Come conservare i sigari correttamente

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il sigaro è composto principalmente da foglie di tabacco arrotolate. Esso viene lavorato artigianalmente o a macchina. Gli elementi che compongono il sigaro sono: "tripa", "capote" e "capa". Per "tripa" si fa riferimento al ripieno, cioè alla parte più interna, dove possiamo trovare trinciato o foglie di tabacco. Il "capote", invece, oltre a contenere il "tripa" dà anche una prima forma cilindrica al sigaro. Per ultimo troviamo la "capa" corrispondente alla punta, si deve opportunamente forata per poter aspirare il fumo. Il sigaro viene prodotto attraverso un processo variabile, generalmente molto lungo, dipendente dalle tempistiche di essiccamento e stagionatura (dai 6 mesi fino a 2 anni). La parte più delicata da non trascurare riguarda il confezionamento e quindi la conservazione. Il sigaro è molto delicato e una scorretta conservazione potrebbe danneggiarlo irrimediabilmente. Ecco come conservare correttamente i sigari.

27

Occorrente

  • contenitore ermetico (va bene anche per alimenti di plastica)
  • acqua distillata
  • igrometro
  • spugna humidor
  • glicole propilenico in soluzione (in aggiunta)
37

Innanzitutto occorre procurarsi degli oggetti per conservarli. Quindi prendere un contenitore di plastica, come quello per gli alimenti. Il contenitore non deve necessariamente essere ermetico con le guarnizioni, l' importante è prenderlo uno ben capiente in modo da contenere tutti i sigari e una spugna. Se si prende un contenitore che conteneva un determinato alimento, pulirlo adeguatamente eliminando tutti gli odori. Bisogna far attenzione, inoltre, a non mettere a contatto spugna e tabacco. Altrimenti può provocare un danno al sigaro.

47

Procurare una spugna per umidificatori, che hanno lo scopo di non far divenire i sigari eccessivamente umidi. Queste particolari spugne si possono acquistare in negozi specializzati di sigari e vanno utilizzate con soluzione di glicole propilenico o acqua distillata. Si potrebbe usare anche una normale spugna da cucina, ma soltanto se è nuova e solo per conservare i sigari in un tempo breve. Si consiglia, perciò, l'uso di una spugna humidor.

Continua la lettura
57

Acquistare un igrometro in modo da monitorare l'umidità nel vostro contenitore. Potete acquistarlo a poco prezzo sia online, oppure in negozi di elettronica ben riforniti. Controllare il valore dell'umidità attraverso l'igrometro e la corretta umidificazione della spugna almeno una volta al giorno inizialmente. Successivamente, una volta configurato un buon sistema di conservazione, potete effettuare controlli anche una volta ogni due settimane. Ecco come conservare correttamente un sigaro.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Altri Hobby

Come conservare le fotografie

Le fotografie costituiscono dei meravigliosi strumenti per conservare i ricordi e le emozioni degli anni passati, ma non tutte le persone conoscono il metodo per conservarle in modo che esse non si rovinino oppure non si schiariscano con il trascorrere...
Altri Hobby

Come conservare una collezione di farfalle

Molto spesso succede che chi è appassionato di collezionismo decida di crearsi le proprie collezioni in modo molto originale e creativo. Tali collezioni, con il passare degli anni, accrescono il loro valore e sono anche in grado di abbellire l'ambiente...
Altri Hobby

Come conservare l'argilla fresca

Con il termine argilla si definisce un sedimento estrenamente fine, le dimensioni dei granelli non superano i due micron, che non ha subito la trasformazione in roccia sedimentaria. Originata dall' erosione delle rocce, è composta principalmente di alluminosilicati...
Altri Hobby

Come conservare un granchio sotto alcool

Se amiamo la zoologia ed in particolare quella legata agli esseri marini, possiamo ad esempio al prendere un ragno che troviamo sul bagnasciuga, e per non farlo deteriorare, lo possiamo conservare sotto l'alcool, proprio come fanno nelle facoltà universitarie...
Altri Hobby

Come conservare le stelle marine raccolte sulla spiaggia

Chi di noi non rimane ammaliato dalle bellezze che offre il fondo marino e, quello che con più facilità possiamo osservare tra gli scogli! La stella marina ne è un'esempio. Questo meraviglioso echinoderma vive in tutti i mari del mondo e, a seconda...
Altri Hobby

Come conservare le monete antiche

Se la vostra passione risultasse essere il collezionismo, nello specifico di monete, sicuramente saprete che conservare le monete in buone condizioni in modo che mantengano il loro valore ottimale di mercato è indubbiamente il fattore principale. Come...
Altri Hobby

Come conservare vecchie lettere

Scrivere lettere a mano è un'arta che, a causa della tecnologia, si sta perdendo nel tempo. Proprio per questo motivo, e ovviamente anche per un fattore emozionale, conservare le lettere scritte a mano in modo ottimale è davvero fondamentale. Grazie...
Altri Hobby

Come conservare le decorazioni in pasta di zucchero

La pasta di zucchero viene utilizzata in pasticceria e dagli amanti della cucina per preparare delle graziose decorazioni. Viene spesso impiegata per ricoprire le torte, in modo da fare delle decorazioni degne di un'opera d'arte. Infatti la pasta di zucchero...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.