Come coltivare le piante nel terrario

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Un bel terrario può essere anche oggetto di arredamento, tanto quanto un acquario, quindi se decidiamo di metterlo in casa dobbiamo procurarci un contenitore di vetro o di plastica che si adatti al meglio al nostro arredamento. Per un terraio da terrazza potremmo pensare di utilizzare contenitori meno costosi ma adatti alle temperature esterne. Il terraio può essere chiuso o aperta ma in entrambi i casi ha la necessità di garantire alle piante un'ottima aereazione. Qui di seguito vedremo come coltivare le piante nel terrario.

26

Occorrente

  • Terraio - piante - terriccio - acqua - vaporizzatore o umidificatore - concime
36

L'illuminazione è fondamentale

L'illuminazione per la buona riuscita di un terrairio è fondamentale. Se optate per un terrario da mettere in terrazza o sul balcone la luce solare sarà più che sufficiente ma se l'idea e quella di posizionarlo in casa, magare in un angolo del soggiorno, dovete fare in modo che il terrario possa ricevere la giusta quantità di luce con una buone illuminazione artificiale.

46

La preparazione del terriccio

Prima di poter piantare le piante nel vostro terrario è fondamentale preparare la giusta base di terriccio. La procedura è abbastanza semplice. Mettete all'interno del contenitore che avete decisto di utilizzare uno strato di uno o due centimetri di perlite o ghiaia non calcarea. Si consiglia di ricoprire il tutto con un sottile strato di fibre di radice. Una volta preparata la base possiamo versare il composto (fatto generalmente da 3 parti di torba e 1 di sabbia) e bagnare con acqua, meglio per la prima volta se piovana, un po' alla volta fino ad ottenere un terreno abbastanza umido. Aspettiamo un paio di giorni prima di piantare le piante per permettere al terreno di filtrare l'acqua in maniera omogenea.

Continua la lettura
56

La pulizia e l'igiene del terrario

Il terraio è l'ambiente ideale per lo sviluppo di numerosi funghi e muffe molto pericolosi per tutti i tipi di piante coltivate. Ponete quindi particolare attenzione alla pulizia del vostro terraio togliendo immediatamente tutte le foglie morte che aumentano il prolificarsi delle muffe. Agite in modo tempestivo con funghicidi specifici appena vi accorgete della loro comparsa.

66

Le piante coltivabili nel terrario

Le piante che potete coltivare nel terraio sono di molte specie ma, per gli appassionati, le più belle sono le piante grasse. Quelle che meglio si adattano sono le piante carnivore tanto che per alcune di esse la coltivazione in terraio è l'unica soluzione. Si adattano molto bene anche le felci o le piante tropicali. La cosa importante è non mischiare piante che necessitano di diverso quantitativo d'acqua. Piante grasse e carnivore è sufficiente bagnarle pochissimo a distanza di giorni, mentre le felci e le piante tropicali hanno bisogno di essere annaffiate con più frequenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come e quali piante coltivare in camera da letto

Chi ama davvero molto le piante, tenerle in casa, curarle ed ammirarne l'eleganza ed i colori trova naturalmente molto difficile dover rinunciare al loro effetto rilassante e vivificante in camera da letto. Si dice, infatti, che coltivare piante in una...
Giardinaggio

Piante aromatiche da coltivare in vaso

Le piante aromatiche si prestano agli utilizzi più svariati, soprattutto in campo culinario. Ma davvero pochi conoscono i pregi che la coltivazione casalinga di queste piante speciali è in grado di dare. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi le...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come coltivare le piante selvatiche

Quando si ha una casa con un appezzamento di terreno, si fa di tutto per renderlo il più carino possibile, coltivando delle piante oppure sistemando degli spazi con degli arredi da esterno. A volte, facendo delle passeggiate in natura si possono osservare...
Giardinaggio

Come Coltivare Le Piante Sospese

Le piante sospese sono un ornamento capace di donare un tocco di eleganza e freschezza agli ambienti che le ospitano. Soprattutto in caso di spazi piuttosto piccoli, questo tipo di decorazione è un'ottima soluzione da adottare.Tuttavia, le piante sospese...
Giardinaggio

Come coltivare piante da sovescio

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter coltivare le piante da rovescio. Sembrerà una contraddizione, ma in realtà le piante da rovescio esistono e possono anche essere coltivate. Coltivare piante con il solo scopo di interrarle, potrebbe...
Giardinaggio

Come coltivare le piante aromatiche in casa

Un hobby molto diffuso è quello del giardinaggio. Esso rappresenta un ottimo modo per trascorrere parte del proprio tempo libero in maniera produttiva. Attraverso il giardinaggio è possibile ottenere i frutti del proprio lavoro e della propria passione....
Giardinaggio

10 piante grasse da coltivare in casa

Il giardinaggio è un hobby molto frequente e davvero salutare, ma se non si possiede un giardino o un lembo di terra da poter coltivare si può optare per la coltivazione in vaso. Se questa è la vostra idea di giardinaggio allora oggi vi mostreremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.