Come coltivare le verdure idroponiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Il termine "idroponico" si riferisce a speciali coltivazioni delle piante con un sistema di immersione delle loro radici in liquidi composti da acqua e sali nutritivi. Si è cominciato ad usare la denominazione di "coltivazione idroponica" a metà del secolo scorso, ma in realtà si tratta di una riscoperta, perché anche nella preistoria esistevano dei metodi di coltura delle piante in assenza della terra: ricordiamo i giardini galleggianti di Città del Messico, quelli pensili di Babilonia o le inondazioni del Nilo. La coltivazione idroponica, in mancanza di terra, prevede dei substrati di crescita, come l'argilla, la lana di roccia, la perlite o la vermiculite; coltivazione che necessita comunque di condizioni di temperatura ed umidità favorevoli alla sana crescita delle piante. Si tratta di un sistema che può quindi, con le dovute cure e gli opportuni accorgimenti, essere realizzato anche in casa nostra. Seguiamo dunque questo tutorial che ci semplificherà i passaggi, per scoprire come coltivare le verdure idroponiche.

28

Occorrente

  • Grow room, acqua, sistema di illuminazione, sistema di ventilazione, regolatore/misuratore umidità, vassoi, fertilizzanti.
38

La coltivazione idroponica dunque consiste nel far crescere le piante direttamente nell'acqua; esattamente la parola viene dal greco 'hidro' (acqua) e 'ponos' (lavoro). Per coltivare indoor (in casa) si necessita di solito di strumenti specifici e non proprio economici, che consentono di riprodurre delle condizioni ideali per la pianta. Si tratta di una sorta di scatole hi-tech (growroom) con sistema di ventilazione, luce, regolatore della temperatura/umidità e vassoi di 30-40 cm. Di profondità sui quali andrà posizionato un supporto galleggiante (anche vasi fustellati), dotato di fori da cui le radici si svilupperanno alla ricerca delle sostanze nutritive. Senza grow room andrà più che bene un terrazzo o un balcone ben illuminati.

48

Con questo sistema si possono coltivare molte specie di piante, tranne i cactus che odiano le condizioni umide, ma sopratutto gli ortaggi (pomodoro, fragola, cetriolo, peperone) e verdure a foglia verde (come bietola, cavolo rapa, insalata etc.). Il ciclo di una pianta consiste in tre fasi: la germinazione, la crescita e la fioritura. Per la prima fase è importante mantenere alto il livello di umidità (80%). Per questo motivo si predispongono i semi in lana di roccia vulcanica o, per un sistema più casalingo, andrà benone dell'ovatta bagnata o un panno. Una volta che le radici sono uscite fuori dal seme, si passa alla fase due.

Continua la lettura
58

Durante la crescita la pianta ha bisogno di tre sostanze nutritive inorganiche che vanno aggiunte all'acqua: l'azoto, il fosforo e il potassio. Un vantaggio della coltivazione idroponica è che la quantità di sali minerali somministrata alla pianta può essere controllato con precisione, cosa che non può accadere nella coltivazione nella terra. In questa fase ad esempio il livello di ph, cioè l'equilibrio tra acido fosforico e potassio carbonato, deve rimanere stabile tra 5 e 6. Un'altro fattore importante è la temperatura dell'acqua, che si deve aggirare tra i 15-23° C.

68

Nella fioritura le concentrazioni vanno invertite: se nella fase precedente l'azoto era maggiore, ora la pianta ha bisogno più di potassio, mentre l'azoto può essere anche completamente eliminato. L'impiego di fertilizzanti è necessario, ma la somministrazione deve essere corretta: se ne usiamo troppo poco le piante saranno denutrite, al contrario potrebbero bruciarsi. Se ci sono segni di un eccessiva fertilizzazione allora va risciacquato il vassoio e riempito di acqua pulita fino a quando la pianta non darà segni di carenza di nutrienti. I fertilizzanti inoltre vengono venduti come concentrati in più parti separate, le quali vanno poi disciolte in acqua. Un utile consiglio è di non sciogliere mai più sostanze insieme, ma di diluire i nutrienti uno per volta in acqua secondo le proporzioni.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Procuratevi un buon manuale che vi segnali tutti i parametri da tenere sotto controllo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare le patate idroponiche

Un'alimentazione sana include sicuramente le squisite patate. Fin dall'antichità, le patate hanno rappresentato un alimento gustoso e che si presta a tante ricette. Mangiate in modo semplice, cucinate in pietanze e piatti particolari, le patate sono...
Giardinaggio

Le 10 migliori verdure invernali da coltivare in giardino

In questa lista vedrete elencate le 10 migliori verdure invernali da coltivare in giardino. Se avete un bel giardino spazioso e fertile e avete il pollice verde questa lista fa al caso vostro. Infatti, potrete creare un orticello accanto a casa vostra....
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come cominciare a coltivare l'orto

Coltivare l'orto è una pratica antica che dona piacere e profitti. Il piacere è quello della occuparsi della coltivazione e vedere man mano i propri sforzi ripagati dalla crescita delle piante. I profitti ovviamente sono nel non dovere acquistare verdure...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

5 motivi per iniziare a coltivare un orto

Viviamo di fretta, senza mai avere un minuto per noi stessi. Andiamo al supermercato e compriamo quel che troviamo nel banco ortofrutta. L'unica cosa a cui badiamo, generalmente, è il prezzo. Magari scartiamo i pezzi dalla forma più irregolare. Non...
Giardinaggio

Come conservare le verdure sottolio o sottaceto

Tra le varie modalità di conservazione, quelle che prevedono l'utilizzo dell'olio o dell'aceto sono sicuramente molto familiari nelle nostre cucine. Si tratta di una tradizione molto antica, e anche se oggi i sottoli e i sottaceti possono essere trovati...
Giardinaggio

Come coltivare i fagiolini

Sempre più spesso ci ritroviamo a coltivare numerosi prodotti nel nostro orto. Per chi è appassionato di giardinaggio e anche di cibi sani, piantare e produrre frutta e verdure è la soluzione ideale. Con un po' di lavoro è possibile riuscire ad ottenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.