Come controllare la pompa di pressione nella macchina caffè espresso

Tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quello del caffè è ormai divenuto un rito a tutti gli effetti. Esso viene bevuto quotidianamente. Fortunatamente al giorno d'oggi la moderna tecnologia ha messo in campo diverse sistemi che ci facilitano la preparazione di questa bevanda. Le moderne macchine per il caffè espresso ci consentono in pochissimi attimi di gustare un buon caffè tutte le volte che vogliamo e desideriamo. Ovviamente un uso costante di queste macchinette può provocare una naturale usura che può generare, soprattutto nelle zone più sollecitate, dei piccoli guasti. Riparare una macchina del caffè espresso può rappresentare una spesa piuttosto proibitiva. Per prevenire tutto questo sarebbe il caso di controllare di tanto in tanto le funzionalità delle stessa. In questa guida ci focalizzeremo su una parte specifica. Vediamo, quindi, come controllare la pompa di pressione nella macchina caffè espresso.

25

Staccare la spina e accedere alla pompa

Per prima cosa togliere la spina dalla presa di corrente, attendere che la macchinetta si sia raffreddata e aprire il coperchio superiore per accedere alla pompa, dopo aver tolto con il cacciavite eventuali viti presenti. La pompa è bloccata tra due gommini, e si presenta attorniata da diversi fili; è opportuno pertanto, prima di procedere allo smontaggio, appuntarsi su un foglio di carta la posizione dei vari fili, eventualmente fotografando con un cellulare o una fotocamera la caldaia stessa.

35

Svitare la ghiera ed estrarre il tubo

Concentrare l'attenzione sul tubo di pescaggio, le cui estremità vanno rispettivamente alla vaschetta dell'acqua e alla caldaia. Svitare la ghiera che fissa il tubo alla caldaia utilizzando la chiave ed estrarre il tubo dalla sede. Trattandosi di un tubo molto corto, per portarlo all'esterno è opportuno inserirlo dentro ad una bottiglietta piegata. Attaccare quindi la spina alla corrente ed accendere la macchina senza necessità di attendere il suo riscaldamento.

Continua la lettura
45

Sostituire la pompa se danneggiata

Verificare se dal tubo l'acqua scorre fino alla bottiglia; nel caso ciò non dovesse accadere la pompa è quasi certamente rotta: dopo averla smontata e staccata dai gommini che la sorreggono, è necessario procedere alla sua sostituzione, affrontando un costo che si aggira attorno ai 15 euro. Se, invece, il tubo porta acqua alla bottiglia è molto probabile che la mancata erogazione del caffè sia dovuta al calcare che ha otturato l'entrata o l'uscita della caldaia, portando il ricircolo oltre alla pressione di taratura e, di conseguenza, rimandando l'acqua alla vaschetta.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire la resistenza elettrica alla macchina da caffè espresso

Se la resistenza elettrica che scalda l'acqua nella macchina da caffè espresso si è guastata e la devi sostituire, devi sapere che non occorre necessariamente portare la macchina al centro assistenza: così facendo, infatti, spenderesti davvero una...
Casa

Come riparare la macchina da caffè espresso che non scalda l'acqua

Ormai in ogni abitazione sono presenti piccole macchine da caffè, che purtroppo tendono come ogni cosa a rompersi. Può succedere ad esempio che non si scalda l'acqua e che di conseguenza il caffè non è buono da consumare. Le cause possono riguardare...
Casa

10 consigli per decalcificare la macchina del caffè

Spesso può succedere che si venga formare del fastidioso calcare nella nostra tanto amata macchina del caffè espresso che possediamo in casa, ma niente paura! Esistono almeno una decina di modi per pulire i residui del calcare formatosi, e ripristinare...
Casa

Come decalcificare una macchina per il caffè

Se in casa abbiamo una macchina per il caffè e la utilizziamo in maniera frequente, è importante sapere che bisogna rimuovere l'eccesso di calcare, soprattutto se si tratta di un modello a serbatoio in cui si utilizza direttamente il caffè in polvere...
Casa

Come Manutenere La Pompa Della Lavatrice

Uno degli strumenti che nel corso degli anni si è diffuso per la sua utilità è la lavatrice. Essa può durare veramente tanti anni, se curata nel migliore dei modi. Questo elettrodomestico però, con l'utilizzo frequente, può essere soggetto a usura...
Casa

Come montare il condensatore alla pompa acqua

Le pompe elettriche con motore a induzione montano al loro interno un condensatore elettrolitico che serve ad aumentare la tensione, ovvero a dare potenza e spunto nell'attimo dell'avviamento. Se questo prezioso elemento si dovesse guastare, saremo costretti...
Casa

come pulire e sostituire la valvola della pentola a pressione

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori e lettrici, a capire meglio come far durare più a lungo, la propria pentola a pressione. Nello specifico vedremo insieme come pulire e sostituire, la valvola della pentola a pressione, affinché...
Casa

Come aumentare la pressione della caldaia

Per mantenere la la caldaia perfettamente efficiente è bene farla controllare periodicamente, solitamente lo si fa una volta all'anno. Verranno scongiurati malfunzionamenti e sarà garantito, nel contempo, il massimo livello di efficienza. Nel corso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.