Come coltivare una portulaca

Tramite: O2O 15/06/2016
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Grazie a questa guida imparerai a coltivare e a prenderti cura in modo adeguato della Portulaca, pianta grassa appartenente alla famiglia delle Portulacaceae, che comprende oltre 200 specie diverse. È conosciuta, comunemente, anche con il nome di Porcellana, per via delle foglie brillanti color verde, ricche di acidi grassi. Comunque non richiede particolari cure, particolarmente adatta a chi non ha il "pollice verde". Per ulteriori informazioni su come coltivare una Portulaca seguite i suggerimenti che vi propone questa guida.

28

Occorrente

  • luogo soleggiato
  • oppure seminare al coperto
  • a temperatura di 16-18°
  • terreno ben drenato o secco ma molto fertile
38

È una pianta composta che si caratterizza da fusti rossi e foglie carnose e piatte di color verde. I fiori possono essere semplici o doppi, in moltissime colorazioni: giallo, rosso, lilla, rosa, bianco. La particolarità di questa pianta si trova proprio nei fiori: questi, infatti, si aprono solo in presenza di un'elevata luminosità. Per questo motivo è detta anche pianta del sole. Raggiunge un'altezza di 15/20 cm e una larghezza di 15 cm. Si adatta bene, quindi, sia alla coltivazione in vaso che come arbusto tappezzante.

48

La propagazione di questa pianta avviene soltanto per semina e, prettamente in loco e in un luogo coperto. Il periodo ideale è la primavera, prediligendo la metà stagione, con una temperatura di 16/18 gradi. Il terreno deve essere ben drenato o addirittura secco, ma è molto importante che sia fertile. L'esposizione deve essere a pieno sole, per favorire la completa apertura dei boccioli.

Continua la lettura
58

Prima di mettere a dimora questa pianta bisogna assicurarsi che il terreno sia di tipo sabbioso. In estate richiede annaffiature abbondanti; tuttavia, se il terriccio non è ben drenato, si rischiano ristagni idrici che possono causare marciumi. Tra un'innaffiatura e l'altre è consigliabile accertarsi che il terreno sia completamente asciutto. Non sono necessari rinvasi o potature, mentre durante la fioritura sono necessarie concimature da effettuarsi con scadenza bisettimanale.

68

La Portulaca, oltre ad essere una pianta bella da vedere e facile da curare, ha diverse proprietà: è diuretica, rinfrescante e depurativa. Per questo, ne troviamo traccia anche in cucina. La si può consumare al naturale, con l'aggiunta di altre foglie verdi di insalata, pomodorini, cetrioli, ecc... O cotta, all'interno di frittate, zuppe di verdure, minestre, risotti o, addirittura, fritta. Sottaceto, in salamoia o sott'olio sono tra l'altro i metodi più utilizzati per conservarne i rametti e, impiegarli successivamente. Il suo sapore è leggermente acidulo, molto simile al limone, grazie alla sua alta concentrazione di vitamina C.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Cosa coltivare con poco spazio a disposizione

Non tutti hanno a disposizione una casa con giardino. L'assenza di uno spazio esterno ampio però non preclude la possibilità di coltivare ortaggi, verdure, erbe aromatiche e piante. Anche con poco spazio a disposizione si può creare un piccolo angolo...
Giardinaggio

Come coltivare patate in casa o in giardino

Se avete la passione per il giardinaggio e avete intenzione di cominciare a coltivare qualcosa, potete scegliere uno degli alimenti più amati sia dai grandi che dai bambini: la patata. Questo gustoso tubero può essere mangiato in tantissimi modi e le...
Giardinaggio

Come coltivare le lenticchie in casa

Quando si possiede del tempo libero a disposizione sarebbe il caso di sfruttarlo al meglio. Ad esempio si potrebbe prendere in considerazione l'idea di coltivare qualcosa in casa che si possa poi gustare. Quindi potremmo mangiare qualcosa di sano e genuino,...
Giardinaggio

Come coltivare le patate sul proprio balcone

Se avete in mente di iniziare a coltivare qualcosa sul vostro balcone dovreste prendere in esame questa guida, dove spiegheremo come coltivare le patate sul proprio balcone. Fate conto che la patata è una pianta resistente che può essere coltivata facilmente,...
Giardinaggio

5 consigli per coltivare la gardenia in vaso

La gardenia è un arbusto particolarmente profumato, caratterizzato da candidi fiori bianchi e da fogliame verde lucido. Si tratta di una pianta abbastanza difficile da coltivare con successo, specie nelle zone più fredde e in vaso. Tuttavia, è sufficiente...
Giardinaggio

Come coltivare una palma

La palma è una pianta ornamentale e ha un valore estetico inestimabile. Questo esemplare appartiene alla famiglia delle Arecaceae e si distingue per il suo particolare portamento. Coltivare una palma è davvero molto semplice e bastano pochi accorgimenti...
Giardinaggio

Come iniziare a coltivare un orto

Oggigiorno sono sempre di più le persone che vogliono cominciare a coltivare un orto. Le ragioni possono essere le più svariate: si può farlo per il desiderio di riavvicinarsi alla natura, perché la coltivazione di un orto può essere un oggetto d’amore,...
Giardinaggio

Come coltivare e curare la gardenia

La Gardenia è una pianta delicata e profumata. La si può coltivare sia in giardino sia come pianta da vaso. Per coltivare e curare la gardenia, una varietà di pianta molto delicata e piacevolmente profumata, vi consiglio di seguire con attenzione...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.