Come conservare le strelitzie recise

Tramite: O2O 16/06/2016
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Le strelitzie è un fiore molto grazioso e colorato che solitamente, quando appassisce, si butta via, un errore che commettiamo quasi tutti. D'ora in avanti non lo farai più perché devi sapere che nel bocciolo giallo, tagliando la guaina, troverai degli splendidi fiorellini e che quindi la corolla non è mai morta come si pensava. Ecco alcuni buoni consigli nella guida che ti propongo su come conservare le strelitzie recise.

24

Essi appartiene dalla famiglia delle musaceae proveniente dall'Africa orientale, alquanto pregiata per gli abitanti del posto e viene adornata nella capanna dello stregone o del capo. Una pianta molto duratura con un andatura cespugliosa con grosse radici che se coltivate all'aperto si sviluppano con u metro di profondità. Composte da foglie ovali provviste di nervatura marchiata larghe 20 cm e lunghe fino 50 cm, coperte da pruina nella parte inferiore con i bordi ondulati e le nervature sono portate da dei piccioli di 100 o 150 cm. All'interno della spata si trovano fino a otto fiori ognuno formato da tre tepali, le infiorescenze portate da steli sono di forma cilindrica. Formato da un calice di tinta arancione e la corolla azzurra, possiede cinque stami del tutto nascosti, spesso vengono impollinate da uccelli di piccola dimensione non come le nostre artificialmente. Dentro con capsula triloculare dove si formano i semi. In età giovanile e collocata in posizione eretta mentre quando e adulta si dispone a 90°.

34

Come o scritto all'inizio sarebbe proprio un spreco buttarli perché ti basterà aprire il ciuffetto con una forbice e troverai tanti nuovi bocciolini, sulla piantina escono da soli, ma se sono invasati hanno bisogno del tuo pollice verde. Con un piccolo bastoncino, oppure anche con un uncinetto, tirali fuori delicatamente su ogni ciuffo, così le tue strelitzie, dureranno anche più di 20-25 giorni.
Attenzione ricordati sempre di estiparli e di non tagliarli per favorirgli una maggiore crescita.

Continua la lettura
44

Ti consiglio anche di usare le foglie di questo bellissimo vegetale, infatti, se inariditi, assumono delle forme fantastiche. Puoi farle disseccare sul termosifone o nel forno a temperatura bassissima con lo sportello un po' aperto per non farle cuocere.
Le puoi poi colorare con della vernice dorata o argentata, creando delle composizioni artistiche o semplicemente mettendole in esposizione sui mobili e darà un tocco in più di originalità alla tua casa. Siamo giunti a questo terzo ed ultimo passo della guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come conservare i bulbi dei tulipani dopo la fioritura

La meraviglia di un giardino rigoglioso e ricco di colori è di una bellezza innegabile. Eppure, come tutte le cose è passeggera! Dopo averci regalato splendide fioriture, le nostre piante lentamente si avviano verso il riposo vegetativo. Alcune varietà...
Giardinaggio

Come conservare il più a lungo possibile i fiori recisi

I fiori sono senza dubbio meravigliosi, utili anche per dare colore e gioia alla casa, ma purtroppo se lasciati semplicemente in un vaso con dell'acqua, avranno una durata breve. Per farli durare più a lungo, si dovranno necessariamente mettere in pratica...
Giardinaggio

Come seccare e conservare i semi

La crescita di una piante viene determinata sempre da un seme. Questo è un piccolo elemento, che una volta piantato germoglia e sviluppa piano piano le sue radici. Una volta, che si espande completamente genera il fusto, le foglie, fiori e frutti. Per...
Giardinaggio

Come conservare i ciclamini in primavera

Con questo articolo, vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter conservare al meglio i vostri ciclamini. Nello specifico, cercheremo di vedere come fare ciò in una stagione in particolare e cioè in primavera. Iniziamo subito a dire che i ciclamini...
Giardinaggio

Come conservare i semi

In questo articolo, abbiamo deciso di affrontare un problema afforntato da tutti coloro che amano coltivare in casa diverse tipologie di piante e fiori. Stiamo parlando dei semi e del come riuscire a meterli da parte, in modo tale da poterli avere sempre...
Giardinaggio

Come conservare i bulbi

Le piante da bulbo come il tulipano, i giacinti, il narciso, il ciclamino, il giglio rampicante, etc. Al termine della loro fioritura non vanno buttati via, ma conservati e ripiantati nella stagione successiva per regalarvi ancora fiori. Nella guida che...
Giardinaggio

Come conservare a lungo le piante di ciclamino

Sono molte le persone che decidono di dedicarsi alla cura delle piante, sia in giardino sia in vaso. Tra le piante più gettonate, oltre alle colture da orto, ci sono sicuramente i fiori. Di questi, le margherite, le rose e i gerani sono sicuramente tra...
Giardinaggio

Come conservare il tarassaco

Le proprietà diuretiche del tarassaco aiutano anche ad eliminare il sale in eccesso dal sistema urinario. Un effetto collaterale di diuretici chimici è la perdita di potassio. È possibile raccogliere il tarassaco in primavera e utilizzarlo durante...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.