Come concimare il terreno con il letame

Tramite: O2O 16/11/2016
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se abbiamo un appezzamento di terreno ed intendiamo coltivarlo in modo adeguato ricavando il massimo dal punto di vista del raccolto, è fondamentale una periodica concimazione. Il prodotto migliore in senso assoluto, peraltro naturale, è il letame che può essere di origine animale o vegetale, ed in entrambi i casi è ricco di sostanze nutritive che arricchiscono l'humus del terreno, rendendolo fertile. A tale proposito ecco una guida su come concimare il terreno con il letame.

26

Occorrente

  • Letame fresco
36

Se in natura la fertilizzazione del suolo avviene prima di tutto grazie alla decomposizione di foglie, frutti e piante morte, in un terreno coltivato invece vi è la necessità di effettuare una buona concimazione, capace di apportare alle piante le sostanze nutritive di cui necessitano per svilupparsi e proseguire il loro ciclo vegetativo che comprende, sia la robustezza della pianta stessa che la produzione di frutti. Per aiutare questo processo produttivo, in maniera che sia abbondante e di buona qualità, oltre alle sostanza organiche, vi è bisogno del giusto apporto di elementi fertilizzanti, come il fosforo, il potassio e in ultimo ma non certo meno importante l'azoto.

46

Il letame, è in grado di fornire tutto ciò, in maniera equilibrata senza la necessità di dover aggiungere ulteriori elementi chimici. Il primo passo da effettuare è quello di recuperare il materiale occorrente, per farlo dobbiamo per forza di cose recarci presso una fattoria in quanto il letame allo stato puro, non è reperibile in commercio. Una volta che il letame è in nostro possesso, provvediamo a toglierlo dal contenitore che abbiamo utilizzato per il trasporto, con un rastrello cerchiamo di aprirlo il più possibile in maniera che si possa asciugare. Se questa operazione viene fatta in una giornata di sole, possiamo lasciare il fertilizzante scoperto, ma per precauzione conviene stendere un telo di plastica alla sera come riparo da eventuali piogge. Trascorsi poi un paio di giorni, possiamo procedere alla sua sistemazione direttamente nel terreno.

Continua la lettura
56

Se il fertilizzante viene utilizzato su piante, la procedura richiede per prima cosa la pulizia dell'area circostante da concimare. Con un rastrello provvediamo quindi alla sua pulizia, assicurandoci che ogni elemento estraneo venga rimosso. Quando il terreno è perfettamente libero da corpi estranei, con una vanga procediamo a realizzare una piccola trincea facendo molta attenzione a non scendere troppo in profondità. Terminata questa operazione, cominciamo ad inserire il letame, dopodiché ricopriamo il tutto con la terra che abbiamo tolto in precedenza. Fatto ciò è necessaria un'abbondante innaffiatura, per consentire al letame di scaricare in profondità e in direzione delle radici le sue sostanze nutritive.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come riconoscere il letame maturo

Gli animali come i cavalli, le pecore, le galline, le mucche, le capre e i conigli sono dei grandi alleati della natura: attraverso gli escrementi di questi esseri viventi, sarà possibile ricavare una sostanza organica capace di fornire, alle radici...
Giardinaggio

Come concimare l'orto con lo stallatico pellettato

Quando arriva la bella stagione una delle attività a cui ci si dedica più frequentemente è la sistemazione di orti, giardini e balconi. Concimare è un'operazione obbligatoria se si vogliono ottenere ortaggi, piante e fiori rigogliosi, ma non certamente...
Giardinaggio

Come concimare le piante acquatiche

Proprio come tutte le altre piante, anche quelle acquatiche hanno bisogno di essere concimate per essere in grado di prosperare in un giardino d'acqua. E proprio come le piante normali, ci sono diversi modi in cui si possono fertilizzare, con diversi...
Giardinaggio

Come usare i sali inglesi e il caffè per concimare

Per crescere rigogliose e sane, tutte le piante hanno bisogno di fertilizzanti. Con il tempo, infatti, il terreno in cui alloggiano s'impoverisce di sali minerali. Alcuni di questi, come azoto, potassio, magnesio e ferro, sono determinanti per lo sviluppo...
Giardinaggio

Come Concimare Il Prato Con Il Compost

Sono in molti a pensare che nella stagione invernale il prato non necessiti di manutenzione, eppure per affrontare la rinascita primaverile, affinché quello che verrà piantato trovi terreno fertile, sarebbe opportuno concimare il manto erboso. Se hai...
Giardinaggio

come utilizzare le foglie secche degli alberi per concimare e proteggere

Le foglie secche si staccano dai rami degli alberi durante la stagione autunnale, andando quindi a depositarsi sulla superficie erbosa del giardino. Quando ciò avviene, le foglie vengono normalmente rastrellate e poi gettate via senza sapere che in realtà...
Giardinaggio

Come e quanto concimare le piante in vaso

Nel corso di questa guida dedicata al verde, ti indicherò una serie di consigli apparentemente banali per concimare le tue piante correttamente e nelle modalità giuste, in modo da favorire la crescita e lo sviluppo adeguato delle piante. Se dunque possiedi...
Giardinaggio

Come e quando concimare prato

Quando si decide di comprare una casa, molte persone si assicurano che questa abbia un ampio spazio esterno dove poter fare un'ampia zona verde, questo perché la cura e l'allestimento di un giardino per alcune persone è un hobby insostituibile in quanto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.