Come Coltivare Un Cespuglio Di Ruta

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La ruta ha un posto d'onore in giardino per il suo aroma pungente ed i suoi bei fiori gialli che sbocciano in estate. Il suo profumo non è apprezzato da tutti, sprattutto dai gatti, dagli insetti, dalle vipere e dai topi. È una pianta un po' velenosa da utilizzare con prudenza; essa viene utilizzata per aromatizzare le grappe, condire alcuni alimenti in cucina e come ornamento in casa. Le foglie e le parti tenere della pianta sono utilizzate per la preparazione di tinture ed oli ad uso esterno. Infatti, la ruta ha proprietà vaso-protettrici. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette informazioni su come è possibile coltivare un cespuglio di ruta.

26

Occorrente

  • piantine di ruta
  • semi di ruta
  • giardino
36

La prima cosa da fare è quella di individuare l'ambiente per la crescita e lo sviluppo della ruta. A dire la verità questa pianta è poco esigente e cresce un po' ovunque formando dei folti cespugli. Preferisce terreni ben drenati e secchi, mentre teme i terreni umidi e acidi. Predilige il pieno sole per cui è opportuno metterla in un luogo assolato per favorire una bella fioritura estiva. Può succedere che con il freddo perde tutte le foglie; in questo caso non bisogna preoccuparsi, le rimette appena si alza la temperatura.

46

Qualche tempo fa era facile trovare la ruta in natura, ma attualmente è praticamente impossibile. Se si vuole avere nel proprio giardino bisogna comprare in un vivaio le piantine e trapiantarle in loco. Esse devono essere distanziate tra loro di 35/40 cm; le piantine non hanno bisogno di concimazione. Mentre se si preferisce riprodurre le piante dai semi bisogna acquistarli in aprile e spargerli in un terreno povero, sciolto e drenato. Successivamente si devono coprire i semi con uno strato sottile di terriccio, compatto che si deve innaffiare.

Continua la lettura
56

Dopo una quindicina di giorni cominciano a spuntare le prime piantine. Quando la pianta è cresciuta può essere moltiplicata facilmente per talea. È consigliabile praticare una potatura in primavera tagliando i rami a pochi centimetri da terra. In questo modo si può favorire la nascita di nuovi germogli. Le foglie si possono raccogliere da maggio ad agosto e si devono conservare essicate.

66

Chi ha la pelle sensibile deve prestare attenzione in quanto la ruta può causare dermatiti da contatto per cui è opportuno l'utilizzo dei guanti da giardinaggio quando si pota la pianta. Siccome la ruta contiene degli elementi tossici quando si vuole utilizzarla come medicamento per alleviare dolori muscolari, nevralgie o crampi bisogna rivolgersi ai negozi specializzati. In questo modo si possono avere prodotti a base di ruta adatti alle proprie esigenze.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Decorazioni con le rose a cespuglio

Sta iniziando la primavera e con essa la voglia di vestiti leggeri, di freschezza e profumo di fiori. Anche la vostra casa va decorata per l'occasione! Via libera quindi a decorazioni floreali, cuscini colorali e stoffe leggere.Per aiutarvi a colorare...
Giardinaggio

Come potare un cespuglio di rovi

In ogni giardino che si rispetti, oltre agli alberi da frutto e alle varie piante, c'è sempre qualche cespuglio per dare un tocco di eleganza. I rovi sono dei fruttiferi selvatici, che in genere hanno le spine, ma che regalano un frutto buonissimo: le...
Giardinaggio

Come potare un cespuglio di margherite

Le margherite sono forse tra i fiori più belli e profumati che esistano in natura: il loro petali bianchi, con la corolla gialla, evocano subito sentimenti di purezza e semplicità. Le cosiddette "pratoline" possono crescere spontaneamente in parchi...
Giardinaggio

Come piantare un cespuglio di agrifoglio

L'agrifoglio, il tradizionale ramoscello portafortuna che viene da sempre considerato ricco di magia e visto come simbolo di fertilità, è un allegro elemento decorativo ampiamente usato per creare bellissime decorazioni e addobbi di Natale. Nella guida...
Giardinaggio

Come fertilizzare un cespuglio di mirtilli

I cespugli di mirtillo non sono tra le piante più facili da coltivare, ma se l'acidità del terreno e le condizioni di drenaggio sono giuste, allora le piante dovrebbero produrre dei frutti abbondanti. Un buon programma di fertilizzazione può aiutare...
Giardinaggio

Come coltivare il rosmarino in giardino

Il rosmarino è un arbusto perenne e sempreverde che viene coltivato facilmente sia in vaso che nel giardino di casa. Fa parte delle erbe aromatiche più utilizzate e le sue foglie strette e lunghe hanno un profumo particolare ed invitante, se si pensa...
Giardinaggio

Come Coltivare Le Piante Sospese

Le piante sospese sono un ornamento capace di donare un tocco di eleganza e freschezza agli ambienti che le ospitano. Soprattutto in caso di spazi piuttosto piccoli, questo tipo di decorazione è un'ottima soluzione da adottare.Tuttavia, le piante sospese...
Giardinaggio

Come Coltivare Le Conifere Nane

Le conifere nane sono delle piante dalla speciale bellezza dovuta all'intensità del colore delle loro piccole foglie, verdi e brillanti, ed all'effetto di piccoli cespugli che queste piantine possono conferire elegantemente ad un terrazzo, un giardino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.