Come Confezionare Un Vestitino Per Bambina A Punto Smock

Tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il vestitino che andremo a rifinire e spiegare in questa guida è rifinito con il celebre punto smock, che, in genere si usa per fissare e contemporaneamente abbellire le crespe dei tessuti. È molto usato come decorazione di alcuni costumi nazionali Ungheresi e Inglesi, dove i vivaci colori del ricamo contrastano piacevolmente con il fondo del tessuto, generalmente bianco. Ora è di gran moda e nelle sue varianti potete trovarlo arricchito con perline oppure con delle gemme piuttosto dure. In questa guida vi spiegherò passo dopo passo come confezionare un vestitino da bambina che potrete adoperare anche per un evento particolare, completato con questo punto smock.

26

La prima cosa da fare per realizzare un vestitino col punto smock (così come per qualsiasi altro lavoro con qualsiasi altro punto), è quello di scegliere il cartamodello che più vi aggrada. Quando avrai eseguito il vestitino indicato sul cartamodello che hai scelto, puoi procedere con il lavoro da svolgere. Arriccia la parte del davanti del vestitino, esattamente da sotto il carrè fino alla vita. Fatto questo, puoi fermare l'arricciatura con tre fasce di punto smock, che siano alte tre centimetri ciascuna. Per ottenere un'arricciatura perfetta, eseguite con il cotone da imbastire alcune file crespe a punti filza molto regolari per tutta l'altezza che intendete ricamare.

36

A questo punto potete passare alla lavorazione delle maniche. Ricamale con una fascia a punto smock alta anche in questo caso tre centimetri per ogni parte. Eseguite l'imbastitura delle crespe per una altezza di circa venti centimetri, poi iniziate con due giri di punto smock formati da punti alti di due o tre millimetri ciascuno che completerete con una serie di dentellature formate da sette punti che gradualmente si ridurranno in un punto solo.

Continua la lettura
46

Subito al di sotto delle prime, iniziate un altro giro di dentellature, ma stavolta capovolte, che termineranno con due giri completi di punto smock. Nella parte centrale rimasta libera dal ricamo potete eseguire dei punti pippiolini oppure altri piccoli motivi di tuo gradimento, tinta su tinta oppure, se lo preferite, di colore contrastanti. A distanza di quattro centimetri l'una dall'altra ricamate infine le altre due strisce a punto smock.

56

Fanno parte del ricamo riferito i lavori che, pur rientrando come disegno nelle prime due categorie, non possono venir trasposti a matita a causa del materiale particolare che si vuole usare. Ad esempio per il ricamo su velluto o su seta esistono delle tecniche particolari di riporto del tracciato, ma quasi sempre si preferisce lavorare direttamente con l'ago, senza previo disegno su stoffa, con il solo riferimento visivo al dipinto originale che può ridursi a mero suggerimento.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come confezionare una salopette per bambina

La salopette è un capo di abbigliamento funzionale, confortevole e che garantisce un look dinamico e alla moda. Molte bambine amano questo capo di abbigliamento, ma spesso non si riesce a trovare o non si trova il modello giusto. Tuttavia realizzarne...
Cucito

Come lavorare il punto smock

Il punto smock è un punto/ricamo che permette di ottenere una serie di piccole pieghe in modo da formare delle arricciature nel vestito. Nei tempi antichi, questo particolare punto veniva sfruttato per arricciare le camicie dei braccianti oppure per...
Cucito

Come Fare Il Punto Smock A Mano

Il punto Smock è un punto da ricamo cucito su una base di arricciature. Anche se anticamente veniva eseguito sulle camicie dei contadini, oggi viene utilizzato molto frequentemente nell'abbigliamento, soprattutto quello femminile e quello per bambini....
Cucito

Come fare un vestitino bimba per il mare

Ecco una bella ed interessante guida, attraverso il cui aiuto, poter essere in grado d' imparare come poter fare, con le proprie mani e grazie alla propria voglia di fare e manaulità, un bellissimo vestitino per la propria bimba, che potrà indossare...
Cucito

Come confezionare un costume da fatina

Se volete confezionare alla vostra bambina un costume ricco di eleganza, fascino e magia, per carnevale o per una festa in maschera, realizzarne uno da fatina è l'idea migliore. Le più affascinanti sono le fatine del bosco, legate alla mitologia e alle...
Cucito

Come Fare Una Camicia Da Notte Per Bambina

Se avete una minima esperienza di cucito e, volete cimentarvi in qualcosa di utile ed originale questa guida sarà un valido aiuto perché vi spiegherà in maniera esaustiva come fare una camicia da notte per bambina. Naturalmente sfruttando tutte le...
Cucito

Come realizzare uno smanicato per bambina

Chi non ricorda lo smanicato scozzese che veniva usato negli anni settanta nelle tinte di rosso o verde. Ebbene, è ritornato in auge già da qualche anno ed è sempre attuale, oltre che comodo, pratico e funzionale. Questo capo d'abbigliamento, infatti,...
Cucito

Come realizzare una gonna a portafoglio per bambina

La gonna a portafoglio viene così chiamata a causa della particolare apertura e chiusura. Di fatti, si tratta di un modo semplice e veloce per realizzare varie tipologie di modelli sia per donne adulte che per bambine. La gonna a portafoglio per una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.