Come coltivare un fondo argilloso

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

I terreni argillosi sono inospitali per natura e si riconoscono facilmente. Difatti, in estate sono secchi e in inverno si inzuppano completamente. Generalmente, un terreno argilloso difficilmente permette alle piante di crescere, e in più rende il suolo duro e grumoso.
L'argilla che si asciuga dopo aver ricevuto soltanto acqua, tende a cementificarsi. Per tale ragione il terreno è sterile e difficile da curare.
Se possedete un terreno che presenta queste caratteristiche, allora troverete molto utile la guida che vado a presentarvi. Grazie ad essa, potrete apprendere come coltivare un fondo argilloso. Il metodo che vi riporterò nei passaggi seguenti vi servirà per coltivare singole piante, oppure per sistemare un intero giardino.

27

Occorrente

  • Terreno argilloso
  • Terriccio sabbioso
  • Terra grassa
  • Concime
  • Letame
  • Piantine da coltivare
37

Prima di iniziare a parlare del metodo da usare per coltivare un fondo argilloso, è bene che sappiate una cosa. Anzitutto, esistono piante che riescono a sopravvivere benissimo anche se coltivate su di un terreno ricco di argilla. Esse si compongono di radici molto lunghe, capaci di raggiungere fonti d'acqua piuttosto profonde.
Alcune di queste piante sono il pero, il ranuncolo, la barbabietola, la cicoria e alcuni bulbi primaverili come i narcisi.
Detto ciò, andiamo a vedere come bisogna procedere.

47

Iniziate col dissodare il terreno con l'aiuto di un piccone e smuovete anche le zolle maggiormente profonde. Non appena comincerete, vi accorgerete nell'immediato che il suolo è abbastanza pesante. Ebbene, per riuscire a procedere i maniera ottimale, vi consiglio di prediligere i periodi che vanno da maggio a giugno e da settembre a ottobre. Durante questi mesi, dovrete agire quando il terreno sarà asciutto ma parzialmente secco.
Dopo aver dissodato il terreno, aggiungete un po' di calce idrata. Fatto ciò, possiamo passare alla fase successiva.

Continua la lettura
57

Cospargete l'area che intendete coltivare con circa 20 cm di terriccio sabbioso. Aggiungetevi sopra uno strato che si componga di terra grassa e concime oppure utilizzate direttamente del letame.
Lavorate i vari strati con estrema delicatezza, dopodiché fate riposare il terreno per un paio di giorni. In questa fase, vi suggerisco di utilizzare del pacciame per coprire l'area. Inoltre dovreste evitare di innaffiare durante le 48 ore di riposo.
Grazie a questo trattamento del terreno argilloso, otterrete un'aerazione migliore e un drenaggio più efficace. Soddisfacendo queste due condizioni, riuscirete a far crescere al meglio le vostre piante.

67

A questo punto, siamo arrivati al momento della coltivazione. Scavate quindi una buca non troppo profonda nel terriccio e collocatevi una delle vostre piante. Spargete per bene le radici dalla base, ma fate attenzione a non creare la buca laddove si trova l'argilla. Questo consiglio è di vitale importanza per evitare di far ristagnare l'acqua.
Utilizzate il terreno per creare un rialzo tutto attorno alla pianta. Questo metodo vi permette di raccogliere l'acqua in modo facile e veloce.
Come ultima azione, inumidite periodicamente il terriccio ed aspettate di vedere i frutti del vostro lavoro.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate il letame per realizzare uno strato fertile sul terreno.
  • Fate attenzione a non scavare nell'argilla, altrimenti l'acqua ristagnerà in quel punto.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come correggere un terreno argilloso

Il terreno argilloso non riesce ad assorbire l'acqua quando piove per cui si generano pozze d'acqua stagnante. Esso è composto da sabbia, limo ed argilla in proporzioni variabili. I suoli di argilla sono presenti in diverse parti del mondo; essi contengono...
Giardinaggio

Consigli per una perfetta aratura di un terreno argilloso

Se stiamo imparando le tecniche di coltivazione di alcuni tipi di piante o di ortaggi, è importante sapere che prima di tutto chi svolge un ruolo primario per la corretta propagazione dei semi è il terreno, che a seconda delle sue caratteristiche strutturali,...
Giardinaggio

Come far crescere l'erba in un terreno argilloso

Per ottenere i migliori risultati, sia nell'orto sia i giardino, è necessario conoscere la situazione fisico-chimica del terreno. Vi sono, in natura, terreni più o meno spiccatamente acidi, neutri, alcalini; possono anche essere argillosi, sabbiosi,...
Giardinaggio

Come coltivare il cavolo nero

Come vedremo nel corso di questo breve tutorial dedicato al verde, la coltivazione di alcuni ortaggi gustosi e salutari, come ad esempio il cavolo nero, è semplice e veloce (oltre a non richiedere particolari accortezze). Nonostante possa sembrare difficile...
Giardinaggio

Come Coltivare Il Sommacco

Ecco un articolo, che sarà molto apprezzato da tutti quei lettori, che hanno il pollice verde e quindi amano le piante, i fiori e tutto ciò che ha a che fare con questo mondo. Nello specifico cercheremo di analizzare per bene e nei minimi dettagli,...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di ligustro

Il ligustro è una piccola pianta, che è stata coltivata principalmente nelle isole britanniche per secoli, dove si è adattata bene alla crescita in quasi tutti i tipi di terreno, sia all'ombra che al sole. Questa pianta, è una pianta densa e sempreverde....
Giardinaggio

Come coltivare il glicine

La Wisteria, o più conosciuta come glicine, è una pianta rampicante che, grazie alla sua vistosa e profumata fioritura primaverile, si rende perfetta come ornamento grazie anche alla sua capacita di arrampicasi su praticamente qualsiasi supporto che...
Giardinaggio

Come coltivare il fagiolo viola

Tra i prodotti maggiormente saporiti dell'orto autunnale, vi sono sicuramente i legumi, elementi fondamentale nella dieta mediterranea, salutari per grandi e piccini e indispensabili per chi adotta un'alimentazione vegetariana: essi rappresentando infatti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.