Come Coltivare Le Ninfee Rustiche

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Avere un giardino ricolmo di piante e fiori è un po' il sogno e la passione di tutti. Ma per averlo sempre in ordine e perfetto c'è bisogno di molta manutenzione e pazienza che solo un giardiniere attento ed appassionato può avere.
Il giardinaggio, si sa, è una passione che coinvolge in egual misura sia uomini che donne, tanto persone molto in là con gli anni quanto le nuove generazioni. Dedicarsi alla coltivazione di piante e fiori è un modo semplice, rilassante e soprattutto sano di trascorrere il proprio tempo, oltre che un'opportunità per imparare tantissime cose nuove sui vegetali che ci circondano. Questo passatempo, però, diversamente da ciò che può sembrare, nasconde molti segreti e per questo motivo, prima di cimentarsi con terricci e semi è necessario informarsi adeguatamente su ciò che si vuole piantare. Ogni specie, infatti, ha le sue regole e i suoi bisogni fondamentali per la propria sopravvivenza. Tra le tante tipologie esistenti, in questa guida vi mostreremo come coltivare le ninfee rustiche, segnalandovi alcuni piccoli accorgimenti che vi permetteranno di ottenere delle pianticelle belle e rigogliose. Vediamo quindi come fare attraverso pochi e semplici passaggi. All'opera!

25

La prima cosa da fare prima di iniziare a coltivare queste piccole creature, è assolutamente opportuno sapere che le Ninfee sono delle meravigliose piante acquatiche che solitamente si trovano negli stagni e nei laghetti, ma ci sono anche delle specie che si adattano ad essere coltivate in vasche o tinozze. Queste piante, possono con tutta tranquillità sopravvivere anche ad un clima mite come il nostro.

35

Mi raccomando, è fondamentale, che durante l'inverno il loro rizoma non sia a rischio di gelo. Queste piante, fioriscono da aprile a settembre e hanno una particolarità, vale a dire, i fiori si aprono alle dieci del mattino e si chiudono alle cinque del pomeriggio. Ricordate quindi di piantarle o travasarle in primavera, altrimenti non attecchiranno e moriranno rapidamente. Detto ciò, bisognerà accertarsi di possedere tutto il necessario per la loro sopravvivenza. Per poter coltivare le Ninfee, è importante avere a disposizione una vasca o una tinozza che non deve essere verniciata perché tale pittura è dannosa per questo tipo di pianta. Il terriccio, poi, deve essere di ottima qualità, essendo queste tipologie delicate.

Continua la lettura
45

Il contenitore deve essere particolarmente ampio e, precisamente, la sua profondità deve essere di almeno 60-70 cm e deve essere sistemato in una posizione soleggiata ma non eccessivamente calda, soprattutto nel periodo estivo. Sul fondo del contenitore, dovrà essere inserita della terra, e poi, a circa 20 cm di profondità, sarà necessario piantare i rizomi. Bisognerà, infine, riempire di acqua tiepida il recipiente.
Per coltivare le Ninfee Rustiche è necessaria attenzione e cura per i dettagli, bisogna avere anche un naturale pollice verde e la predisposizione per il giardinaggio, altrimenti si rischia di commettere qualche errore o non curare come si deve le proprie piante. Seguendo le istruzioni di questa guida riuscirete a fare tutto nel migliore dei modi, e le vostre piante cresceranno forti e robuste. Potrete chiedere consiglio anche al vostro giardiniere di fiducia per una buona riuscita del lavoro. Non mi resta che augurarvi buon lavoro e buon divertimento.
Alla prossima.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come far crescere le ninfee

Le ninfee possono essere coltivate in una vasca nel patio o in stagni di qualsiasi dimensione; crescono da tuberi piantati in vasi sotto l'acqua e presentano steli con foglie arrotondate e fiori a forma di stella, che galleggiano sulla superficie dell'acqua....
Giardinaggio

Come coltivare le Belle di Giorno

Le Belle di Giorno appartengono alla grande famiglia dei Convolvoli e hanno la particolarità di aprirsi solo durante il giorno, ad orari precisi. Grazie alla loro bellezza sono molto utilizzate per la decorazione di balconi, bordure erbacee e giardini,...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare le peonie in balcone

Le Peonie, arbustive o erbacee, appartenenti alla famiglia delle si caratterizzano per il loro valore ornamentale. La varietà di peonia erbacea mantiene sempre al stessa altezza dato che si sviluppa in orizzontale mentre le peonie arbustive come gli...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare e moltiplicare gli echium

Con il termine Echium si intende un genere composto da circa 40 specie di piante, annuali e biennali che possono avere sia carattere rustico che delicato ma sono accumunate fra loro dal periodo di semina: ad inizio primavera. Nella guida che segue parleremo...
Giardinaggio

Come coltivare le calle

La calla detta anche "giglio del Nilo" o " donna in camicia", trae la sua denominazione dal greco "kalos", ossia "bello": infatti si tratta davvero di un bellissimo fiore di grandi dimensioni, ornamentale e decorativo. Pur essendo di origine africana...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.