Come coltivare le ortensie in vaso

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Le ortensie sono delle piante ornamentale arbustive, che si caratterizzano per la loro grande infiorescenza sferica, quest'ultima è formata da tanti piccoli fiori di colore bianco, azzurro, rosa oppure rosse, le foglie di questa pianta si presentano come grandi, caduche e rugose. Di ortensie ne sono presenti diverse varietà, sono di origine asiatica, amano i climi miti e i luoghi luminosi. Se anche voi avete delle ortensie in casa e volete avere più informazioni a riguardo, magari levandovi qualche eventuale dubbio, oppure, più semplicemente se siete interessati a questo argomento, non smettete allora di leggere questo articolo, in quanto in seguito vi verrà spiegato nel modo più semplice e chiaro possibile come coltivare le ortensie in vaso.

27

La posizione

La prima cosa da dovere valutare con attenzione per andare successivamente a coltivare l’ortensia in vaso è senza dubbio il luogo dove collocarla, che deve avere senza dubbio un clima mite. Le piante sopportano benissimo il freddo, meno il caldo intenso, per questo è meglio prediligere un luogo ben arieggiato, luminoso e all'ombra.

37

Composizione terreno e dimora

Le piante acquistate da un fioraio devono essere invasate intorno a ottobre e novembre oppure tra marzo e aprile, in un terreno ricco mescolato con torba e compost per la fertilità e con ghiaia o sassi per il drenaggio. La composizione del terreno è fondamentale per il colore dei fiori e per una buona e corretta crescita. Per quanto riguarda la messa a dimora nel vaso è necessario effettuare una buca profonda almeno il doppio rispetto alle radici della pianta, posizionarla all'interno e quindi successivamente andare a ricoprirla con il terreno ed innaffiarla abbondantemente.

Continua la lettura
47

Innaffiatura ortensie

Le ortensie in vaso devono essere innaffiate in modo frequente ed abbondante nei periodi primaverili ed estivi, o potrebbero avere grossi problemi, infatti queste piante come già detto in precedenza devono avere il terreno sempre umido. È da evitare assolutamente il ristagno dell’acqua, mentre si può dare vigore alla pianta nebulizzando la chioma. Nei periodi freddi le innaffiature devono avvenire solo quando il terreno è troppo secco. Quando le temperature sono troppe fredde, ricoprite per esempio con della paglia le vostre orchidee.

57

La concimazione

La concimazione della pianta deve avvenire aggiungendo del potassio all'acqua di innaffiatura. Questa operazione va fatta con costanza in primavera e in estate, una volta a settimana, saltuariamente nelle altre stagioni, quindi con meno costanza. La potatura andrà eseguita generalmente dopo la fine del periodo estivo, andando quindi ad eliminare le foglie secche presenti.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare al meglio le ortensie

Le ortensie comuni, dette anche Hydrangea macrophylla, sono piante ornamentali che normalmente vengono piantate in giardino ed appartengono ad una famiglia composta da ben 80 specie differenti. Per coltivarle in terrazzo bisognerà munirsi di vasi molto...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare le ortensie

L'ortensia è una pianta notissima, tanto che descriverla in modo dettagliato sarebbe superfluo: anche chi non l'ha mai coltivata, l'ha certamente vista dai fioristi o avuta in regalo. È un arbusto che raggiunge anche notevoli dimensioni, sia in altezza...
Giardinaggio

Come coltivare il limone in vaso

Gli agrumi sono delle piante che si adattano benissimo alla coltivazione in vaso. La pianta limone si presenta con foglie verde lucido e può essere coltivata in tutta Italia, anche se preferisce zone soleggiate e con temperatura media elevata. Basta...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come coltivare la vite in vaso

Se sei un amante del verde e desideri scoprire come sia possibile coltivare la vite in vaso autonomamente e senza particolari difficoltà, ti consiglio di leggere con attenzione i consigli di seguito, in quanto ti fornirò preziosi suggerimenti sull'argomento...
Giardinaggio

Come coltivare l'alloro in vaso

Le piante aromatiche sono un ottimo strumento per realizzare dei condimenti sani e gustosi per moltissime ricette. Un'altro vantaggio delle piante aromatiche è sicuramente la loro resistenza, che le rende perfette per essere coltivate anche in un piccolo...
Giardinaggio

Come coltivare un melo in vaso

Gli alberi da frutto vengono sempre immaginati all'interno di un frutteto. Tanto che, molti rinunciano a prendere l'iniziativa di coltivarli. Il primo dubbio più frequente viene rivolto allo spazio che dovrà occupare la pianta. Ma nulla è impossibile!...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.