Come coltivare piante di lampone

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il lampone è uno tra i frutti rossi più belli e gustosi. Possiede parecchi benefici, poiché la sua abbondanza di fibre favorisce il senso di sazietà. Inoltre le fibre impediscono l'immediata circolazione degli zuccheri ingeriti. Il lampone, oltretutto, è ricco di potassio, di calcio e di magnesio. Questi sali minerali, lavorando insieme, smaltiscono tossine e liquidi. Pertanto depurano e riducono i gonfiori. Il lampone è una pianta del gruppo delle Rosacee. Dà vita agli omonimi frutti, di uno splendido colore rosso e dal gusto dolciastro ed a volte acidulo. Le piante di lampone sono coltivabili su vari tipi di terreno. Ma quelli umidi ed esposti al sole sono i più favorevoli per la crescita. Il tempo ideale per la raccolta dei frutti di lampone è quello di fine estate. Se desideriamo dei bellissimi frutti di lampone a portata di mano per le nostre ricette, ecco come poterli coltivare.

27

Occorrente

  • Terreno, fertilizzante, vanga, forca, piante di lampone, solfato di ammonio, composto da giardino.
37

Preparare il terreno

Per coltivare delle piante di lampone, le zone migliori sono quelle al sole e con piogge regolari. La preparazione del terreno dovrà avvenire nel periodo che va tra la fine di agosto e la prima metà di settembre. Iniziamo a lavorare il terreno con l'apposita vanga. Apriamo un ampio solco di circa 50/60 cm di larghezza e di circa 35 cm di profondità. Quindi depositiamo al suo interno, con la forca, uno strato di 10 cm circa di ottimo letame. Ricopriamo il solco con la terra e livelliamolo. Fertilizziamo con un apposito prodotto universale, nella dose di 80/90 grammi per ogni metro quadrato di terreno. Dopo lasciamo assestare la terra per diverse settimane.

47

Interrare le piante

Per coltivare delle piante di lampone, il periodo ideale va dalla fine dell'autunno fino all'inizio della primavera. Interriamo le piante a circa 8 cm di profondità. Distanziamole, l'una dall'altra, di circa 50 cm, in modo da assicurare lo spazio per la crescita delle radici. Dovremo prestare particolare attenzione ai fusti. Infatti è necessario tagliare ogni fusto vicino alla gemma, a circa 30 cm dal suolo.

Continua la lettura
57

Concimare la terra

Infine, per coltivare le nostre piante di lampone, bisogna concimare con 15 grammi di solfato di ammonio per ogni metro quadrato di terreno. A questo punto, per la protezione delle piante da eventuali insolazioni, eseguiremo una pacciamatura con uno strato di 4/5 cm di composto da giardino. Saremo dunque pronti per l'attesa della fioritura delle piante di lampone. Vedremo lo sbocciare dei fiori già all'inizio del mese di maggio fino alla prima metà di giugno, secondo la varietà ed i tipi di piante di lampone. La raccolta dei frutti avverrà invece a luglio, per la durata di circa un paio di mesi. http://www.inorto.org/2013/10/come-piantare-e-coltivare-il-lampone-in-vaso/.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Mantenere il terreno umido, senza eccessi o difetti di acqua.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come e quali piante coltivare in camera da letto

Chi ama davvero molto le piante, tenerle in casa, curarle ed ammirarne l'eleganza ed i colori trova naturalmente molto difficile dover rinunciare al loro effetto rilassante e vivificante in camera da letto. Si dice, infatti, che coltivare piante in una...
Giardinaggio

Piante aromatiche da coltivare in vaso

Le piante aromatiche si prestano agli utilizzi più svariati, soprattutto in campo culinario. Ma davvero pochi conoscono i pregi che la coltivazione casalinga di queste piante speciali è in grado di dare. In questa guida vogliamo dunque illustrarvi le...
Giardinaggio

Come piantare e coltivare le piante grasse in vaso

Se avete il pollice verde, potreste piantare e coltivare le piante grasse in vaso. Tali piante, conosciute anche come succulente, sono perfette per gli ambienti aridi. Queste, infatti, sviluppano foglie e steli molto carnosi che accumulano e conservano...
Giardinaggio

Come coltivare le piante selvatiche

Quando si ha una casa con un appezzamento di terreno, si fa di tutto per renderlo il più carino possibile, coltivando delle piante oppure sistemando degli spazi con degli arredi da esterno. A volte, facendo delle passeggiate in natura si possono osservare...
Giardinaggio

Come Coltivare Le Piante Sospese

Le piante sospese sono un ornamento capace di donare un tocco di eleganza e freschezza agli ambienti che le ospitano. Soprattutto in caso di spazi piuttosto piccoli, questo tipo di decorazione è un'ottima soluzione da adottare.Tuttavia, le piante sospese...
Giardinaggio

Come coltivare piante da sovescio

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire come poter coltivare le piante da rovescio. Sembrerà una contraddizione, ma in realtà le piante da rovescio esistono e possono anche essere coltivate. Coltivare piante con il solo scopo di interrarle, potrebbe...
Giardinaggio

Come coltivare le piante aromatiche in casa

Un hobby molto diffuso è quello del giardinaggio. Esso rappresenta un ottimo modo per trascorrere parte del proprio tempo libero in maniera produttiva. Attraverso il giardinaggio è possibile ottenere i frutti del proprio lavoro e della propria passione....
Giardinaggio

10 piante grasse da coltivare in casa

Il giardinaggio è un hobby molto frequente e davvero salutare, ma se non si possiede un giardino o un lembo di terra da poter coltivare si può optare per la coltivazione in vaso. Se questa è la vostra idea di giardinaggio allora oggi vi mostreremo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.