Come coltivare le ortensie

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'ortensia è una pianta notissima, tanto che descriverla in modo dettagliato sarebbe superfluo: anche chi non l'ha mai coltivata, l'ha certamente vista dai fioristi o avuta in regalo. È un arbusto che raggiunge anche notevoli dimensioni, sia in altezza sia in larghezza, ha foglie grandi, ovali, dentate, in alcuni casi lunghe anche cm 20, di dimensioni molto variabili. Anche i fiori, secondo la qualità del terreno in cui la pianta è coltivata, sono variabili nei colori: hanno toni azzurri se il terreno è ferruginoso, toni rosa se il terreno è più o meno calcareo; spostando quindi la pianta da un terreno all'altro, il colore muta. In questa guida vi insegnerò come coltivare correttamente le ortensie.

27

Occorrente

  • Pianta di ortensia
  • terreno
  • fertilizzante
  • annaffiatura
37

La prima cosa da fare sarà quella di acquistare un'ortensia già in vaso oppure recuperare, da un amico o da un vicino, un getto da piantare per talea. Per effettuare una talea di ortensia dovrete tagliare un germoglio dalla base della pianta madre e poi eseguire un taglio obliquo alla gemma per poterla così piantare in un vaso con sabbia fino a quando al germoglio non saranno cresciute le radici. Una volta che saranno nate queste ultime la piccola piantina dovrà essere messa a dimora nella terra o in un vaso. Le talee di ortensia possono essere piantate da giugno a settembre.

47

Le piante di ortensia invece vanno messe a dimora nel terreno durante il mese di ottobre o novembre oppure, in alternativa, dalla fine di febbraio fino alla fine di aprile. Se dovete mettere a dimora le piante di ortensia nella terra dovrete scegliere un posto riparato dal sole e dal vento all'interno del vostro giardino; scavate quindi una piccola buca, che dovrà essere abbastanza grande, di modo che sia in grado di contenere l'apparato radicale della pianta che avete comprato; mettete quindi sul fondo della buca del concime naturale (ad esempio dello stallatico o della torba andranno benissimo); togliete quindi la pianta dal suo vaso e, con estrema delicatezza, cercate di smuovere la terra dell'ortensia, cercando di rendere la terra friabile senza però rischiare di rompere o danneggiare le radici; depositate quindi la pianta nella buca.

Continua la lettura
57

Dopo aver messo la pianta nella buca rincalzate con la terra il buco e riempite con il terreno tolto in precedenza; eseguite quindi una leggera pressione con il palmo delle mani, cercando di compattare delicatamente il terreno e di rendere la terra stabile, annaffiate quindi abbondantemente. Ricordatevi di non lasciare l'ortensia sotto l'esposizione dei raggi diretti del sole e, qualora fosse raggiunta da questi ultimi, copritela con una tenda ombreggiante; innaffiate l'ortensia una volta al giorno per almeno 3/4 minuti.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Potare l'ortensia una volta l'anno in modo da mantenere la fioritura.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare al meglio le ortensie

Le ortensie comuni, dette anche Hydrangea macrophylla, sono piante ornamentali che normalmente vengono piantate in giardino ed appartengono ad una famiglia composta da ben 80 specie differenti. Per coltivarle in terrazzo bisognerà munirsi di vasi molto...
Giardinaggio

Come coltivare le ortensie

L'ortensia è una pianta notissima, tanto che descriverla in modo dettagliato sarebbe superfluo: anche chi non l'ha mai coltivata, l'ha certamente vista dai fioristi o avuta in regalo. È un arbusto che raggiunge anche notevoli dimensioni, sia in altezza...
Giardinaggio

Come curare le ortensie

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire ed imparare come poter curare le ortensie, nel modo migliore affinché possano essere ben fiorite e ricchi di colore. Le ortensie sono delle piante uniche e speciali, che possono essere...
Giardinaggio

Come eliminare i parassiti sulle ortensie

Le ortensie sono dei fiori ornamentali, grazie al loro colore, nate in Cina ed importate in tutto il mondo. È molto facile da coltivare sia in vaso che in giardino, e sono molto decorative dato che il colore dei loro fiori, muta in base al ph del terreno...
Giardinaggio

Come dare colore alle ortensie

Tutti coloro che si appassionano al giardinaggio e vantano un pollice più o meno verde conoscono le ortensie. Queste piante, infatti, hanno un alto numero di estimatori fra chi vuole abbellire il giardino o il balcone. All'origine dell'apprezzamento...
Giardinaggio

Come effettuare la potatura delle ortensie

Le ortensie, che appartengono alla famiglia delle Hydrangeaceae, vennero importate in Europa nel XVIII secolo e oggi sono molto diffuse in tutta Italia, dove vengono utilizzate come piante decorative sia nei giardini che nei vasi, come piante d'appartamento....
Giardinaggio

Come essiccare le ortensie

Le ortensie sono tra i fiori più amati e presenti nei nostri giardini e balconi. Se desideriamo essiccarle per creare un grazioso elemento d'arredo per la nostra casa il procedimento non è difficile. Una volta essiccate, le ortensie potranno essere...
Giardinaggio

Come riprodurre le ortensie

Regine dell'estate, sfoggiano i loro grandi fiori vistosi in giardini e terrazzi: si tratta delle ortensie. Originarie dell' Asia, sono tra gli arbusti legnosi più diffusi e scenografici presenti in Italia; di esse esistono numerose varietà, ottenute...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.