Come Coltivare Una Pianta Di Lauroceraso

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

La pianta di Lauroceraso detta anche Prunus Laurocerasus, è una pianta di origine asiatica appartenete alla Famiglia delle Rosaceae. È un arbusto vigoroso con grandi foglie ovali, di consistenza coriacea molto simili a quelle dell'alloro, lucide e scure sulla parte superiore. Ha fiori bianchi, piccoli, che sbocciano in primavera riuniti in infiorescenze erette.
In passato il suo distillato era usato come calmante per la tosse. Ha alte concentrazioni di acido cianidrico il ché lo rende tossico per l'uomo e per gli animali domestici in genere perciò ora è usato puramente per scopo ornamentale o come barriera dato che si presta bene a formare una siepe.
Vediamo in questa guida come coltivare una pianta di lauroceraso.

27

Occorrente

  • grossi vasi o aiuole
  • ottimo terriccio
37

I frutti sono palline nere, carnose, non commestibili. Il Lauroceraso può essere allevato a cespuglio ma si presta molto bene a formare spalliere di diversa altezza. Ne esistono molte varietà che differiscono fra loro per la dimensione delle loro foglie e il portamento dei rami. La pianta deve essere posta a dimora a fine inverno anche se in realtà è una pianta che si presta bene ai climi freddi ed è molto resistente alle malattie però è bene coprire i piedi della pianta con uno strato, non molto spesso, di pacciamatura se non si ha spazio al coperto; all'avvento della primavera lo si potrà togliere.

47

Bisogna scegliere una posizione luminosa ma non troppo assolata. La buca, scavata, in precedenza, andrà riempita con concime organico azotato e potassio sul fondo per favorire la ripresa dal punto di vista vegetativo. Come quasi tutte le piante infatti, cresce meglio se il terreno è umido e ricco di sostanze organiche che rappresentano nutrienti per le radici. In primavera vi consiglio di mescolare concime a lenta cessione per piante verdi con il terreno ed eseguire una leggera lavorazione.

Continua la lettura
57

L'operazione andrà ripetuta ogni 4 mesi. In alternativa si potranno usare degli ottimi concimi. Il Lauroceraso è colpito spesso dal mal bianco (la cosiddetta muffa bianca e foglie arrotolate) e da forme di disseccamento degli apice e delle foglie. Appena compaiono tali sintomi è consigliabile intervenire con l'anticrittogamico in polvere.

67

Per quanto riguarda l'annaffiatura non è una pianta che necessita di interventi giornalieri; in genere l'acqua piovana accompagnata da annaffiature settimanali è più che sufficiente. Il discorso è diverso se si tratta di una coltivazione in vaso, queste piante richiedono un terreno più umido e un'annaffiatura ogni 15 giorni.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • non ama posizioni assolate

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare una pianta carnivora

La Dionaea muscipola è sicuramente la "pianta carnivora" per eccellenza, ovvero quella più conosciuta e apprezzata da tutti gli amanti di questa specie. Per la sua semplicità di coltivazione, è sicuramente quella più indicata per tutti i neofiti...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta di ciclamino

Il ciclamino è una pianta a fiori, di piccole dimensioni, adeguata infatti non solo per ambienti come il giardino ma anche per interni. Come lo stesso nome richiama, si tratta di una pianta a fiori dai colori che variano come il bianco, il rosa ed i...
Giardinaggio

Come Coltivare Una Pianta Di Cordilina

Se siete degli appassionati delle piante di ogni genere e siete anche in cerca di qualche nuova specie da coltivare nel vostro giardino, potete provare ad acquistare una pianta davvero particolare: la Cordilina. Si tratta di una pianta di origine australiana...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di ananas

L'Ananas è tra i frutti tropicali più mangiati ed apprezzati di sempre, è possibile trovarlo negli scaffali e nei banchi frutta di moltissimi supermercati, anche se molto spesso è meglio scegliere qualcosa di più fresco e genuino. L'Ananas è un...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di rosmarino

Il rosmarino può essere considerato un antidepressivo naturale, infatti alcuni studi hanno dimostrato la presenza, nella pianta, di un'essenza che stimola la sintesi della serotonina (il neurotrasmettitore del benessere) e che risulta un ottimo rimedio,...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di ligustro

Il ligustro è una piccola pianta, che è stata coltivata principalmente nelle isole britanniche per secoli, dove si è adattata bene alla crescita in quasi tutti i tipi di terreno, sia all'ombra che al sole. Questa pianta, è una pianta densa e sempreverde....
Giardinaggio

Come coltivare una pianta antibatterica come l'Areca

Al mondo esistono una quantità infinita di piante, ed ognuna di esse possiede delle caratteristiche particolari. Alcune sono curative, altre solo decorative, studiarle per comprenderne le potenzialità potrebbe rivelarsi particolarmente utile. L'Areca...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta della lenticchia

Le lenticchie sono una buona fonte di proteine e di carboidrati e, poiché prive di glutine, sono adatte a chi ha problemi di celiachia. Poterle coltivare nel proprio orto, rappresenta una grande soddisfazione poiché si accontenta di terreni non troppo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.