Come coltivare le melanzane

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La melanzana, originaria dell'India, viene introdotta dagli Arabi all'inizio del IV secolo. La melanzana cruda ha un gusto amaro che si stempera con la cottura, che rende inoltre l'ortaggio più digeribile e ne esalta il sapore. D'altra parte, la melanzana ha la proprietà di assorbire molto bene i grassi alimentari, tra cui l'olio, consentendo la preparazione di piatti molto ricchi e saporiti e, per questi motivi, la melanzana viene consumata preferibilmente cotta. Un'eccellente idea è quella di coltivare autonomamente le melanzane, così da avere una buona scorta sempre a portata di mano.
Vediamo dunque, con questa guida, come coltivare le melanzane.

26

Occorrente

  • Area soleggiata
  • Semi di melanzana
  • Tanta pazienza
36

Decidere la posizione della pianta

Per coltivare le melanzane è importante sapere che queste sono ottime da coltivare in aree soleggiate, preferibilmente iniziando la semina già da febbraio/marzo. Una pianta ben concimata e disposta in un luogo caldo e lontano da correnti può dare anche 10 frutti. I semi vanno piantati inizialmente in un vaso poco profondo e con del terriccio umido, facendo attenzione a disporli spaziandoli tra uno e l'altro. Il vaso va tenuto in casa ad una temperatura di circa 20°C. Quando la pianta ha germogliato bisogna separare i singoli germogli in vasi più grandi aggiungendo terriccio fino a farli crescere abbastanza per essere piantati sul terreno. Il terriccio deve essere sempre mantenuto umido e a temperatura costante, senza sbalzi di temperatura.

46

Prepare il terreno alla semina

Per coltivare correttamente le melanzane, il terreno dell'orto va preparato con la vanga, così da essere arieggiato, eliminando tutte le erbacce che risulterebbero dannose per la crescita delle melanzane. Il terreno dovrà essere fertile e argilloso per dare la massima resa, per cui sarà bene stendere del letame e concimi naturali per arricchirlo. Realizzare dunque dei solchi in cui inserire le piantine in cui andranno sostenute legandole ad un bastone di legno. Si dovranno inoltre togliere le foglie secche ed annaffiare con regolarità in modo da mantenere sempre il terreno umido.

Continua la lettura
56

Manutenere e raccogliere le melanzane

Per la maturazione dei frutti si dovranno aspettare alcune settimane, eliminando le parti della pianta che si seccano naturalmente. Le melanzane potranno essere tagliate con un coltello nella parte verde del gambo quando avranno raggiunto una dimensione adeguata, a seconda del tipo di pianta.
Sarà infine opportuno selezionare i frutti, tagliando via quelli meno belli in modo da favorire la crescita di poche ma grosse melanzane.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La guida è a solo scopo informativo.
  • Per una perfetta riuscita seguire attentamente tutti i passi della guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le melanzane nell'orto

Se ci piace il giardinaggio e vogliamo essere certi che i prodotti che consumiamo siano privi di sostanze inquinanti e cancerogene come i pesticidi, allora potremo pensare di coltivare noi stessi degli ortaggi. Per fare ciò dovremo necessariamente essere...
Giardinaggio

Come costruire una serra per melanzane

Coltivare verdure ed ortaggi in autonomia nel giardino di casa può essere una brillante idea per consumare alimenti dalla provenienza sicura, risparmiando molto denaro ed occupando il tempo libero in modo creativo e positivo, a contatto diretto con la...
Giardinaggio

Come Potare La Pianta Di Melanzane

La Solanum melongena, più comunemente conosciuta con il nome di melanzana, è una pianta erbacea originaria dell'India, che si può trovare di diverse varietà, dalla Violetta lunga palermitana, che dà frutti di colore viola scuro ed allungati, alla...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

I 10 ortaggi più facili da coltivare sul balcone

Per chi non ha la possibilità di coltivare l'orto ma dispone di un certo spazio sul balcone o terrazza, può prendere in considerazione l'idea di creare un piccolo orticello in casa. Naturalmente dovrete munirvi di vasi capienti, terriccio, argilla espansa...
Giardinaggio

Come coltivare i peperoni nell'orto

Siamo soliti catalogare i peperoni in base alla loro forma, in base al colore, nonché alla destinazione d'uso in cucina. Ricchissimi di carotenoidi e di vitamina C ma poco calorici, i peperoni sono un vero e proprio toccasana, ma, a differenza di quanto...
Giardinaggio

Come coltivare un orto rampicante sul balcone

In tempi di crisi cercare un po' di autonomia risulta, ogni giorno, sempre più uno stile di vita. La natura può fare per noi la differenza. Di fatti, sono i fattori scatenanti la crisi stessa a spingere sempre più persone a coltivare un orto rampicante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.