Come coltivare un melo in giardino

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La mela è uno dei frutti più apprezzati e che può essere consumato per tutto l'anno. Decidere di coltivare un melo nel proprio giardino significa poter mangiare frutti sani e deliziosi, nonché mettere alla prova il proprio pollice verde. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo insieme proprio come coltivare un melo in giardino e forniremo informazioni dettagliate al riguardo.

27

Occorrente

  • Piantina di melo
  • Acqua
  • Fertilizzante e concime
37

Il melo è un albero da frutto caratterizzato da una folta chioma, ricca di fiori bianchi e rosa. Chi intende coltivare un melo nel proprio giardino, deve innanzitutto sapere che il portinnesto consigliato è l'M9. Questo portinnesto è molto diffuso anche in agricoltura biologica tuttavia non è particolarmente resistente alle basse temperature. Il periodo migliore per coltivare un melo è senza dubbio quello autunnale. In ogni caso, ricordiamo che la messa a dimora può avvenire per l'intero periodo di riposo vegetativo. Si consiglia inoltre di scegliere una zona del giardino caratterizzata da molta luce solare, al fine di ottenere migliori risultati dal vostro albero da frutto.

47

Nella coltivazione del melo, un ruolo determinante va attribuito alla concimazione del suolo. In relazione alla tipologia di terreno in cui decidete di coltivare il tuo melo, dovrete scegliere specie differenti di concime. Nel caso di un giardino quindi, prima della messa a dimora di un melo, è necessario apportare al suolo una buona quantità di sostanze organiche sotto forma di letame o compost. Quest'operazione appare fondamentale, soprattutto in caso di terreno scarsamente produttivo. Ricordiamo inoltre che, essendo il melo un albero che teme la siccità, le irrigazioni dovranno essere frequenti specie in concomitanza al caldo estivo.

Continua la lettura
57

Altro passo importante nella coltivazione di un melo in giardino è la potatura. Durante i primi anni di crescita, sarà necessario effettuare una potatura per delineare la struttura della pianta. Quando poi il melo ha prodotto già dei frutti, si passa alla potatura vera e propria mediante l'eliminazione dei rami spezzati, secchi o vecchi. La potatura va eseguita ogni anno per regolare nel migliore dei modi la produttività della pianta. Il melo è infatti un albero che tende ad alternare la produzione in anni di carica e anni di scarica, con la formazione quindi di poche mele. La potatura costituisce il mezzo attraverso il quale è possibile regolare la produzione, mantenendola così costante negli anni.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come Coltivare Il Melo Da Fiore

Oggi in questa guida tratteremo nel dettaglio la coltivazione del melo da fiore. Questa particolare pianta appartiene al genere "malus", piccoli arbusti a foglia caduca che in maturità raggiungono tra i 4 e gli 8 metri d'altezza. Originario dell'emisfero...
Giardinaggio

Come coltivare un melo bonsai

Avere in casa molte piante e poterle coltivare è un po' la passione di molte persone che vorrebbero avere sempre un giardino ben colto. Molto spesso quando ci prendiamo cura di una pianta non sempre riusciamo ad ottenere i risultati sperati. Questo magari...
Giardinaggio

Come coltivare gli alberi da frutto: il melo

In questa breve guida composta da tre passi, ci inoltreremo nella tematica della coltivazione, con un'attenzione specifica sugli alberi da frutto. Come avrete potuto notare tramite la lettura del titolo che accompagna la nostra guida, ora andremo a spiegarvi,...
Giardinaggio

Come coltivare il melo e il pero

Il pero e il melo sono due alberi in grado di produrre dei frutti davvero squisiti, decorativi, ricchi di vitamine e di sali minerali. Si tratta di piante antichissime che, nei tempi passati, colmavano solamente le terre tra la Turchia e Russia e quelle...
Giardinaggio

Come Liberarsi Del Problema Dell' Afide Grigio Del Melo

Il melo è tra le piante da frutto maggiormente coltivate, di aspetto gradevole, decora elegantemente un giardino ed i suoi frutti sono sempre graditi. Purtroppo però come per la maggior parte di alberi da frutto, necessita di costante manutenzione....
Giardinaggio

Come potare gli alberi di melo

Il melo è uno degli alberi da frutto più diffusi in Italia, soprattutto nelle regioni settentrionali. Robusto e vigoroso, ha una crescita piuttosto lenta rispetto ad altri alberi da frutto. Una volta raggiunta l'età adulta, il melo offre una produzione...
Giardinaggio

Come coltivare il bambù nel proprio giardino

Il bambù è una pianta originaria delle zone tropicali e sub-tropicali, soprattutto dell'estremo oriente. Se ne conoscono molteplici specie; è proprio per questo che la sua altezza può variare da pochi centimetri, fino ad arrivare ad altezze imponenti....
Giardinaggio

5 ortaggi da poter coltivare senza fatica in giardino

Ci sono diversi ortaggi da poter coltivare in una parte del giardino, tutti gustosi e quindi ottimi per preparare deliziose pietanze, non tutti però sono semplici da coltivare, in quanto diversi di essi richiedono tempo e fatica, nonché il mantenere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.