Come Coltivare Una Pianta Di Tagete

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La pianta di Tagete, detta anche Tagetes Patula, è una pianta originaria del Messico e dell'Arizona ed è particolarmente rustica, per cui la sua coltivazione risulta piuttosto semplice e adatta per aiuole e bordure. Appartiene alla famiglia delle Compositae e se ne conoscono circa 50 specie, fra le quali la Tagete patula che è una delle più diffuse e presenta diverse varietà. La coltivazione non è affatto complicata ma necessità di alcune tecniche specifiche.
Vediamo dunque, con questa guida, come coltivare una pianta di Tagete.

26

Occorrente

  • Vasi o aiuole
  • Terriccio
  • Pianta di Tagete
36

La pianta di Tagete, in generale, si adatta molto bene sia ai terreni compatti che a quelli sciolti e soffici. Si riproduce per seme in serra a Marzo-Aprile, o direttamente sul luogo di coltivazione a Maggio. Per la semina si consiglia invece l'impiego di un terriccio specifico.
I Tagetes amano le posizioni luminose e il sole diretto, non hanno particolari necessità idriche, anzi resistono molto bene alle siccità. Durante la fioritura, per prolungarne la durata e rendere più intenso il colore dei fiori, è invece opportuno eseguire la distribuzione settimanale di un concime liquido universale.

46

La specie Tagetes erecta ha un portamento eretto molto ramificato e può crescere fino ad 1m di altezza. Presenta foglie incise profondamente di colore verde molto intenso ed i fiori hanno i petali di colore giallo limone, di diametro di 5cm, anche se esistono numerosi ibridi che possono raggiungere i 15cm di diametro. La caratteristica dei fiori consiste nella presenza di ligule (petali molto sviluppati che crescono verso l'esterno del capolino), più o meno sfrangiate e tanto sviluppate da rappresentare tutto il fiore dando un aspetto imponente a tutta la pianta.

Continua la lettura
56

La Tagetes patula è una pianta annuale di piccole dimensioni, che non supera i 40cm di altezza. Le foglie sono disposte lungo il fusto in maniera alternata e sono profondamente incise. I fiori sono solitari, con un diametro che varia dai 4cm ai 6cm. Sono molto decorativi in quanto hanno i petali di colore giallo con le ligule gialle striate di rosso. Fiorisce dall'estate all'autunno producendo capolini semplici e solitari. Le tagetes sono piante di facile coltivazione non richiedendo cure particolari. Sono piante che sono allevate annualmente per cui al termine della fioritura, la pianta deve essere lasciata seccare. Amano il sole e pertanto devono essere trapiantate o posizionate preferibilmente in zone soleggiate.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La guida è solo a scopo informativo.
  • Prestate sempre la massima attenzione durante le operazioni: potreste farvi male.
  • Cercate di fare le cose con calma e seguite attentamente ogni passo della guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come coltivare una pianta carnivora

La Dionaea muscipola è sicuramente la "pianta carnivora" per eccellenza, ovvero quella più conosciuta e apprezzata da tutti gli amanti di questa specie. Per la sua semplicità di coltivazione, è sicuramente quella più indicata per tutti i neofiti...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta di ciclamino

Il ciclamino è una pianta a fiori, di piccole dimensioni, adeguata infatti non solo per ambienti come il giardino ma anche per interni. Come lo stesso nome richiama, si tratta di una pianta a fiori dai colori che variano come il bianco, il rosa ed i...
Giardinaggio

Come Coltivare Una Pianta Di Cordilina

Se siete degli appassionati delle piante di ogni genere e siete anche in cerca di qualche nuova specie da coltivare nel vostro giardino, potete provare ad acquistare una pianta davvero particolare: la Cordilina. Si tratta di una pianta di origine australiana...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di ananas

L'Ananas è tra i frutti tropicali più mangiati ed apprezzati di sempre, è possibile trovarlo negli scaffali e nei banchi frutta di moltissimi supermercati, anche se molto spesso è meglio scegliere qualcosa di più fresco e genuino. L'Ananas è un...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di rosmarino

Il rosmarino può essere considerato un antidepressivo naturale, infatti alcuni studi hanno dimostrato la presenza, nella pianta, di un'essenza che stimola la sintesi della serotonina (il neurotrasmettitore del benessere) e che risulta un ottimo rimedio,...
Giardinaggio

Come coltivare una pianta di ligustro

Il ligustro è una piccola pianta, che è stata coltivata principalmente nelle isole britanniche per secoli, dove si è adattata bene alla crescita in quasi tutti i tipi di terreno, sia all'ombra che al sole. Questa pianta, è una pianta densa e sempreverde....
Giardinaggio

Come coltivare una pianta antibatterica come l'Areca

Al mondo esistono una quantità infinita di piante, ed ognuna di esse possiede delle caratteristiche particolari. Alcune sono curative, altre solo decorative, studiarle per comprenderne le potenzialità potrebbe rivelarsi particolarmente utile. L'Areca...
Giardinaggio

Come coltivare la pianta della lenticchia

Le lenticchie sono una buona fonte di proteine e di carboidrati e, poiché prive di glutine, sono adatte a chi ha problemi di celiachia. Poterle coltivare nel proprio orto, rappresenta una grande soddisfazione poiché si accontenta di terreni non troppo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.