Come coltivare le patate

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La patata è una pianta erbacea originaria del Messico e portata in Europa dalle flotte spagnole nel 1570. È un alimento fondamentale nell'alimentazione umana; in alcuni paesi dell'Europa centrale e occidentale costituisce in alcuni casi l'alimento base della cucina. È normalmente commercializzata in tubero, anche se la propagazione per seme esiste ed è limitata ai casi di miglioramento genetico della pianta. Vi spiegherò adesso come coltivare le patate.

26

Occorrente

  • Dai 10 ai 30 quintali di tuberi.
  • Terreno fertile
  • Concime
36

Ambiente fresco

Per il terreno essa non ha grandi esigenze: deve essere fresco e che non ostacoli meccanicamente lo sviluppo degli organi sotterranei, quindi predilige le terre permeabili, leggere, sciolte o di media compattezza, alluvionali o vulcaniche a reazione leggermente acida. Se l'umidità del terreno è eccessiva, il prodotto potrebbe riuscire scadente e poco conservabile, mentre in terreni troppo sciolti o aridi i tuberi potrebbero rimanere piccoli. Per la preparazione del terreno sono raccomandabili una aratura profonda, specialmente nei terreni compatti ed, ante semina, una concimazione organica di letame o, in difetto di questo, a base di rovescio si interra con il lavoro principale.

46

Il periodo

Il periodo di semina varia a seconda del tipo di coltura che si vuol fare, del clima e delle varietà coltivate. Si compie disponendo i bulbi interi in solchi distanti tra loro 50-60 cm e a 30-50 cm sulla fila, in modo da avere un impianto compreso tra 3,5 e 5,5 piante a metro quadrato. Per le varietà precoci e per i bulbi frazionati le distanze diminuiscono. La profondità di semina invece ottimale oscilla intorno a 8-10 cm. Essi possono essere seminati a postarella, ovvero aprendo delle buche con una zappa, oppure deponendo i tuberi nel solco aperto e coprendoli con il terreno.

Continua la lettura
56

La conservazione

Per la buona conservazione delle patate occorrono locali ben arieggiati, non umidi, con temperatura che si mantiene preferibilmente tra i 2° e gli 8° C, a luce moderata. Queste condizioni sono necessarie perché l'umidità provoca il germogliamento e l'ammuffimento dei tuberi, il gelo l'indolcimento, la luce l'inverdimento, il buio la germogliazione. Per una ottima conservazione è bene che i mucchi dei tuberi siamo riposti a terra e, per assicurare l'arieggiamento necessario, si fa attraversare la massa in senso orizzontale e in senso verticale con listelli di legno. Le patate vanno raccolte quando sono mature ovvero quando la parte aerea della pianta appasisce. In questa fase hanno raggiunto le dimensioni, il colore caratteristico della varietà e la buccia è bene aderente e consistente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per una ottima conservazione è bene che i mucchi dei tuberi siamo riposti a terra e, per assicurare l'arieggiamento necessario, si fa attraversare la massa in senso orizzontale e in senso verticale con listelli di legno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate

La patata è una pianta erbacea originaria del Messico e portata in Europa dalle flotte spagnole nel 1570. È un alimento fondamentale nell'alimentazione umana; in alcuni paesi dell'Europa centrale e occidentale costituisce in alcuni casi l'alimento base...
Giardinaggio

Come coltivare le patate idroponiche

Un'alimentazione sana include sicuramente le squisite patate. Fin dall'antichità, le patate hanno rappresentato un alimento gustoso e che si presta a tante ricette. Mangiate in modo semplice, cucinate in pietanze e piatti particolari, le patate sono...
Giardinaggio

Come piantare le patate

La patata è un alimento fondamentale nell'alimentazione umana: in alcuni paesi dell'Europa centrale ed occidentale, costituisce l'alimento base della cucina. Chi ha un appezzamento di terreno o un piccolo fazzoletto di terra, può dilettarsi nella coltivazione...
Giardinaggio

Come riconoscere il momento giusto per raccogliere le patate

La coltivazione delle patate è una delle colture più facili. Infatti, non prevede grandi cure e crescono in maniera naturale. Pertanto, si possono anche coltivare sul balcone utilizzano vasi e terriccio universale. L'importante è sistemare e riporre...
Giardinaggio

Come coltivare la patata dolce

In questo articolo ci occuperemo di dare alcuni semplici consigli su come coltivare la patata dolce. Se avete la possibilità di usufruire di un piccolo pezzo di terra, anche solamente nel giardino di casa, potete approfittarne per creare il vostro orticello...
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
Giardinaggio

Cosa coltivare su un terreno sabbioso

Un terreno sabbioso presenta lo svantaggio di trattenere scarsamente l'acqua, ma compensa questo difetto con la maggiore lavorabilità del terreno. Se vogliamo coltivare su terreni sabbiosi, dovremo quindi ricordarci di annaffiare poco e spesso le nostre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.