Come coltivare l'escolzia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

L'escolzia, conosciuto anche come papavero della California, è un fiore originario appunto della California, ma si trova lungo tutta la costa occidentale degli Stati Uniti a nord fino stato di Washington ed all'estremo sud fino alle coste del Messico; inoltre, cresce in minoranza anche nel sud della Francia, in Australia e in Cile. Il suo colore è di un arancio dorato, i cui petali racchiudono la gemma con due sepali fino a quando non fiorisce; il gambo del fiore può arrivare a crescere fino a 50 centimetri di altezza, con delle foglie di color verde acqua che spuntano dalla sua base. Il fiore contiene numerosi semi di colore scuro detenuti al centro all'interno di esili capsule di semi unicellulari. Premesso questo, vediamo come coltivare l'escolzia.

26

Occorrente

  • Acqua
  • Concime
  • Pianta
36

Esposizione della pianta

Per avere sempre dei fiori belli, è necessario dargli alcune attenzioni. In primo luogo, bisogna decidere se mettere tale pianta in un vaso o piantarla in un campo aperto, sapendo che in inverno non sopporta le gelate. La fioritura è copiosa e vivace e si prolunga fino ad estate avanzata. Iniziate a bagnarla per bene a fine primavera, poi aggiungete del concime per piante fiorite almeno una volta al mese.

46

Scelta del terriccio e innaffiatura

Se l'escolzia si trova in vaso, bagnatela di più e fate attenzione a quando dovrete cambiare locazione, togliendo anche il terreno presente e mettendone uno più fresco e ben drenato, con sabbia, terriccio e torba. È importante non far subire alla coltura stress idrici, soprattutto nella fase che precede la fioritura. Quindi, se necessario, è possibile intervenire con irrigazioni di soccorso. Prendete i semini per poterla moltiplicare in primavera e in semenzaio, coprendo quest'ultimo con del cartone per fare in modo che i semini germinino meglio. Bagnate poi con un innaffiatoio con rosetta forata.

Continua la lettura
56

Prevenzione delle malattie

Le lumache ed i funghi possono attaccare l'escolzia, ma con appositi prodotti o stratagemmi come la birra, per le prime non ci saranno problemi. Evitate l'uso di pesticidi in quanto questa specie non presenta particolari problemi di parassiti o malattie. Piante vigorose come l'escolzia gradiscono esposizioni soleggiate, temono il gelo e non sopravvivono alle temperature invernali; per tale motivo vengono coltivate come annuali. Richiedono inoltre del terreno soffice, misto a sabbia, ma si adattano anche a terreni argillosi purché ben drenati. Moderare le concimazioni liquide per le piante coltivate in vaso, le annaffiature devono essere frequenti ma non eccessive.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate l'uso di pesticidi in quanto questa specie non presenta particolari problemi di parassiti o malattie.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.