Come coltivare l'hoya bella

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se siete in cerca di qualcosa di veramente speciale per la vostra casa e desiderate arricchirla ma allo stesso tempo non perdere tempo e pazienza dietro ad un sacco di semplicissime e anonime piante da vaso, l'Hoya Bella potrebbe essere una buona soluzione! Con la sua semplicità ed eleganza darà un tocco in più alla vostra dimora. L'hoya bella, più comunemente conosciuta come fiore di cera, è una magnifica pianta ornamentale originaria dell'India. I suoi fusti non superano i venti o trenta centimetri di altezza e terminano con dei piccoli fiori cerosi, profumati e a forma di stella, che presentano la corolla bianca e la parte centrale rosa o porpora. Risultano essere molto particolari ed attraenti e hanno il vantaggio: durano tutta l'estate. Adesso che conoscete meglio questo tipo di pianta, leggete i vari passi che compongono la seguente guida per sapere come coltivare l'Hoya Bella.

26

Occorrente

  • Una piantina di hoya bella
36

La posizione

Come prima cosa trovate un posto in cui sistemare la pianta, in modo da soddisfare le esigenze che richiede quest'ultima. Dovrete sistemarla in un ambiente caldo e umido, esponendola ad un'illuminazione molto forte, ma riparata dai raggi solari diretti. La temperatura di un normale appartamento riscaldato risulta molto buona; infatti questa pianta può resistere fino a ventiquattro o ventisette gradi come temperatura massima, quella minima invernale, invece, non deve scendere sotto i dieci o tredici gradi.

46

L'annaffiatura

Durante il periodo della crescita bagnate la pianta moderatamente, facendo in modo di mantenere il terriccio un po' umido senza però eccedere. Ogni due tre settimane dovrete aggiungere all'acqua delle annaffiature del fertilizzante liquido. In inverno bagnate con più moderazione. Quando fa molto caldo, ricordatevi di nebulizzare dell'acqua dolce a temperatura ambiente sul fogliame. Le annaffiature dovranno essere regolari in estate, per non far asciugare mai il substrato.

Continua la lettura
56

L'acqua

Per conservare la pianta al meglio assicurategli un riposo invernale al fresco e, una volta che le avete trovato la sua posizione più giusta, evitate di spostarla. Rinvasatela alla fine dell'inverno solo se strettamente necessario e tagliate eventualmente i fusti troppo lunghi o di aspetto non proprio in salute. Fate attenzione perché non bisogna utilizzare l'acqua calcarea: bagnate sempre con acqua dolce e a temperatura ambiente; non spostate mai la pianta quando appaiono i bottoni floreali, perché rischiereste di far cadere i fiori. A questo punto sapete già tutto quello che c'è da sapere, non vi resta che mettervi a lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Rinvasatela alla fine dell'inverno solo se strettamente necessario e tagliate eventualmente i fusti troppo lunghi o di aspetto non proprio in salute.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare la Bella di Notte

La Bella di Notte è una pianta davvero molto particolare; infatti, i petali di questo fiore hanno la particolarità di aprirsi di notte, mentre di giorno si chiudono per difendersi dal caldo. Tale caratteristica la rende anche più affascinante, soprattutto...
Giardinaggio

Come mantenere bella una pianta ricadente in fiore

Ci sono alcune varietà di piante che si adattano meglio a essere coltivate in una cesta pensile. Si tratta di piante ricadenti, molto belle da vedere, ma che richiedono qualche piccolo accorgimento per mantenere una forma compatta e omogenea della fioritura....
Giardinaggio

Come coltivare il fiore di cera

La pianta dai fiori di cera o "fiori di porcellana", appartenente al genere Hoya. È originario della Cina meridionale, dell'India e dell'Australia; si caratterizza dai suoi fiori bianchi a forma di stella e, nella parte centrale del fiore troviamo un'altra...
Giardinaggio

Come coltivare i funghi esotici

In questo articolo vogliamo dar una mano a tutti coloro che amano andare alla ricerca di funghi, nei boschi di cui la nostra bella Italia è piena, per imparare loro come poter coltivare i funghi esotici,. Nella maniera più semplice e veloce possibile!...
Giardinaggio

Come e quali piante coltivare in camera da letto

Chi ama davvero molto le piante, tenerle in casa, curarle ed ammirarne l'eleganza ed i colori trova naturalmente molto difficile dover rinunciare al loro effetto rilassante e vivificante in camera da letto. Si dice, infatti, che coltivare piante in una...
Giardinaggio

Come coltivare la begonia corallina

Nella nella seguente guida vi sarà spiegato come riuscire a coltivare la begonia corallina, una pianta che è davvero bella da vedere e da avere in casa. Per chi è amante del giardinaggio, i passaggi successivi risulteranno essere davvero utili, perché...
Giardinaggio

Come coltivare la Coffea

Forse non tutti sanno che la pianta di Coffea oltre a produrre i chicchi di caffè viene anche utilizzata come pianta ornamentale d'appartamento. E’ considerata, infatti, tra le più semplici da coltivare ed anche tra le più resistenti. La coffea...
Giardinaggio

Come coltivare la dracena in vaso

Con l'arrivo della primavera anche chi non ama il giardinaggio incomincia ad aver voglia di un po' di verde casalingo. Ci sono miriadi di piante in vaso da coltivare all'interno della nostra casa. Piante verdi o fiori, l'importante è che siano resistenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.