Come Combattere La Peronospora

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Se abbiamo un orto, può capitare che alcune foglie degli ortaggi presentino delle macchie bianche diffuse. Evidentemente la pianta è stata colpita dalla peronospora, una grave malattia funginea che volendo si può curare. In questa guida a tale proposito, illustriamo quali sono i migliori rimedi per combattere la peronospora.

24

La peronospora è una malattia da fungo veramente letale per le piante, soprattutto per quelle da frutto ed alcuni ortaggi. Di solito attacca immediatamente le foglie, ed è visibile per le macchioline bianche molto ben identificabili soprattutto sulla vite dell'uva, anche se bisogna prestare attenzione ad altre coltivazioni, poiché il fungo si espande ad esempio su ortaggi come carciofi, zucchine, bietole, cetrioli e pomodori.

34

Per combattere la peronospora in modo naturale, è consigliabile innanzitutto eliminare le piante malate, oppure solo le foglie già secche per salvare l'ortaggio, come ad esempio nel caso dei pomodori. Su questi ultimi, per evitare la formazione di nuove spore fungine, bisogna inoltre proteggerli dalla pioggia, coprendoli con un telo abbastanza spesso e trasparente. Dopo questa breve premessa, veniamo ai rimedi naturali per combattere la peronospora. Il primo metodo consiste nell'utilizzare delle foglie macerate d’ortica preparate (circa 200 grammi) con l'aggiunta di 10 litri d’acqua. Il composto va poi usato per irrigare il terriccio, tralasciando le piante per evitare che le foglie bagnandosi, favoriscano la ricrescita delle spore fungine. Se questo rimedio non è sufficiente ad eliminarle del tutto, è comunque utile per prevenire futuri invasioni di peronospora. In questo caso, possiamo usare degli anticrittogamici, come ad esempio il verderame, specie se si tratta di una vite, oppure il bordolese che ha dato degli ottimi risultati su molte specie di piante ed ortaggi.

Continua la lettura
44

Il secondo rimedio naturale, è un composto a base di solfato di rame misto con calce che possiamo trovare già pronto in un centro agricolo, oppure in polvere da sciogliere in acqua per poi spruzzarlo sulle foglie, eliminando possibilmente quelle infette o ridotte a brandelli. Eseguendo questa tecnica per un periodo abbastanza lungo, con intervalli tra l'uno e l'altro di almeno 15 giorni, le spore fungine spariscono definitivamente, consentendoci di continuare le nostre cure abituali, in attesa di un raccolto abbondante.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Malattie fungine: come combatterle con i rimedi naturali

Le malattie fungine, che possono colpire le piante che coltiviamo, sono innumerevoli e proliferano indipendentemente dalle nostre accortezze e capacità di giardinieri. Nostro è però il compito d'individuarle tempestivamente, al fine di debellarle nel...
Giardinaggio

Come seminare e coltivare i peperoni

Il peperone (Capsicum annum) è una pianta appartenente alla famiglia delle Solanacee, famiglia alla quale sono riconducibili anche altre piante come il pomodoro, la melanzana o la patata. Esistono diverse varietà di peperone che principalmente vengono...
Giardinaggio

Le principali malattie del pomodoro

Il pomodoro è uno degli ortaggi maggiormente coltivati, soprattutto perché è possibile piantarlo direttamente nell'orto oppure in vasi da tenere sulla terrazza. Tuttavia si tratta di una pianta vulnerabile agli attacchi di agenti patogeni, ed è...
Giardinaggio

Come riconoscere le malattie delle piante

Avere il pollice verde significa conoscere approfonditamente le esigenze delle piante, la loro fragilità e la loro vulnerabilità. Saper prevenire ed eventualmente curare le malattie delle piante è fondamentale sia per eseguire un'adeguata opera di...
Giardinaggio

Le principali malattie delle zucchine

La zucchina è una specie della famiglia delle cucurbitacee. È una pianta annuale con fusto erbaceo flessibile strisciante o rampicante, gracile. I frutti della pianta sono utilizzati quando non sono ancora maturi e anche il fiore di questa pianta viene...
Giardinaggio

Come Coltivare L'Acer Japonicum

Fra le varie specie di acero, circa 128, una soltanto di esse si estende a sud del nostro pianeta: l'Acer launirum. Mentre l'Acer pseudoplatanus è quella più comune in Europa. Oggi invece tratteremo dell'Acer japonicum, detto anche "Acero Amur", "Peronospora...
Giardinaggio

Le principali malattie delle patate

Le patate sono uno degli ortaggi più amati e utilizzati nella nostra cucina, ma quello che non sappiamo è che queste possono detenere alcune malattie.  In commercio troviamo numerose varietà, possono essere di pasta bianca o gialla, di buccia liscia...
Giardinaggio

Come salvare una pianta affetta da clorosi ferrica

Il ferro (Fe) è un elemento chimico essenziale per la nutrizione delle piante, particolarmente è indispensabile per la fotosintesi, in quanto è un componente essenziale della clorofilla. La maggior parte di ferro disponibile è quello sciolto nell'acqua,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.