Come coltivare l'ibiscus

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

L'Hibiscus, più comunemente chiamata Ibiscus, è una pianta che appartiene al genere delle Malvacee e comprende moltissime specie. L'Ibiscus è una pianta originaria dell'Asia ma viene coltivata anche in Europa, nel Nord America e nelle zone tropicali. In Italia, la specie più diffusa è l'Hibiscus Syriacus utilizzata come pianta ornamentale nei giardini o come arredo urbano. Di certo, avrete sicuramente visto una pianta d'Ibiscus e magari vi sarete chiesti in quale periodo dell'anno e come fare per poterla coltivare, evitando di farla seccare e facendola crescere in maniera ottimale. Questa guida vi sarà molto d'aiuto, perché vedrete come coltivare correttamente l'Ibiscus. Vediamo quindi come procedere.

27

Occorrente

  • terra di scavo
  • concime organico
  • acqua
  • fertilizzate a base di azoto
  • Attrezzi da giardinaggio
37

Anzitutto, è possibile piantare l'Ibiscus in qualsiasi tipo di terreno, poiché resiste a temperature che vanno anche sotto lo zero, e non ha un periodo durante il quale potrete farlo, tuttavia è preferibile l'autunno e l'inizio della primavera. Per prima cosa, dovrete decidere il posto dove andrete a piantare il vostro Ibiscus e quindi dovrete scavare una buca profonda una cinquantina di centimetri. Dopo aver realizzato lo scavo, ponete in fondo alla buca uno strato di terra di scavo, mista con del concime organico, dopodiché posate la pianta e richiudete la buca in modo che la pianta sia ben serrata in essa.

47

Successivamente, ponete sopra la posa ancora un po' di concime, quindi procedete all'innaffiatura della pianta, per far in modo che le radici possano far presa con la nuova terra. Per quanto riguarda i cicli d'innaffiatura, durante l'estate, dovrete innaffiarla almeno una volta alla settimana o comunque quando vedrete che il terreno è troppo arido. In inverno, invece, non ci sarà bisogno d'innaffiarla, tranne se ci saranno dei periodi di siccità. Durante la fioritura, potrete trattarla, una volta al mese, con un fertilizzante a base di azoto.

Continua la lettura
57

Per quanto riguarda la potatura, andrà eseguita in primavera quando la pianta sarà già adulta, ossia dopo circa tre o quattro anni. Questa operazione, ha la funzione di garantire uno sviluppo corretto ed ordinato della pianta e vi consentirà di eliminare le parti ammalate, deboli e rinsecchite. Prima di effettuare la potatura, dovrete pulire correttamente i vostri attrezzi ed in seguito disinfettarli. Seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, potrete finalmente coltivare correttamente la vostra pianta di Ibiscus, in modo da avere un bellissimo giardino colorato!

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
Giardinaggio

Come coltivare l'orto

Se vogliamo mangiare sano, senza spendere molto per costosissimi prodotti coltivati biologicamente, la soluzione ottimale è quella di coltivarci da soli un bell'orto pieno di verdure. Anche se non possediamo il classico pollice verde, non preoccupiamoci,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.