio orto, rappresenta una grande soddisfazione poiché si accontenta di terreni non troppo...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare i legumi in giardino

Se avete un giardino ed intendete sfruttarlo come orto per coltivare i legumi, è importante conoscere a fondo le caratteristiche morfologiche di questi ultimi, in modo da regolarvi in base ad ogni singola specie. A tale proposito, ecco una lista con...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.