Come coltivare le orchidee in vaso

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

In questa semplice guida vi aiuteremo a sapere come coltivare le orchidee in vaso.
Questo fiore è molto antico ed è di una bellezza veramente particolare. Se poi si pensa che in natura esistono ben 189 specie, si capisce al volo di quanta bellezza ci possa circodondare.
Si regala generalmente in occasioni importanti ma chi è appassionato di botanica può decidere di coltivarne qualcuna in casa, sia come pianta che come semplice fiore.
Allora, mettiamoci subito all'opera organizzando il lavoro da svolgere per far sì che la nostra casa sia sempre illuminata da un'orchidea. Vediamo come procedere.

26

Semina

L'orchidea è un fiore che richiede molte cure: potatura frequente, acqua, una buona aerazione, trattamenti antiparassitari perché delicatissima. Perfino le radici necessitano di attenzioni.
La prima cosa fondamentale è procurarsi un vaso: la plastica trasparente è consigliabile così anche le radici potranno godere della luce ed inoltre si potrà facilmente monitorare lo stato della salute delle stesse nonché il terriccio per poter intervenire tempestivamente se necessario.
Il consiglio però è quello di preparare un sottovaso con argilla espansa imbevuta d'acqua che, evaporando, rilascerà la giusta dose di umidità molto gradita alle orchidee.
Naturalmente abbiate cura di cambiarla periodicamente.

36

Innaffiatura e potatura

Le orchidee amano l'acqua in estate e nei periodi caldi, ma siate parsimoniosi in autunno e molto attenti in inverno dove è quasi consigliabile sospenderla.
Prendetevi cura delle foglie, pulitele costantemente per evitare polvere che ridurrebbe l'assorbimento di ossigeno, luce e le orchidee appassirebbero.
La potatura non è molto gradita dalle piante di orchidee e, solitamente, interviene la natura, ma in casa è difficile che questa prenda il sopravvento per cui è bene che siate voi a tagliare o acciorciare lo stelo maturo alla base: così potrete godere di una fioritura nuova e strepitosa!

Continua la lettura
46

Sostituzione terreno

La pianta andrà poi rinvasata una volta l'anno, possibilmente in primavera sostituendo di tanto in tanto il terreno. Tutte queste attenzioni e cure scongiureranno alla vostra pianta quelle cause che ne determinerebbero la morte, come fastidiosi ed antigienici parassiti e malattie varie.
Come vedete è un po' laborioso prendersi cura delle orchidee ma ammirandone la bellezza si capirà che è un piacevole lavoro per cui vale la pena affaticarsi. Osservando i consigli descritti, sarà possibili coltivare dunque con successo le orchidee in vaso.

56

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 specie di orchidee rare da coltivare in casa

Le Orchideo sono divise in circa seicentocinquanta generi e oltre ventimila specie. Si tratta di un fiore molto bello, decorativo e molto utilizzato per fare un regalo al proprio partner e nei matrimoni. Sono anche dei fiori molto costosi, quindi vengono...
Giardinaggio

10 tipi di orchidee da coltivare in casa

Non conosco persone che non restano stupefatte ogni volta dalla bellezza eterea delle orchidee, dai loro colori e la forma plastica, tanto che spesso tutti toccano questi fiori, pensando siano finti in quanto quasi perfetti. Fiori estremamente delicati,...
Giardinaggio

Come coltivare le orchidee

L'orchidea è un bellissimo fiore che appartiene alla famiglia delle Orchidaceae. Ne esistono moltissime specie e tipologie, quindi hanno spesso delle esigenze leggermente diverse. Coltivarle regala molte soddisfazioni ma non è facilissimo: essendo particolarmente...
Giardinaggio

Come coltivare le orchidee blu

L'orchidea blu, il cui nome scientifico è "vanda coerulea", appartiene alla famiglia delle orchidacee ed è nota a tutti per il suo caratteristico colore. Fu scoperta dal botanico inglese William Griffit in India orientale nel 1937 e, successivamente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare le ortensie in vaso

Le ortensie sono delle piante ornamentale arbustive, che si caratterizzano per la loro grande infiorescenza sferica, quest'ultima è formata da tanti piccoli fiori di colore bianco, azzurro, rosa oppure rosse, le foglie di questa pianta si presentano...
Giardinaggio

Come coltivare il limone in vaso

Gli agrumi sono delle piante che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. La pianta limone si presenta con foglie verde lucido e può essere coltivata in tutta Italia, anche se preferisce zone soleggiate e con temperatura media elevata. Basta...
Giardinaggio

Tutti i segreti per coltivare gli asparagi in vaso

Gli asparagi sono un tipo di verdura che si può coltivare anche in vaso. Pertanto per ottenere un'ottima crescita bisogna coinvolgere una zona adeguata del terrazzo o del balcone. In questo modo la migliore collocazione favorirà la crescita. La prima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.