Come coltivare le ninfee tropicali

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Se intendiamo coltivare le ninfee tropicali è importante sapere innanzitutto che ci sono varie specie e che appartengono tutte alla famiglia delle nymphaeaceae. Inoltre sono piante che crescono bene in climi decisamente umidi e richiedono dei terricci specifici. In riferimento a ciò, ecco una guida con alcuni consigli utili su come coltivare queste specie di piante.

25

Occorrente

  • Vaso
  • Sabbia silicea
  • Terriccio di campo
  • Concime granulare
  • Torba
35

Incominciamo a parlare del bulbo che va messo a dimora all'inizio della primavera, in un comune vaso o contenitore in plastica del diametro di circa 25-30 centimetri e preferibilmente con sabbia silicea, in modo da scongiurare che le radici possano marcire. Tuttavia è possibile anche usare del terriccio di campo, che però si deve necessariamente fertilizzare con del concime granulare ricco di potassio e a lento rilascio, stando attenti ad interrarlo affinché non si disperda nell'acqua delle innaffiature.

45

Una volta preparato il vaso con il terriccio lo si può immergere nell'acqua, tenendo presente che le ninfee tropicali non vanno collocate troppo in profondità, in quanto lo strato superficiale dell'acqua si riscalda molto più facilmente, per cui l'altezza ideale è di circa 20 cm. La fioritura, che a seconda della tipologia di ninfea scelta può essere diurna o notturna, può durare fino a novembre inoltrate e tuttavia è importante aggiungere che le ninfee tropicali, come quelle rustiche, tendono a produrre foglie in abbondanza e si possono anche potare in modo da stimolare maggiormente la fioritura. Per una conservazione ottimale dei tuberi è inoltre preferibile prelevarli dal vaso, liberarli da foglie e radici, e collocarli in torba sminuzzata o in sabbia umida in un vaso avente una buona chiusura ermetica, per poi riporli in un ambiente fresco e buio per tutto l'inverno. A primavera inoltrata, non bisogna avere fretta di riportarle all'esterno, bensì è consigliabile attendere che la temperatura dell'acqua abbia raggiunto almeno i 25 °C in maniera stabile e continuativa.

Continua la lettura
55

A questo punto ecco una serie di consigli utili affinché la coltivazione delle ninfee tropicali vada a buon fine. Innanzitutto è importante sottolineare che non bisogna fertilizzarle eccessivamente, in quanto questi prodotti alimentano la crescita delle alghe che fa poi diventare l'acqua stagnante. Se le nostre ninfee intendiamo poi riporle in un laghetto del giardino, periodicamente bisogna eliminare la vegetazione in eccesso, metterle in una zona ombreggiata, ed evitare dei trattamenti chimici che potrebbero far del male alle piante stesse, ad eventuali pesci e i batteri benefici che vivono nello stagno.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare frutti tropicali in Italia

All'interno di questa guida, andremo a occuparci di frutti tropicali. Nello specifico caso, come avrete già potuto scoprire attraverso la lettura del titolo stesso di questa guida, ci concentreremo su Come coltivare frutti tropicali in Italia. Negli...
Giardinaggio

Come far crescere le ninfee

Le ninfee possono essere coltivate in una vasca nel patio o in stagni di qualsiasi dimensione; crescono da tuberi piantati in vasi sotto l'acqua e presentano steli con foglie arrotondate e fiori a forma di stella, che galleggiano sulla superficie dell'acqua....
Giardinaggio

Come Moltiplicare Le Ninfee

Le ninfee, il cui nome botanico è Nynphaea, sono delle piante acquatiche che hanno una durata perenne e sono generalmente utilizzate negli stagni, nei laghetti e nelle vasche: inoltre, esse fioriscono solitamente dal mese di Maggio fino a quello di Settembre....
Giardinaggio

Come realizzare un giardino con piante tropicali

Se amate i fiori ed avete un bel giardino grande, potete approfittarne per renderlo molto raffinato e inserendo nel contesto delle piante tropicali, il che significa arricchirlo anche con acqua e piccole cascate, ricalcando le orme della concezione Zen....
Giardinaggio

Come Mantenere Le Piante Tropicali In Appartamento

Le piante da appartamento sono indubbiamente meravigliose e affascinanti. Questi vegetali andranno comunque gestiti in modo davvero perfetto, affinché possano durare nel tempo e mantenersi sempre in ottimo stato. Qualora acquistiamo delle piante tropicali...
Giardinaggio

Piante tropicali da giardino: quali scegliere

Molte volte nella vita, durante l'arredamento della propria casa e la sistemazione del giardino (per chi ce l'ha) ci è venuto in mente di dare quel tocco in più per rendere l'ambiente un po' più esotico. Ci sono diversi tipi di piante che vanno bene...
Giardinaggio

Come coltivare la ninfea nana sul balcone

Lo sai che le ninfee nane che sono piccolissime come una moneta da 50 centesimi, le puoi coltivare anche sul balcone di casa tua? Sembra difficile ma non lo è! Grazie alle ridotte dimensioni di questi esemplari di ninfea è possibile ricreare un angolo...
Giardinaggio

Come proteggere le piante acquatiche dal freddo

Creare nel proprio giardino un laghetto con piante acquatiche serve a dare un tocco esotico e suggestivo al proprio spazio all'aperto. Le piante acquatiche, o idrofite, necessitano di alcune attenzioni particolari. Nella stagione invernale, essendo la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.