Come coltivare l'Elaeagnus Angustifolia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Tra le tante piante che madre natura ci regala, oggi parliamo di una specie del genere Elaeagnus che comprende una quarantina di esemplari diversi. Tra questi ci soffermiamo in particolare sull'Elaeagnus Angustifolia ovvero una pianta arbustiva che può essere sempreverde o a foglia decidua, e coltivabile sia in terrapieno che in vasi contenitori. A tale proposito ecco una guida su come coltivare al meglio l'Elaeagnus Angustifolia.

25

Occorrente

  • Sole
  • Acqua
  • Terreno
  • Fertilizzante
35

La corteccia di questa pianta appare di un colore tendenzialmente sul grigio-rossastro ed è liscia da giovane, da adulta si presenta con tagli longitudinali. Le infiorescenze molto profumate sono composte da dei fiorellini con un calice a campana e da 4 lobi ma senza petali. Subito dopo i fiori producono dellle bacche che sono anche commestibili.

45

L'Elaeagnus Angustifolia è dunque una specie di pianta decidua con dei rami spinosi e delle foglie foglie dalla forma lanceolata che rivestono la parte inferiore, i fiori invece sono bianchi esternamente e gialli internamente. La pianta può inoltre raggiungere un'altezza massima di 5 metri. Essendo a rustica è anche poco esigente ai fini della coltivazione; infatti, è molto resistente sia al freddo intenso che al caldo torrido, anche se l'esposizione ideale è in pieno sole, o in penombra. Come per tutti gli arbusti da siepe, nel momento stesso che si decide di metterla a dimora si deve prima effettuare una buca di un diametro almeno del doppio rispetto vaso in cui è cresciuta, mente il terriccio deve essere di tipo universale, e miscelato con della torba sminuzzata e sabbia, in modo da favorire il drenaggio dell'acqua piovana e delle innaffiature e quindi preservare le radici dal rischio di marcire.

Continua la lettura
55

Per quanto riguarda gli interventi di manutenzione da far seguire a quello della messa a dimora dell'Elaeagnus Angustifolia il più importante consiste nella concimazione usando dello stallatico, ovvero un concime organico che serve ad aiutare l'arbusto sia nell'attecchimento che nella crescita. Inoltre il consiglio è di distanziare le piantine giovani di almeno 7-8 centimetri le une dalle altre e per quanto riguarda le innaffiature, devono essere frequenti se le piantine sono ancora giovani, poi anche a giorni alterni man mano che si ingrandiscono. Quando infatti diventano adulte, va effettuata la potatura con una certa regolarità e almeno due volte l'anno, quindi possiamo parlare di una invernale ed un'altra estiva, ideali entrambe per evitare l'eccessiva ramificazione, che tende ad ostacolarne lo sviluppo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare in luoghi assolati

I fiori rendono ogni luogo più allegro e colorato. Per questo sempre più sono le persone che si dedicano al giardinaggio in città e non solo, in modo da rallegrare ogni angolo della propria abitazione. Vediamo però insieme quelli che sono i 10 fiori...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.