Come coltivare un bamboo nano

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Il Pleioblastus pygmaeus, comunemente chiamato Bamboo nano, è una pianta sempreverde, resistente e vigorosa. Tende ad allargarsi negli anni, sviluppando canne sottili di colore verde, alte al massimo 50-60 cm. Solitamente è difficile coltivare bamboo in giardino (non solo a causa della temperatura, ma anche e soprattutto perché alcuni generi possono essere molto invasivi), e per diverse ragioni è anche sconsigliato. Tuttavia non è il caso di questo tipo di bamboo, il quale riesce a sopportare le potature, riesce a vivere in spazi non troppo grandi e può essere utilizzato come bonsai anche in abitazioni. È inevitabilmente la scelta preferita degli amanti di questa tribù di piante.
Di seguito scopriremo come coltivare un bamboo nano.

27

Occorrente

  • Recipiente
  • Pala
  • Spray acqua
  • Forbici per potatura
  • Terriccio
37

La prima cosa da fare è cercare una pianta sana, dal colorito intenso e verde. Un colorito giallognolo, tendente al marroncino, indica che la pianta è in un cattivo stato. Oltre che al colorito, è necessario prestare attenzione anche alla resistenza del fusto e alla qualità della vegetazione: nonostante le loro dimensioni e nonostante non siano invasivi, sono molto compatti. Stabilito ciò, dovete decidere se coltivare il vostro bamboo in un contenitore oppure direttamente nel terreno. Nel primo caso, avrete bisogno di un contenitore piuttosto grande, nel secondo caso - preferibilmente - di un terreno sufficientemente compatto.

47

Se scegliete di utilizzare un contenitore, è necessario utilizzarne uno adatto, non troppo basso e nemmeno troppo alto. Gli ideali sono i vasi in vetro o quelli in ceramica. Successivamente, inserite all'interno del vaso del terriccio di piantagione assieme a del normale terriccio da giardino. Se scegliete, invece, di utilizzare direttamente il terreno, è necessario procedere con una vangatura profonda per rimuovere le erbacce e i sassi. Il terreno deve essere umido alla base e per questo motivo è doveroso idratare la zona con un catino d'acqua. Successivamente, servitevi di una pala per scavare una buca larga e profonda. Infilate poi la parte superiore delle radici nel terreno, riempite la buca e annaffiate abbondantemente la terra.

Continua la lettura
57

Le piante di bamboo nano preferiscono luoghi soleggiati, non ventilati. Tuttavia, è necessario spostarli in zone più ombreggiate nelle ore più calde della giornata. Per quanto riguarda l'annaffiamento, nel caso di una coltivazione in vaso, è necessario annaffiare la pianta una volta a settimana e con della semplice acqua. Come scritto precedentemente, i bamboo nano hanno bisogno di una base umida, ma non esageratamente bagnata. Nel caso, invece, di una coltivazione nel terreno, la pianta deve essere annaffiata quotidianamente e in maniera leggera: preferibilmente mediante spruzzi. È possibile mantenere il terreno umido senza arrecare danni alla pianta.

67

Cos'altro c'è da aggiungere?
Sicuramente bisogna sapere che i bamboo fioriscono sporadicamente e che qualora questo dovesse accadere, si può procedere con la concimazione; è necessario in questi casi utilizzare un concime a lente cessioni, bilanciato.
Per mantenere in buona salute la propria pianta, bisogna inoltre cercare di "risolvere" ogni suo problema: prestate quindi attenzione al colore delle foglie e procedere con la potatura quando è necessario.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • I bamboo hanno bisogno di 15/20 litri d'acqua ogni 15 giorni

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare un albicocco nano in vaso

Se non abbiamo un giardino ed adoriamo le coltivazioni, non è il caso di disperarci, poiché è importante sapere che anche in vaso si possono coltivare alcune specie di piante da frutto e tra queste vale la pena citare l’albicocco nano. Si tratta...
Giardinaggio

Come piantare un albero di cocco nano

Coltivare ortaggi e alberi da frutto in casa propria è un'attività sempre più comune. Le persone riscoprono pian piano il contatto con la terra. Complice di questo nuovo amore per il giardinaggio è anche la crisi economica. La necessità di risparmiare...
Giardinaggio

Come coltivare alberi di mele nani

La coltivazione di alberi di mele nani è abbastanza decorativa, nonché semplice sia dal punto di vista logistico che da quello del mantenimento. La fruttificazione, inoltre, è davvero intensa. L'altezza dell'albero, di circa 3 metri, è contenuta e...
Giardinaggio

Come coltivare il sedano in balcone

Gli appassionati della cucina amano avere a portata di mano degli ingredienti freschi. Specialmente per quanto riguarda gli aromi, le verdure e gli ortaggi. Spesso non si ha a disposizione un giardino, seppur piccolo. Eppure qualcuna di queste piante...
Giardinaggio

Come coltivare una spirale di bambù

Occuparsi di una pianta non sempre è una cosa semplice, specie per chi non possiede il cosidetto "pollice verde". Nonostante ciò alcuni di voi vorranno cimentarsi comunque in questo genere di hobby, dunque non vi resterà che scegliere la pianta che...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare il fagiolo viola

Tra i prodotti maggiormente saporiti dell'orto autunnale, vi sono sicuramente i legumi, elementi fondamentale nella dieta mediterranea, salutari per grandi e piccini e indispensabili per chi adotta un'alimentazione vegetariana: essi rappresentando infatti...
Giardinaggio

Come Coltivare La Felce Africana

Le felci hanno origine dalle regioni tropicali africane e, sono piante di grandi dimensioni con le fronde pennate ricurve verso il basso. Le fronde sono di colore verde-marrone ed alcune specie raggiungono metri 1,2 d'altezza, dando origine ad un albero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.