Come comprare le api per l'apicoltura

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Un'attività nuova che si sta sempre più sviluppando oggigiorno è l'apicoltura. Se pensate di fare l'apicoltore, dovrete diventare esperti in materia frequentando diversi corsi per imparare come gestire un allevamento tutto vostro. Dovrete, inoltre, sostenere inevitabilmente, delle spese per comprare le attrezzature che vi serviranno ed infine, chiaramente vi dovrete procurare le api. Vediamo, passo dopo passo, come comprare le api per l'apicoltura.

25

Rivolgersi ad aziende specifiche

Vi dovrete rivolgere alle aziende specifiche relativamente alla coltura delle api. Dovrete chiedere un pacco di api, che presenta mediamente un peso che va da un chilogrammo a 1,5 chilogrammi. Per rendervi l'idea: un pacco contiene circa 10.000 api. Nel pacco è sempre presente una regina che feconda in gabbietta. La regina è assolutamente fondamentale per l'avvio della riproduzione dell'alveare e dovranno anche essere presenti tutte le api di scorta nutrici. Non vi dovrete dimenticate il contenitore che contiene lo sciroppo. Esso cambia di dimensione in base a quanto tempo potrà impiegare la cassetta per arrivare presso la vostra abitazione, oppure il luogo dove vorrete allestire il vostro alveare.

35

Acquistare e trasportare il pacco di api

Un volta che sarete giunti nel posto dove volete tenere il vostro alveare, dovrete subito controllare la quantità di sciroppo che ancora resta, che servirà per le api ed il loro sostentamento. Se la temperatura è molto calda, dovrete spruzzare loro un poco di acqua, sopra la rete della cassetta in modo da rinfrescare le api. Dovrete perciò posizionare il pacco in un luogo che sia fresco ed al buio, facendo in modo che le api si tranquillizzano, in questo modo potranno dimenticare il trambusto che hanno passato durante il viaggio di trasporto fino lì.

Continua la lettura
45

Sistemare le api nella cassetta

Aspettate il pomeriggio, in questo modo le api si saranno calmate e potrete fare il travaso delle api alle arnie che avrete per loro preparato. Nel frattempo potrete preparare un'arnia con dieci telaini che contengono sopra un lato cinque telaini. Inoltre essi dovranno avere un foglio cereo, dall'altro lato dovrà essere vuoto, e dovrete mettere il pacco d'api. Dovrete continuare soltanto dopo che avrete tolto la gabbietta che contiene la regina. Perciò, con molta cautela, la dovrete sistemare tra i due telaini centrali. Ora, dovrete rovesciare la cassetta sul foro del nutritore, e vedrete che le api scenderanno molto lentamente dentro al cassettino, dove prima avrete inserito l'ape regina. Ecco che a questo punto, il vostro nuovo alveare sarà pronto per avviare la sua produzione di miele!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come Creare Candele Di Cera D'Api

Soprattutto con l'arrivo dell'autunno e dell'inverno, con il freddo e la pioggia che batte fuori dalla finestra, viene proprio voglia di starsene in casa, al caldo, a rilassarsi con una profumatissima candela sul comodino. Le candele profumate sono molto...
Bricolage

Come avviare un allevamento di api

Le api vivono in comunità complesse, che possono contenere fino a 100.000 membri. La stragrande maggioranza, sono le api femmine che poco fertili, conosciute come lavoratrici, i loro compiti sono: curare l'alveare, nutrire e pulire la regina, raccogliere...
Bricolage

Come realizzare candeline a forma di limone con cera d'api

Avete la mania delle candele di tutte le forme e di tutte le dimensioni fino a volerle realizzare in maniera semplice e con le vostre stesse mani? Bene, allora, per cominciare, ecco una simpatica idea su come realizzare tante candeline a forma di limone...
Bricolage

Come realizzare candele con fogli di cera d'api

La prima materia utilizzata per la produzione delle candele è stata la cera d'api. Attualmente la maggior parte delle candele che sono in commercio sono fatte con la paraffina che è un derivato del petrolio. Le candele realizzate con la cera d'api hanno...
Bricolage

Come realizzare delle api segnaposto con dei tappi in sughero

Se siete amanti dell'arte del fai da te e vi piace realizzare degli oggetti e delle decorazioni con le proprie mani, questa è la guida che fa al caso vostro. In questa breve ma esauriente guida, infatti, vi spiegheremo come è possibile realizzare dei...
Bricolage

Come Trasformare Dei Tappi In Splendide Api

Partendo dal presupposto che con la fantasia si possono trasformare degli oggetti stupendi, questa guida fornirà dei passi facili per realizzare delle splendide api con i tappi delle bottiglie. Si tratta di un gioco bellissimo e costruttivo che potrà...
Bricolage

Come fissare i fogli cerei sull'arnia

Quando si sceglie di impiantare un allevamento di api è fondamentale acquistare le arnie, ovvero le cosiddette case per le api, nelle quali esse faranno nel tempo il miele. Capita spesso che le arnie vengano vendute senza che siano presenti i fogli cerei,...
Bricolage

Come Utilizzare Il Metodo Langstroth

Nel 1851 un americano di Filadelfia di nome Langstroth scoprì il segreto delle api, quello che poi definì "il passo d'ape". In pratica, si tratta dello spazio che vi è tra due piani sufficiente e necessario a questi insetti per costruire i loro favi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.