Come coprire un tubo con il cartongesso

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se all'interno del vostro appartamento vi è la presenza di un tubo che fuoriesce dalla parete, il quale non può essere rimosso, perché riguarda una colonna fecale, pluviale oppure all'interno della quale passa il fumo generato dalla vostra stufa a legna, vi è la possibilità di nasconderlo perfettamente. Infatti, risulta essere possibile, apportare su tale tubo un'innovativa copertura. Per svolgere questa operazione, potrete utilmente utilizzare il cartongesso tramite il quale potrete inscatolate l'intera tubazione. Ovviamente, non tutti sono portati per l'arte del fai da te, ma seguendo delle precise indicazioni passo dopo passo, potrete sicuramente provare a svolgere questa operazione con le vostre mani. Continuate, quindi, a leggere questa interessante ed utile guida per apprendere in modo piuttosto semplice e veloce come coprire un tubo con il cartongesso.

25

Occorrente

  • Pannelli di cartongesso
  • Sega elettrica o manuale e righello
  • Stucco per muri
  • Supporti di allumino per cartongesso
  • Ficher
  • Trapano elettrico
35

Per effettuare la copertura del tubo, dovrete regolarvi in base al liquido o l'aria che l'attraversa. Infatti, nel caso in cui si tratta di liquidi la copertura può essere effettuata a parità della superficie del tubo, occupando in tal modo uno spazio minore. Se invece si tratta della stufa a legna, dato che essa tende a riscaldarsi parecchio, risulta essere utile e consigliato lasciare un ulteriore spazio di almeno 3 cm per lato.

45

L'operazione, consiste nel tagliare delle strisce di cartongesso sottili e verticali in base alla sporgenza del tubo attaccato alla parete. Se questo misura quindi 20 centimetri, le strisce vanno tagliate di 23/25 centimetri e ne devono essere tre per coprire anche la parte frontale. Per la posa ci conviene utilizzare i supporti in alluminio, che si usano proprio per creare delle intercapedini su una parete fissa ed una in cartongesso.

Continua la lettura
55

Con questi supporti costruire una griglia, fissandone una di forma rettangolare per ciascun lato e la superficie esterna potrete usarla per applicare invece il frontale. Il fissaggio dei supporti si effettua con dei ficher e attraverso la foratura, tramite un trapano elettrico. Dopo aver inscatolato il tubo, il cartongesso va compattato nelle giunture con una garza plastificata, generalmente autoadesiva e sulla cui superficie viene applicato dello stucco, che dopo l'essiccazione va carteggiato e la parete rifinita e tinteggiata in modo uniforme. Se, invece, desiderate che il pannello frontale sia removibile per future ispezioni del tubo, allora dovrete fissarlo ai quattro lati con dei ficher la cui testa la potrete nascondere con delle capsule di ottone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Casa

Come sostituire il tubo di scarico di una lavatrice

La lavatrice è senza dubbio un elettrodomestico indispensabile. Il suo corretto funzionamento dipende da svariati fattori, primo di tutti l'efficienza delle parti che la compongono. Una di queste è senza dubbio il tubo di scarico, quel particolare condotto...
Casa

Come tinteggiare le pareti di cartongesso

Il cartongesso è sicuramente il materiale che più di tutti viene utilizzato per rifinire le pareti interne. La sua composizione è frutto di una miscela di acqua, cartone, gesso e altri elementi. La fase di tinteggiatura delle pareti di cartongesso...
Casa

Come riparare il cartongesso

Il cartongesso rappresenta uno dei principali materiali di costruzione più utilizzati nel campo dell'edilizia, grazie alle sue proprietà termoacustiche, ignifughe e idrorepellenti. Questo materiale è relativamente semplice da installare, ed altrettanto...
Casa

Come sostituire un tubo flessibile

Capita spesso che dietro al nostro lavandino, al bidet, o allo scaldabagno elettrico, ci siano delle perdite. Spesso la causa è data da un tubo flessibile, che a causa dell'età il più delle volte, perde una parte delle sue proprietà meccaniche e inizia...
Casa

Come installare un tubo di scarico dietro un muro

Capita spesso di notare sui muri delle nostre abitazioni, macchie e concentrazioni di umidità persistente. Nella maggior parte dei casi, si tratta della rottura dell'impianto idrico, di scarico, o di riscaldamento. Agire tempestivamente è fondamentale...
Casa

Come cambiare un tubo dell'acqua

I tubi che portano l'acqua nelle nostre abitazioni prima o poi necessitano di essere sostituiti causa usura, e purtroppo anche se a malincuore ci tocca provvedere alla loro sostituzione. Certo è un compito dispendioso e difficile, gli idraulici hanno...
Casa

Come sostituire il tubo della cappa in cucina

Come accade per tutti gli elettrodomestici, anche la cappa necessita di cure e operazioni di manutenzione volte a mantenerla sempre funzionante e duratura nel tempo. Tuttavia, l'usura e il tempo possono provocare il deterioramento di alcune componenti,...
Casa

Come posare il cartongesso

Nel mondo moderno dell'edilizia il cartongesso si è conquistato un posto di rilevo per tutto quello che riguarda la costruzione degli interni. La sua dinamicità lo porta ad essere utilizzato sia per le pareti divisorie che per i controsoffitti....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.