Come coltivare una petunia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Vuoi avere dei bei balconi fioriti oppure vuoi abbellire aiole o terrazze? In questa guida ti insegno a coltivare e a prenderti cura di una delle piante più apprezzate per la bellezza dei suoi fiori: la Petunia. Pianta dai fiori veramente stupendi, dal colore vivace e molto vario. Il genere Petunia comprende 40 specie di piante erbacee, annuali o perenni, per lo più originarie dell'America Meridionale. Ora ti spiegherò come fare a coltivarla, è semplicissimo!

25

Occorrente

  • terriccio universale
  • clima temperato caldo
  • sole
35

Attualmente la maggior parte degli esemplari di petunia che si possono ammirare in giardini, vasi ed aiole sono ibridi. Attualmente esistono centinaia di diverse varietà di petunia in un ampio range di taglie, portamento e soprattutto colori. In commercio si possono infatti trovare cultivar o ibridi con fiori dalle corolle curiosamente stropicciate, doppie o frastagliate, e petunie nane, giganti o rampicanti. I fiori, in particolare, sono a forma di imbuto dai colori vari: rosso, rosa, giallo, porpora e bianco, oppure sono bicolore. La fioritura è notevole e generosa, ed inizia verso la metà della primavera per protrarsi fino a metà autunno. Le foglie della petunia, di colore verde chiaro, sono ricoperte da una sottilissima peluria e al tatto risultano leggermente appiccicose emanando un caratteristico profumo.

45

Devi coltivarla per semina, a fine inverno, in un luogo chiuso e leggermente riscaldato come una serra. Quando le piccole piante raggiungono l’altezza di almeno una decina di centimetri, sono pronte per essere messe a dimora all'aperto previa asportazione delle parti eventualmente appassite. Da marzo-aprile, a seconda del clima, è possibile anche la semina all'aperto. Il terreno ideale è ricco di sostanza organica (humus), profondo, fresco e ben drenato. Per ottenere ciò si possono utilizzare i comuni terricci universali presenti in commercio, avendo l’accortezza di aggiungervi un poco di sabbia e di corteccia triturata finemente allo scopo di garantire un migliore drenaggio del substrato.

Continua la lettura
55

Questo tipo di pianta teme molto il gelo, quindi fai attenzione. Inoltre, dovrebbe essere concimata regolarmente al fine di garantire la continuità ed il vigore della fioritura. Per questo utilizza preparati liquidi da aggiungere all'acqua delle annaffiature, da maggio a settembre, ogni 15-20 giorni. Stai attenta anche ai parassiti che purtroppo possono attaccare la petunia. Se noti che le foglie assumono una colorazione grigio-giallastra o rugginosa, probabile che la pianta sia stata attaccata dal ragnetto rosso. Anche gli afidi sono una malattia comune.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come curare la Petunia

La petunia è una pianta di tipo erbacea appartenente alla famiglia delle Solanaceae, e di questo gruppo fanno parte anche i pomodori, i peperoncini e le patate. È originaria del Sud America, ma esistono almeno 40 specie diverse, e dai suoi cespugli...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare in pieno sole

Amiamo i fiori e abbiamo un giardino o un terrazzo esposto al sole per la maggior parte del giorno? Nessun problema, ecco un elenco di 10 fiori da coltivare in pieno sole. Seguendo le indicazioni per una cura corretta, otterremo una fioritura che ci allieterà...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare se si ha un giardino molto assolato

I fiori da balcone, si sa, hanno esigenze molto diverse tra loro a seconda delle loro caratteristiche. Alcuni temono il caldo ossessivo dell'estate, altri hanno bisogno di grandi attenzioni per non rischiare di risentire delle stagioni più fresche.Ma...
Giardinaggio

10 fiori da coltivare su un balcone all'ombra

Di questi tempi si sa, l'aspetto è tutto, e quindi far risaltare la vostra casa tra le altre è necessario ornarla di begli oggetti e colorati. In questa cerchia si individuano i fiori, molto in voga per decorare balconi, giardini ed interni, dato che...
Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.