Come coltivare una lantana selloviana

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La lantana è una pianta cespugliosa con foglie dentate e con fiori rosa lilla e può essere spinosa, pelosa o liscia. Se ne conoscono una cinquantina di specie, per la maggior parte originarie dell'America tropicale e subtropicale, raramente del vecchio emisfero. Tra queste, bisogna annoverare la lantana selloviana (o sellowiana). Si tratta di un arbusto a rami striscianti e coperti da una peluria sottile con foglie piccole, ovate, fittamente seghettate. Più adatta alle regioni meridionali, fiorisce molto profusamente d'estate e continua a fiorire anche d'inverno. Questi fiori sono disponibili in colori caldi, generalmente in una tonalità che oscilla tra il rosso e il rosa, mentre la parte centrale è solitamente di una colorazione gialla. Ma come si può coltivare una lantana selloviana? Ve lo spieghiamo in questa breve guida.

27

Occorrente

  • Vaso
  • terriccio
  • sabbia e torba
37

Innanzitutto, bisogna ricordare che la lantana è una pianta sempreverde in grado di produrre una serie di fiori dall'aspetto molto suggestivo e che per produrla non è necessario essere esperti assoluti di botanica. Di solito la pianta è coltivata più in vaso che in piena terra: è meglio controllabile e alcuni affermano che così è più facile ottenere una ricca fioritura. Il primo passaggio di questo manuale prevede che voi siate in possesso di almeno una pianta di questa tipologia in alternativa, potete riuscire a riprodurre un esemplare di questo tipo con l'ausilio della semina, da effettuare a fine inverno all'interno di un semenzaio, o in primavera-estate attraverso l'aiuto delle talee.

47

La prossima operazione da compiere sarà quella di attendere che la vostra pianta inizi a crescere: quando arriverà questo momento, dovrete metterla in un luogo pieno di luminosità, ma non a contatto diretto con i raggi del sole, specialmente negli orari più caldi delle lunghe giornate estive. Per quanto riguarda le innaffiature, dovrete cercare di fare in modo che il terreno rimanga sempre sufficientemente umido nel corso dell'estate mentre in inverno vi basterà bagnare lo stesso in una misura nettamente inferiore a causa del freddo e delle frequenti piogge.

Continua la lettura
57

Nella stagione primaverile, potete cambiare il vaso se ritenere che quello nel quale la pianta è situata è diventato di dimensioni fin troppo piccole e cambiate anche il terriccio, possibilmente unito a sabbia e torba. Se sarete in grado di bagnare in modo corretto questa pianta, essa non dovrebbe correre il rischio di soffrire di alcun tipo di marciume né di subire alcun attacco da funghi killer. Tuttavia, le mosche bianche sono sempre in agguato e possono colpire in qualsiasi momento.

67

Guarda il video

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare la lantana

La lantana è una pianta biennale originaria dell'America tropicale, cresce spontaneamente ed è stata importata in Europa nella seconda metà dell'ottocento. Produce fiori a grappoli di colore giallo-arancio con uno stelo ricco di foglioline verdi ed...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare i germogli sul balcone

Sentite di avere il pollice verde ma vi manca lo spazio per coltivare i vostri germogli? Non abbiate timore: non dovrete mai più rinunciare alla vostra passione. Anche in spazi ristretti è possibile coltivare le sementi ed i germogli che più vi aggradano,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.