Come coltivare le piante di mirtillo

Tramite: O2O 21/09/2017
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se stiamo pensando di coltivare delle piante sul nostro balcone o nel nostro giardino, in modo da creare una spazio pieno di verde, ma non siamo esperti con il giardinaggio, non dovremo assolutamente preoccuparci. Basterà infatti, cercare delle informazioni riguardanti la pianta che abbiamo intenzione di curare, come ad esempio la quantità di acqua necessaria, l'esposizione al sole, la temperatura e molto altro ancora. Tutte queste informazioni potremo facilmente trovarle all'interno delle moltissime guide presenti su internet e grazie ad esse, riuscire a far crescere tutte le nostre piante sempre forti e rigogliose. Nei passi successivi, in particolare, vedremo come fare per riuscire a coltivare correttamente le piante di mirtillo.

26

Occorrente

  • Concime e terriccio
  • Acqua piovana e/o a basso contenuto calcareo
36

Il terreno

Per poter coltivare il mirtillo serve prima di tutto un terreno leggero, morbido e pulito, soprattutto la parte sotto la superficie dev'essere esente da contaminanti, anche naturali, come ad esempio il calcare, deleteri per la buona salute della pianta. Le radici del mirtillo sono poi tutt'altro che profonde e, proprio per questa ragione, necessitano di essere annaffiate con cura e soprattutto con grande frequenza e abbondanza. Idealmente, per poter coltivare il mirtillo, sarebbe meglio avere a disposizione un giardino o meglio ancora un piccolo orto o terreno di proprietà, magari separato dall'abitazione principale, perché si tratta di una pianta che necessita di grande areazione.

46

Il concime, l'aria e la collocazione della pianta

Oltre al terreno, come già menzionato in precedenza, sono importanti il tipo di concime utilizzato, la qualità dell'aria e la collocazione della pianta. Per il concime va benissimo del letame o del concime di tipo industriale acquistabile in qualunque negozio di giardinaggio, mentre bisognerebbe, se possibile, controllare la qualità dell'aria assicurandosi che la presenza di azoto sia sotto controllo e posizionando la pianta in maniera da esporla a luce diretta del sole almeno per qualche ora ogni giorno. Se non è possibile collocare la pianta in una zona con sufficienti precipitazioni, si consiglia d'innaffiare la pianta con acqua piovana e, per far respirare meglio le piante, collocarle a una distanza di almeno 1-2 metri l'una dall'altra.

Continua la lettura
56

La potatura

Le piante di mirtilli, che si tratti di quelli rossi o di quelli di tipo "americano", devono generalmente essere potate e successivamente raccolte nel periodo precedente all'inverno, a cavallo tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno (Settembre è il mese ideale). Una volta raccolti i frutti e ripuliti con cura, se possibile utilizzando degli igienizzanti naturali si potrà servirli direttamente oppure preparare delle confetture.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

5 piante fiorite da coltivare anche in inverno

Con la fine della bella stagione e l'arrivo dell'inverno le temperature si abbassano e le condizioni sono più sfavorevoli per la crescita delle piante. Proprio per questo molte piante preferiscono espletare le loro funzioni riproduttive durante i periodi...
Giardinaggio

10 piante perenni resistenti al freddo da coltivare in Inverno

Se l'estate ci regala dei bei prati fioriti e l'autunno ci ha abituato a vedere paesaggi dai molteplici colori che vanno dal verde al rosso scuro, dall'arancione al giallo. L'inverno può riservare delle sorprese inaspettate all'occhio di un profano del...
Giardinaggio

10 piante carnivore da coltivare in giardino

Nell'immaginario collettivo le piante carnivore sono quelle che ci liberano dalla fastidiosa presenza di insetti e zanzare: ecco perché probabilmente tutti vorremmo averne almeno una in casa. Per non parlare dei più piccoli, che potrebbero stare ore...
Giardinaggio

10 piante perenni da coltivare in giardino

La caratteristica principale delle piante perenni è quella di durare nel corso del tempo, resistendo agli sbalzi climatici delle diverse stagioni. Si differenziano quindi dalle piante annuali o biennali, le quali, come indica il loro nome, durano solo...
Giardinaggio

Come coltivare le piante con la torba di cocco

Negli ultimi anni la tecnologia di coltivazione delle piante sta facendo passi da gigante. Una delle ultime novità è la coltura idroponica: questa consiste nel coltivare piante alimentari in substrati diversi dal terreno. In questo modo si ha il pieno...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare i fagioli borlotti

I fagioli borlotti, conosciuti anche come fagioli di mirtillo rosso, appartengono alla specie Phaseolus vulgaris L. I fagioli borlotti vengono utilizzati sia freschi che secchi e crescono in baccelli chiazzati di rosa e rosso, la cui lunghezza e mediamente...
Giardinaggio

Come coltivare il cumino

Tra le varie piante che possiamo coltivare, vi sono anche delle piante aromatiche molto belle che spesso non vengono tenute in debita considerazione, come per esempio il cumino. Questa pianta, produce dei veri e propri semi che possiamo impiegare in cucina...