Come conservare le erbe officinali

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Molte sono le piante officinali che svolgono un'azione benefica per il benessere, la cura e la salute del nostro organismo. I migliori risultati sappiamo che possono essere ricavati dall'uso di erbe curative, colte di fresco, ma questo non è sempre fattibile (stagionalità) e poco funzionale, a meno di abitare in siti campestri o località montane, spesso fonte preziosa di questi “medicinali”. Si adotta quindi un sistema più pratico per essiccare e conservare le erbe officinali e aromatiche che ora vediamo insieme. Ecco come fare.

25

Pulire e conservare le erbe in in un panno

Nei mesi favorevoli alla raccolta, si pensa alla provvista. Le piante si potranno consumare in parte fresche ma una parte serviranno a preparare la riserva da utilizzare quando non sarà possibile accedere alle piante curative fresche. Le condizioni ottimali di raccolta prevedono di evitare lo schiacciamento di foglie e fiori e bandire i sacchetti di plastica: l’umidità contenuta nelle erbe rischia di farle annerire una volta secche. Dopo la raccolta, ripulire le foglie con un panno per eliminare eventuale polvere o terriccio ma non lavare le erbe officinali prima dell’essiccazione, poi sminuzzare finemente. Preparare un foglio di carta non stampato e distribuire a pioggia i pezzettini così preparati avendo cura di evitare che si ammucchino e spargendoli a caso, in modo piuttosto distanziato, affinché ci sia circolazione d’aria. In alternativa alla carta può essere impiegato un canovaccio pulito di canapa o lino, da sostituire ogni volta che sembra meno asciutto.

35

Lavare le radici e conservarle in barattoli di vetro

A differenza dei fiori o delle foglie, le radici vanno lavate bene, asciugate e spezzettate in piccole parti prima di essere essiccate. Ad eliminazione di ogni traccia di umidità le erbe officinali devono essere riposte in barattoli di vetro o cartone o semplici sacchetti di carta; da evitare invece contenitori di metallo o di plastica. E’ consigliabile anche proteggere le erbe essiccate dalla luce solare per cui sono da preferire il vetro scuro con tappo in sughero o i barattoli di cartone con relativo coperchio. Se ben conservate, le spezie aromatiche o le piante officinali, mantengono le loro proprietà curative per circa un anno.

Continua la lettura
45

Scegliere il luogo di conservazione

Il luogo adatto per l'essiccazione è solitamente la soffitta: deve essere calda, arieggiata e non umida. Il processo di essiccazione deve essere abbastanza celere per questo si consiglia di far disidratare le piante nella fase di luna calante. Alcune parti della pianta come la radice o la corteccia, ricche di linfa, richiedono un calore artificiale anche se non deve superare i 40 gradi per mantenere le proprietà curative. Questa è un’informazione da tenere presente anche se foste intenzionali all'acquisto di un essiccatore domestico: deve poter essere tarato a temperature inferiori a questa gradazione per conservare le caratteristiche salutari delle vostre erbe.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come raccogliere le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche appartengono alla categoria delle piante spontanee, che sono quelle migliori dal punto di vista dell'odore, ed anche esemplari adatti per essere utilizzati come spezie per i cibi e per la produzione di medicinali. Il vantaggio di...
Giardinaggio

10 consigli per concimare le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche, utili e profumatissime, possono essere un'ottima ed importante risorsa per un giardino oppure per una cucina. Le erbe aromatiche come il basilico, il rosmarino, la salvia, possono infatti essere utilizzate quotidianamente per rendere...
Giardinaggio

Come riconoscere le erbe aromatiche

Ecco pronta una guida, molto utile, tramite la quale, poter essere finalmente in grado d'imparare come riconoscere le erbe aromatiche, in modo tale da poterle utilizzare non solo in cucina, ma anche in altri ambiti, per curare malanni e non solo. Imparare...
Giardinaggio

Come coltivare erbe aromatiche in casa

Le erbe aromatiche rendono i nostri piatti più saporiti e profumati senza aggiungere calorie indesiderate. In ogni supermercato troviamo le erbe aromatiche pronte, secche o surgelate, ma il profumo ed il sapore delle stesse erbe fresche, appena colte...
Giardinaggio

Come coltivare le erbe aromatiche in giardino

Per chi ne ha la possibilità, coltivare le erbe aromatiche nel proprio giardino, invece che acquistarle preconfezionate, è un'idea sensata e consigliabile. Erbe aromatiche come alloro, menta, basilico, erba cipollina e ancora peperoncino, origano, prezzemolo,...
Giardinaggio

Come coltivare le erbe aromatiche

Sono dette "erbe aromatiche" quelle piante ricche di profumo e di aroma, che comunemente usiamo in cucina per dare più sapore ai nostri cibi o alle nostre bevande, come l'origano, la salvia, il rosmarino, il cerfoglio, l'alloro, il basilico, ecc. Queste...
Giardinaggio

Come concimare le erbe aromatiche

Le erbe aromatiche sono senza dubbio un ingrediente indispensabile nelle ricette della cucina italiana: non c'è "caprese" senza basilico, o focaccia senza rosmarino, o ancora nei ravioli burro e salvia, l'aromatizzante la fa da padrone. Perciò, se ne...
Giardinaggio

Come prevenire la proliferazione di erbe infestanti in modo ecologico

Le erbe infestanti, o malerbe, sono invasive e dannose. Crescono spontaneamente e non sono utili all'uomo. Si distinguono in annuali o perenni, e deturpano le aiuole, i giardini, gli orti come i prati. Solitamente, si utilizzano rimedi chimici per prevenire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.