Come conservare i sandali

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Quando l'estate se ne va e, dobbiamo fare il cambio di stagione nei nostri armadi, tra i vari capi di abbigliamento, sono comprese anche le scarpe estive e i sandali che, se non vengono conservati in modo adeguato rischiamo di trovarli sporchi e, se di pelle anche rigati. Come sappiamo tutti, le scarpe vanno sempre conservate nelle apposite scatole e in particolare i sandali che sono molto delicati. Nei passi successivi ci sono quindi una serie di consigli utili, su come conservare i sandali dopo il periodo estivo vediamo di seguire attentamente la guida.

26

Occorrente

  • Alcool
  • Sapone neutro
  • Limone
  • Bicarbonato di sodio
  • Busta di cellophane
  • Olio
  • Cera neutra
  • Olio di lavanda
  • Scatole di cartone
36

Se i sandali sono in pelle, allora dopo averli accuratamente lavati all'esterno con acqua e sapone, vanno asciugati con un panno e poi fatti asciugare al sole, in modo da eliminare tutte le tracce di umidità. Per quanto riguarda la parte che interessa il plantare interno, è sufficiente utilizzare dell'ovatta imbevuta in alcool oppure in acqua, succo di limone e bicarbonato di sodio, dopodiché si procede con la stessa opera di asciugatura.

46

Queste importanti operazioni di pulizia, ci consentono quindi di conservare i sandali senza sporco residuo e soprattutto per evitare che al chiuso, possano generare cattivi odori. A questo punto, possiamo dedicarci alla manutenzione, per una conservazione migliore in modo da poterli utilizzare l'estate successiva senza necessariamente acquistarne altri nuovi, specie se si tratta di scarpe di buona qualità o di marca. Se abbiamo a che fare con la pelle, allora è sufficiente spazzolarli con la classica cera, dopodiché vanno avvolti in un panno di lana e conservati nella scatola di cartone o direttamente nella scarpiera, magari avvolti in una busta di cellophane con all'interno del bicarbonato in polvere che si rivela un ottimo antisettico. Se invece i sandali sono di cuoio naturale per rimediare alle macchie che si sono formate durante il periodo estivo, conviene utilizzare dell'olio che idrata, lucida e ricompatta le fibre naturali.

Continua la lettura
56

Prendiamo allora un pennello e con dell'olio, cospargiamo in modo uniforme tutta la superficie esterna dei sandali in cuoio, dopodiché rimuoviamo l'olio in eccesso con uno straccetto, dopo averlo lasciato assorbire per una ventina di minuti. A questo punto, con un panno di lana li lucidiamo e li riponiamo direttamente nella scarpiera, oppure nella sua scatola originale. All'interno versiamo del bicarbonato e alcune gocce di olio essenziale di lavanda che oltre a profumare, tende a sanificare i sandali e a tenere lontano batteri e insetti che attratti dall'odore della pelle o dall'umidità, potrebbero nidificarvi all'interno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Sarebbe preferibile conservare i sandali in un luogo asciutto lontano dalle umidità
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come Conservare Il Bouquet Del Matrimonio

Il matrimonio è il giorno più bello ed indimenticabile della vita di una donna, e perché non imparare come conservare uno degli accessori, per eccellenza, della sposa: il bouquet del matrimonio! Il bouquet può essere conservato per molti decenni se...
Casa

Come conservare un materasso gonfiabile

Il materasso gonfiabile è ideale per rilassanti e piacevoli giornate al mare. Si presta inoltre come letto supplementare per ospiti inattesi. Semplice da usare, è pratico e funzionale. Conservare un materasso gonfiabile richiede alcuni importanti accorgimenti....
Casa

5 regole per conservare i tappeti

Quando i tappeti vengono depositati, specialmente quelli di lana, sono vulnerabili agli insetti ed alla muffa. Nessun sistema di stoccaggio è in grado di proteggerlo completamente. Se però vengono seguite alcune regole si riesce a rimuoverlo dal deposito...
Casa

Come conservare il materasso in garage

Se si possiede un materasso e bisogna conservarlo è opportuno proteggerlo accuratamente, specialmente se la destinazione è il garage. Generalmente l'umidità caratterizza questo tipo di locale in quanto sono quasi tutti interrati per cui bisogna adottare...
Casa

Come conservare i petali di rose

I petali di rosa sono i componenti più belli ed ambiti della pianta. Tipicamente rotondi o ovali, i petali di rosa sono di tessitura setosa, spesso anche commestibili, e sono disponibili in un assortimento di colori (rosa, rosso, bianco, giallo ed arancio)....
Casa

Come conservare al meglio gli oggetti di acciaio

Come ben sappiamo l'acciaio è una lega di ferro che contiene più del 10% di cromo. La superficie è ricoperta di ossido duro ed, il momento in cui questo rivestimento viene rimosso, inizia il processo di ossidazione, favorendo l'insorgere di macchie...
Casa

Come conservare le decorazioni natalizie

Come afferma il detto "l'Epifania ogni festa porta via", il 7 Gennaio di ciascun anno termina il meraviglioso periodo festivo natalizio e, pertanto, arriverà il fatidico momento di togliere tutte le bellissime decorazioni di Natale che avete eventualmente...
Casa

Come conservare i fiori recisi

Oggigiorno sono molti gli hobby che riguardano il settore del giardino, si va dalle semplici coltivazioni di frutta e verdura in proprio a bellissimi giardini artistici che richiedono un impegno e una dedizione non da poco. In determinate occasioni può...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.