Come Coltivare Le Salvie Ornamentali

Tramite: O2O 26/07/2017
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Meno famose e profumate della salvia comune, molto utilizzata in cucina per aromatizzare le pietanze, le salvie ornamentali hanno però il pregio di riempirsi di fiori dai colori meravigliosi, perfette per creare accostamenti insoliti e per vivacizzare le aiuole o l'arredamento di casa. Se siete dei veri appassionati di agricoltura oppure siete dei semplici amanti delle piante, sempre in cerca di qualche nuova pianticina interessante da coltivare, questa guida farà certamente al caso vostro. In questa guida infatti, come avrete sicuramente già capito dal titolo, vi verrà illustrato, passo dopo passo, come coltivare le salvie ornamentali. Il bello di questo lavoretto è che se avete dei bambini in casa potete farvi aiutare da loro, in modo tale da passare un po' di tempo insieme, magari all'aria aperta, divertendovi ed imparando qualcosa di utile e di nuovo. Anche se non si è particolarmente portati al pollice verde, la salvia ornamentale non richiede particolari cure, al di là dell'innaffiatura che varia in base alla pianta o all'eliminazione delle parti più appassite. Attraverso questa guida, scoprirete come prendervene cura.

26

Occorrente

  • Terreno adeguato per la tipologia di salvia
  • Luce solare
  • Innaffiature regolari
36

Coltivare la "salvia splendens"

Innanzitutto, tra le salvie ornamentali la più diffusa è la "salvia splendens". Questo tipologia di salvia è adatta soprattutto per i luoghi interni, in quanto richiede luoghi freschi ed all'ombra. Oltre a ciò, il terreno deve essere soffice e fresco, quindi dovete umidificarlo periodicamente.

46

Scegliere la "salvia farinacea nana" durante i periodi estivi

Successivamente, è possibile citare anche la salvia con i fiori blu: questo tipo di pianta prende il nome di "salvia farinacea nana" ed è ideale durante i periodi estivi, in quanto richiede un maggior apporto di luce. Tuttavia, le temperature devono rimanere comunque fresche proprio per non farla appassire. Per quanto riguarda il terreno, non vi sono particolari richieste: dovete innaffiare la pianta ogniqualvolta il terreno risulta essere asciutto, senza però esagerare con la quantità.

Continua la lettura
56

Ricavare degli oli essenziali dalla "salvia sclarea"

La "salvia sclarea" possiede delle foglie profumate coperte da uno strato che le rende argentate. Questo tipo di pianta fiorisce prevalentemente nel mese di luglio con fiori bianco-azzurri che tendono anche al viola, con anche alcune parti che variano dal bianco al lilla. Questa salvia, oltre a fornire un'ottima profumazione, viene utilizzata per ricavare dei meravigliosi oli essenziali per il corpo. Infine, è una pianta che cresce in altezza quindi prestate attenzione al luogo in cui la coltivate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come ricavare piante ornamentali da frutta e verdura

All'interno della fattispecie che riguarda il giardinaggio, molto spesso vi sono tanti dubbi e poche certezze in merito alle migliori tecniche di coltivazione e di cura di alcune piante e di alcuni fiori. Non a caso negli anni sono stati pubblicati una...
Giardinaggio

Come potare cespugli ornamentali

I cespugli ornamentali rappresentano un componente estetico molto importante per il vostro giardino. Nasce da qui l'esigenza di tenerli sempre in ordine e in perfetta salute. La cura con la quale i cespugli devono essere trattati deve sempre essere estremamente...
Giardinaggio

Come coltivare la calathea crocata

La calathea crocata è una bellissima pianta dai fiori colorati e dalla forma particolare, quando riesce a fiorire.Essa è una pianta d'appartamento che necessita di climi umidi ma non troppo caldi. Per la sopravvivenza, date le sue origini, ed è comunque...
Giardinaggio

Come coltivare le alghe

Se abbiamo l'hobby della coltivazione di piante terrestri e marine, si può fare in modo semplice e comodamente in casa, sia per esporle per scopi ornamentali, che per renderle adatte per usi culinari, come ad esempio la preparazione di gustose frittelle...
Giardinaggio

Come coltivare i cactus

I cactus si annoverano fra le piante grasse o succulente. Infatti, essendo tipici delle aree desertiche e semi desertiche, sono in grado di immagazzinare dell'acqua. Questa viene trattenuta e poi rilasciata nei loro tessuti per poter sopravvivere ai lunghi...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare le peonie in balcone

Le Peonie, arbustive o erbacee, appartenenti alla famiglia delle si caratterizzano per il loro valore ornamentale. La varietà di peonia erbacea mantiene sempre al stessa altezza dato che si sviluppa in orizzontale mentre le peonie arbustive come gli...
Giardinaggio

Come Coltivare Le Ipomee

Le piante rappresentano il modo migliore per abbellire la propria casa, ma non solo. Molte persone ne sono appassionate, e vorrebbero poter coltivare le specie più rare e belle. Tra queste possiamo trovare le Ipogee. Appartenenti alla famiglia delle...
Giardinaggio

Come Coltivare Le Conifere Nane

Le conifere nane sono delle piante dalla speciale bellezza dovuta all'intensità del colore delle loro piccole foglie, verdi e brillanti, ed all'effetto di piccoli cespugli che queste piantine possono conferire elegantemente ad un terrazzo, un giardino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.