Come controllare la cocciniglia sulle piante all'aperto

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Quando si parla di cocciniglia, si fa riferimento ad un insetto in grado di infettare le piante all'aperto e di diffondere l'infestazione alle piante circostanti. Si tratta di insetti che si nutrono del nettare delle piante o della linfa, uccidendolo. La caratteristica è che espellono una sostanza appiccicosa, nota come "melata". Diversi sono i modi per sbarazzarsi di questi fastidiosi parassiti. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo insieme proprio come controllare la cocciniglia sulle piante all'aperto.

25

Tante sono le cose che è possibile fare per controllare la cocciniglia. Se le piante all'aperto sono state attaccate da tale insetto, è bene potare i rami infetti. Assicuratevi poi di distruggere i rami recisi in modo da evitare di infettare altre piante. Potete, a tal fine, bruciarli o trattare gli stessi con un insetticida. È inoltre fortemente consigliato introdurre dei predatori d'insetti, come vespe o coccinelle dei parassiti. Poneteli direttamente sulla pianta: elimineranno tutte le cocciniglie e poi andranno via liberamente.

35

È possibile ricorrere a dei metodi naturali per tenere sotto controllo le cocciniglie sulle piante all'aperto. È molto utile, ad esempio, spruzzare le piante con acqua e sapone neutro. A tal fine, mescolate 2 cucchiai di sapone liquido neutro in abbondante acqua a temperatura ambiente. Successivamente trasferite la miscela in un flaconcino con diffusore e spruzzatela su ogni parte della pianta. Infine rimuovete completamente la miscela dai gambi e dalle foglie, utilizzando acqua a temperatura ambiente. Si consiglia di applicare tale composto almeno una volta a settimana, fin quando non ci sarà più traccia degli insetti. Molto efficienti sono anche gli oli per orti: tengono infatti lontano gli insetti dalle piante in giardino.

Continua la lettura
45

Se scovate una cocciniglia sulle piante, è bene rimuoverla immediatamente per evitare il proliferarsi. Un valido metodo è quello di utilizzare uno spazzolino morbido per strofinare via la cocciniglia. Altro rimedio consiste nell'utilizzare prodotti chimici commerciali o insetticidi. È bene in questo caso leggere con molta attenzione le istruzioni riportate, in modo da evitare pericoli per salute o ambiente e per essere certi che gli ingredienti siano adatti alle piante in giardino. Si consiglia però di ricorrere a prodotti chimici soltanto nel caso in cui il risultato non può essere raggiunto con metodi meno tossici.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come sconfiggere la cocciniglia cotonosa usando l'alcool denaturato

Chi ha il pollice verde saprà bene quanto sia insidiosa l'icerya purchasi, che è più comunemente conosciuta come cocciniglia cotonosa, e quanto sia irritante vedere deperire le proprie amate piante per colpa di un insignificante insetto bianco. Questa...
Giardinaggio

Come eliminare afidi, oidio e cocciniglia con aglio e cipolla

Molto spesso, la bellezza e la salute delle nostre amate piante, può essere messa a rischio dall'arrivo di indesiderati parassiti. Anche se in commercio ci vengono proposti metodi più o meno aggressivi per eliminare questo fastidioso problema, è invece...
Giardinaggio

Come proteggere i bonsai all'aperto

I bonsai sono molto eleganti e graziosi, ma al tempo stesso delicati, specie quando le temperature calano repentinamente. Per questo motivo se vengono tenuti costantemente alle intemperie, vanno curati e soprattutto protetti. In riferimento a ciò,...
Giardinaggio

Come proteggere le piante acquatiche dal freddo

Creare nel proprio giardino un laghetto con piante acquatiche serve a dare un tocco esotico e suggestivo al proprio spazio all'aperto. Le piante acquatiche, o idrofite, necessitano di alcune attenzioni particolari. Nella stagione invernale, essendo la...
Giardinaggio

Come pulire le piante in fiore

Per mantenere le proprie piante in salute e per fargli avere sempre un aspetto perfetto, è necessario dedicare loro cure ed attenzioni. È importante procedere periodicamente alla pulizia delle piante, specie di quelle in fiore. Queste, a differenza...
Giardinaggio

Come identificare i parassiti delle piante

Ultimamente la cura delle piante da interni è diventata una delle passioni principali degli italiani. Essi infatti desiderano conoscerne i segreti. Il verde, però, nasconde anche moltissime "insidie" che possono danneggiarlo, ad esempio i parassiti....
Giardinaggio

Come dividere le piante perenni

Le piante perenni riescono a vivere per molti anni, arrivando talvolta anche ad un'età molto avanzata, come le peonie, i garofani ed i giaggioli. Nonostante siano così longeve, tuttavia, con il passare del tempo esse tendono a perdere la loro brillantezza...
Giardinaggio

Come curare le piante carnivore in inverno

Le piante carnivore sono piante erbacee che si nutrono di insetti e piccoli artropodi. Il motivo di questo comportamento è dovuto all'adattamento agli ambienti ostili in cui si sviluppano quali paludi o rocce. Questi risultano poveri di azoto ed altri...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.