Come coltivare un albero di mango

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Il mango è un albero sempreverde diffuso principalmente nei climi caldi. Lo si trova, infatti, soprattutto in Australia, America Latina, ma anche nel continente africano, in particolare in tutti quei paesi che si affacciano sul Mediterraneo. Questo albero ha una provenienza lontana, dal momento che il mango è in realtà originario della parte meridionale dell'Asia. Una caratteristica peculiare del mango è la sua crescita estremamente rapida. In pochi anni, infatti, questo albero è in grado di svilupparsi sino ad arrivare ad una altezza di venti-venticinque metri di altezza. Il fusto dell'albero di mango risulta essere estremamente corto, la chioma invece, risulta estesa e dalla forma tipicamente tondeggiante. La corteccia è resinosa, mentre il legno è ruvido e molto duro, solitamente di colore rosso. Le foglie sono semplici ed alternate, lunghe tra i quindici ed i trentacinque centimetri e con una larghezza variabile tra i sei ed i sedici centimetri. Quando sono giovani le foglie risultano essere di un colore variabile, tipicamente arancione o rosa, sino ad arrivare alla fase di maturità quando diventano di un bel verde acceso. Dopo averlo descritto brevemente, vediamo come coltivare un albero di mango.

24

Selezionare il seme

Se acquistiamo in un negozio di ortofrutta un mango grande e sano, quest'ultimo è in grado di produrre semi sufficienti per piantarli e far crescere un albero. Per prima cosa bisogna togliere la pelle dal seme, lavarlo con l'acqua e strofinarlo leggermente con uno spazzolino per rimuovere eventuali residui. Adesso è necessario mettere il seme da parte, e farlo asciugare per un paio di giorni. Quando comincia ad incrinarsi, bisogna spellarlo usando un coltello per il burro, fino a quando non si riesce ad intravedere un altro seme più piccolo a forma di fagiolo.

34

Piantare il seme

Tuttavia è importante fare attenzione quando si maneggia il seme piccolo, in quanto può avere una grande radice già cresciuta, e se è presente, non bisogna rimuoverla, ma aspettare che si secchi. In caso contrario, basta riempire una pentola avente circa 15 cm di diametro con del terriccio normale, ed aggiungere del fertilizzante a rilascio prolungato. A questo punto, si deve fare una piccola rientranza al centro della pentola, e piantare il seme con i bordi curvi verso il basso e la gobba arrotondata appena sopra la superficie del terreno stesso. Subito dopo bisogna coprire il seme, lasciando la punta della gobba appena visibile e mantenendo il terreno umido ma senza inzupparlo, quindi provvedendo a renderlo ben drenato con l'aggiunta di tavolette di torba.

Continua la lettura
44

Posizionare il seme

Adesso, bisogna posizionare il seme in un luogo soleggiato dove la temperatura non scende sotto i 20 gradi, e coprire poi la pentola con un sacchetto di plastica trasparente per aumentare la temperatura e il livello di umidità. Il seme dovrebbe germogliare entro una settimana, ma se ciò non dovesse accadere, significa che il calore e l'umidità non sono sufficienti. In tal caso, conviene estrarlo dal terreno, avvolgerlo in un asciugamano umido, e posizionarlo in un posto caldo come nelle vicinanze di un termosifone o di uno scaldabagno. Una volta che le radici si sono sviluppate, bisogna piantare nuovamente il seme nel terriccio mettendolo in una posizione soleggiata. Le annaffiature giornaliere e le spuntature periodiche delle foglie, ci consentono di ottenere un albero di mango sano e con una crescita rigogliosa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare i semi del mango e dell'avocado

Mango, avocado ed altri frutti esotici sono sempre più apprezzati nelle cucine occidentali, perché si prestano alla sperimentazione di piatti freschi e gustosi. Reperibili nei supermercati come primizie invernali, sono piuttosto costosi. Gli accaniti...
Giardinaggio

Come coltivare un albero di anacardi

L'albero di anacardi è una pianta originaria dei Caraibi e del Brasile nord-orientale, anche se oggi viene coltivato in molte altre zone tropicali del mondo, soprattutto in Africa, in India e nel Sud-Est asiatico. Fa parte della famiglia delle Anacardiaceae,...
Giardinaggio

Come coltivare il mango

Il mango deriva dall'omonima pianta tropicale "Mangifera" la quale vede la sua nascita nella zona asiatica, specie in India, la quale oggi produce centinaia di qualitá di piante. Dunque parliamo di un frutto che sebbene sia indicata la sua coltivazione...
Giardinaggio

Come coltivare l'albero di limone

L'albero di limone è una pianta prettamente mediterranea. Il sud dell'Italia, nelle sue coltivazioni, si caratterizza spesso di colorate piante di agrumi. Fra di esse, spicca il giallo dei frutti dell'albero di limone. Ricchi di vitamina C, sono un vero...
Giardinaggio

Come coltivare l’albero di banano

Non è inconsueta la presenza di un albero di banano in un giardino o in un orto della nostra penisola. Infatti questa pianta può crescere vigorosamente, nonostante la si ritenga esclusivamente tropicale. Purché esistano le condizioni necessarie per...
Giardinaggio

Come coltivare un albero di albicocco

Le albicocche sono normalmente dei frutti deliziosi, pieni di succo e hanno un sapore delicato. Queste qualità sono ancora più accentuate soprattutto se vengono mangiate direttamente dall'albero, in quanto sono più gustose rispetto a quelle che vengono...
Giardinaggio

Come coltivare un albero di sandalo

Il sandalo è un albero sempreverde. In natura raggiunge anche i 10 metri. Presenta fiori e frutti carnosi. L'albero di sandalo è originario dell'India meridionale, poi diffuso in Australia e via via in tutto il mondo. Conosciuto anche nell'antichità...
Giardinaggio

Come coltivare l'albero di ulivo

Per chi possiede un giardino ma anche un angolo verde dalle dimensioni ridotte, coltivare un albero di ulivo può essere la soluzione migliore e quella che, nella maggior parte dei casi, offre le soddisfazioni migliori. L'ulivo è infatti una pianta sempre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.