Come coltivare un capsicum (peperoncino ornamentale)

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il capsicum (peperoncino ornamentale) è una pianta, sia dolce che salata, coltivata per i suoi frutti fin dall'antichità. Ha bacche commestibili di colori e grandezza diversi. Possono essere consumati sia conservati che freschi. Tale pianta ha un aspetto bello, ed essendo particolarmente colorata, può essere coltivata anche a scopo ornamentale, oltre che culinario. Se c'è un sole adeguato, potrete mettere sul balcone tante varietà di peperoncino con forme e colori abbastanza strani. Vediamo quindi insieme come prendersi cura del capsicum, affinché cresca forte e sano.

26

Occorrente

  • semi di capsicum (peperoncino)
  • vasi di terracotta
  • argilla espansa
  • terra universale
36

Scegliete il terriccio giusto

Come prima cosa procuratevi dei vasi in cui mettere la semente di capsicum (peperoncino ornamentale). È bene, se sceglierete vasi di terracotta, che essi abbiano adeguate dimensioni: per una sola pianta vi potrà bastare un vaso che abbia un diametro minimo di 25 centimetri con una profondità di 30 centimetri. Dovrete evitare di utilizzare i sottovasi a causa di ristagni d'acqua che provocano danni per la pianta. Questa pianta preferisce dei morbidi terreni, un po' acidi e sciolti. Potrete ammendare il terriccio con sabbia di fiume o argilla espansa. Potete benissimo farvi consigliare dal vostro fioraio di fiducia per la scelta del miglior terreno per le vostre piante.

46

Prestate attenzione alle temperature

Per la semina del peperoncino attendete i giorni di luna crescente, poi dovrete prestare attenzione alle temperature: quella ottimale va tra i 20°C ai 28°C. Se vivete in zone con un clima maggiormente freddo, cominciate la coltivazione in casa. Una volta che i semi avranno raggiunto i 2/3 centimetri di altezza, e ciascuna piantina avrà almeno 6 foglie formate bene, dovrete prelevare 1/2 piantine, poi le dovrete trasferire in un altro vaso, che dovrete aver preparato con argilla espansa di 2/3 centimetri, riempito quindi di terra universale. Cercate di tenere il terriccio sempre umido e fresco, poi prestate attenzione al ristagno di acqua.

Continua la lettura
56

Innaffiate regolarmente

Dovrete scegliere per le vostre amate piante un posto che sia soleggiato sopra al balcone, poi le dovrete annaffiare in modo regolare fino a quando le bacche non matureranno. In questo modo otterrete una pianta molto bella, anche se di durata breve. Siccome la fioritura si verifica nel giro di 2 mesi circa, nella pianta ci saranno in contemporanea sia frutti che fiori. Dovrete metterla in casa appena l'autunno inizia, in quanto le temperature calano. Le bacche resteranno molto belle fino al mese di novembre, se la pianta sarà tenuta in un luogo piuttosto caldo. Quando le bacche cominciano a seccarsi, dovrete tagliare i rami, poi li dovrete appendere per esempio in cucina, realizzando un bel mazzetto come decoro. Potrete in seguito prelevare poi i semi in modo da ottenere nuove piantine per la prossima primavera.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Dovrete scegliere per le vostre amate piante un posto che sia soleggiato sopra al balcone, poi le dovrete annaffiare in modo regolare fino a quando le bacche non matureranno.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare un ciliegio ornamentale

Un giardino in fiore è uno spettacolo capace di lasciare sempre senza parole. Eppure la meraviglia della fioritura non è una prerogativa unica dei fiori, anche gli alberi infatti possono regalarci suggestivi spettacoli con le loro chiome in fiore. Per...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Lupino Ornamentale

Il lupino ornamentale è una pianta erbacea perenne originaria del Nord America, dunque resistente alle temperature contenute. Anche se durante l'inverno si spoglia della vegetazione, con la ripresa primaverile si ricopre di foglie e fiori. Il lupino...
Giardinaggio

Come coltivare il peperoncino biologico

Il peperoncino è una pianta molto utile sia in cucina che nella vita di tutti i giorni. Ai nostri giorni sono acclarate da moltissimi studi scientifici le sue proprietà antiossidanti, che fanno di questa pianta un'alleata preziosa contro l'invecchiamento....
Giardinaggio

10 tipi di peperoncino da coltivare in vaso

Il peperoncino è una pianta conosciutissima in tutto il mondo, utilizzato a scopo alimentare o per le sue proprietà benefiche e curative. È possibile coltivarlo anche in casa, in un orticello o in un vaso e in questa guida vedremo proprio quali tipi...
Giardinaggio

Come coltivare peperoncino in casa

Al giorno d'oggi, non tutti sono a conoscenza del fatto che il peperoncino possiede molteplici proprietà benefiche: è un antiossidante (proprio per questo motivo si dice che sia anche antitumorale), e può essere utilizzato per combattere il raffreddore...
Giardinaggio

Come coltivare il peperoncino più piccante al mondo Bhut Jolokia

Il Bhut Jolokia è originario dell'India ed è attualmente considerato il peperoncino più piccante al mondo. Si tratta di una pianta con una stagione di crescita prolungata; infatti essa arriva fino a 120 giorni anche se è difficile da coltivare....
Giardinaggio

Come coltivare l'asparago ornamentale

L'Asparagus densifloras, nome scientifico dell'asparagina o asparago ornamentale, appartiene alla famiglia delle Liliacee. La pianta di asparagus non è solo il delizioso germoglio che tutti noi gustiamo ma è anche un'apprezzata pianta che conosciamo...
Giardinaggio

10 consigli per coltivare i peperoncini australiani in casa

Non dovete essere per forza degli estimatori dei sapori piccanti per pensare di coltivare peperoncini in casa. Le piante di peperoncino, infatti, sono anche molto gradevoli esteticamente. Tra le varietà di peperoncini australiani, ce ne sono alcune davvero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.