Come coltivare una palma

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Coltivare una palma è davvero molto semplice: anche chi non ha il cosiddetto "pollice verde" potrà dare vita ad una tenera e piccola palma, che crescerà molto velocemente anche se non avrete dalla vostra parte un clima caldo per tutto l'anno. Di palmacee, in circolazione, ne esistono davvero tante come la palma azzurra, quella a coda di pesce, la specie nana, la cocos pulmosa ed altre ancora. Vediamo, qui di seguito, come coltivare una palma.

25

Inserire il seme nel terreno

Per prima cosa è necessario estrarre il dattero, per poi lavarlo accuratamente ed asciugarlo. Per coltivare una palma in un vaso, è necessario inserire il seme ad un centimetro di profondità, in un vasetto di dieci centimetri di diametro rivolto verso sud, per poi riempirlo con della torba bionda. Successivamente, occorre stendere uno strato di argilla sullo sfondo, che consiste in un materiale in grado di favorire la trattenuta dell'umidità e la respirazione delle radici. Collocare, pertanto, il vaso al buio, per poi rimuoverlo da questa posizione non appena spunterà il primo germoglio. È necessario non dimenticarsi di annaffiare la piantina sempre con estrema regolarità, tenendo la torba abbastanza umida.

35

Proteggere la pianta dalle intemperie

I semi germoglieranno in quattro settimane circa. Dopo la nascita della nuova pianta, è necessario cambiare il suo contenitore, nel caso in cui le radici fuoriuscissero dal foro di scolo. Inoltre, è necessario prestare molta attenzione a non danneggiarle, una volta che verrà estratta la pianta dal loro contenitore. Utilizzare, inoltre, un vaso da 12-14 centimetri di diametro ed abbastanza profondo. La palma, infatti, ha la necessità di estendere le proprie radici in uno spazio adeguatamente allargato. Inoltre, dopo che avrà messo le radici, sarà molto difficile spostarla nuovamente, in quanto potrà essere effettuato esclusivamente mediante l'ausilio di un piccone. Le palme non prediligono il clima eccessivamente freddo e pertanto è necessario coprire le foglie per proteggere la pianta dalle varie intemperie.

Continua la lettura
45

Curare la crescita della palma

Utilizzare una miscela costituita da due parti di terriccio universale, da tre parti di torba e da due porzioni di sabbia. Tutte quante le palme non tollerano molto i rinvasi e di conseguenza è buona regola collocare già da subito la pianta in un vaso abbastanza capiente, soprattutto se successivamente verrà messa a dimora in piena terra. La palma non dovrebbe essere dimenticata in un luogo soleggiato, dal momento che esistono delle piante di questo genere che devono stare all'ombra. Pertanto, occorre prestare molta attenzione a tutto quello che viene piantato.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare la palma da cocco

La Cocos nucifera, più conosciuta come palma di cocco, è una pianta tipica delle coste di regioni tropicali. Essa infatti è ampiamente coltivata in Asia, Africa e America meridionale. Con le dovute accortezze, tuttavia, è possibile coltivare questa...
Giardinaggio

Come coltivare la palma della fortuna

La palma delle fortuna, conosciuta anche come palma Chusan, è una pianta di origine cinese coltivata soprattutto in parchi e giardini pubblici di tutto il mondo, ma in particolar modo nelle zone con climi temperati e subtropicali. La sua tolleranza di...
Giardinaggio

Come eliminare Il punteruolo rosso e proteggere la palma

Le palme sono delle piante tropicali e vengono utilizzate, nei paesi asiatici, per la produzione di vino e di olio. Purtroppo nel nostro territorio hanno un potentissimo insetto nemico conosciuto con il nome di punteruolo rosso. In commercio si vendono...
Giardinaggio

Come potare una palma

La palma è una pianta subtropicale della famiglia delle Arecaceae, con alcune specie diffuse anche nell'area mediterranea. Le palme hanno gambi senza rami e foglie verdi disposte a ventaglio. Questa specie è molto comune perché abbellisce senza richiedere...
Giardinaggio

Come piantare una palma nel tuo giardino

Una famiglia di piante molto comuni nei nostri giardini è rappresentata dalle Arecaceae, quelle cioè che comunemente chiamiamo palme.Vi sono molteplici specie, come la Washingtonia filifera, che ben si adattano al clima mediterraneo delle aree costiere...
Giardinaggio

Come Coltivare La Trachycarpus Fortunei

La trachycarpus fortunei è una pianta sempreverde; la sua corteccia è ricoperta da residui fibrosi di foglie vecchie. Essa presenta un lungo fusto sottile ed eretto con foglie di colore verde scuro. Le foglie sono a forma di ventaglio e sono caratterizzate...
Giardinaggio

Come coltivare in casa una pianta di cocco

La palma da cocco è una pianta originaria delle isole dell'Oceano Pacifico, rinomata per il suo famoso frutto. Grazie alle sue foglie molto allungate e slanciate che partono direttamente dal grosso seme (la noce di cocco), questa pianta non di rado assume...
Giardinaggio

Come coltivare l'howea forsteriana

Se siamo degli amanti del giardinaggio e ci piacerebbe inserire una bellissima zona di verde su un balcone, un giardino o un terrazzo della nostra abitazione ma non sappiamo come coltivare correttamente le varie piante, tutto quello che dovremo fare sarà...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.