Come Costruire Delle Bacchette Da Batteria

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Le bacchette da batterie sono quei bastoncini che vengono utilizzati in coppia per essere battuti sui piatti metallici della batteria musicale, allo scopo di produrre il suono desiderato. Normalmente sono realizzate in legno, anche se tuttavia esistono anche in metallo e in plastica; di solito vengono fornite in dotazione alla batteria, ma nel caso in cui non dovessero essere presenti è possibile trovarle facilmente in commercio, oppure si possono realizzarle con le proprie mani. Quest'ultima opzione consente di ottenere dei pezzi unici, originali e personalizzati. Vediamo allora, attraverso i passi della seguente guida, come costruire delle bacchette da batteria.

26

Occorrente

  • 2 cucchiai di legno
  • seghetto
  • colori acrilici
  • Carta vetrata fine
  • Vernice trasparente
36

Scegliete innanzitutto i due cucchiai. Per ottenere delle bacchette da batteria simili a quelle vendute nei negozi, utilizzate due mestoli uguali per dimensione e colore. Poggiate il primo dei due cucchiai su un piano di lavoro stabile e con un seghetto rimuovete la parte concava dell'utensile. Fate attenzione a mantenere fermo il manico. Dopo questa fase, rimarrà solo il bastone. Ripetete lo stesso procedimento anche con il secondo mestolo.

46

Per costruire delle bacchette a regola d'arte, rifinite l'estremità recisa lisciandola alla perfezione. Passate la carta vetrata fine smussando con cura la parte tagliata. Cercate di dare alla punta del manico una forma arrotondata, simile a quella delle comuni bacchette da batteria. Ripetete lo stesso lavoro anche per il secondo mestolo. Una volta ottenuto un risultato soddisfacente, occupatevi della decorazione delle bacchette.

Continua la lettura
56

Per un effetto quanto più naturale possibile, è consigliabile usare gli acquerelli. In alternativa, dipingete con i colori acrilici. Ricordate però che la consistenza degli acrilici, più densi rispetto agli acquerelli, potrebbe alterare la qualità del suono prodotto dalle bacchette. In ogni caso, diluite molto bene i colori scelti. La pittura non deve presentare grumi. Per suonare correttamente le bacchette infatti, è necessario che la loro superficie sia perfettamente liscia.

66

Terminata la colorazione, lasciate asciugare le bacchette per una notte intera in un luogo fresco e asciutto della casa. Trascorso il tempo necessario all'asciugatura, rifinite il lavoro lucidando entrambe le bacchette. Passate due mani di vernice trasparente o di vernice spray. Fate asciugare per diverse ore, anche tra una mano e l'altra. Le bacchette sono a questo punto pronte.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire una batteria portatile USB

La maggior parte delle persone dispone di dispositivi elettronici portatili, come smartphone e tablet, che necessitano costantemente di energia per poter funzionare. Il rischio maggiore che si corre è quello che il nostro apparato possa scaricarsi proprio...
Bricolage

Come realizzare un supporto per il tablet con le bacchette cinesi

Non tutti si possono permettere gli accessori per i nostri tablet o smartphone. Ogni volta che andiamo nei negozi adibiti a queste cose stiamo ore a fissare i prezzi. Sono esorbitanti delle volte. Per questo molte persone decidono di crearsi un supporto...
Bricolage

Come creare una paralume con le bacchette cinesi

Un bel paralume, oltre a dare forma alla luce, è un vero complemento d'arredo che crea atmosfera in una stanza. Con l'ausilio degli "hashi" ovvero piccole bacchette cinesi che potrete facilmente reperire all'interno di qualsiasi negozio etnico, potremo...
Bricolage

Come realizzare un paravento con cannucciato e bacchette di legno

Se siamo alla ricerca di un pratico e colorato paravento per il nostro terrazzo, di un etnico separè per la stanza dei nostri ragazzi o di un decorativo paravento per il nostro giardino, questa è la guida che fa per noi. Seguendo le semplici e pratiche...
Bricolage

Come realizzare una torcia a batteria

Le torce sono da sempre un'utile strumento per poter illuminare la strada o i luoghi bui, e poter vedere così dove poter mettere i piedi, senza il rischio di inciampare o sbattere da qualche parte. In commercio esistono moltissime torce, ma alle volte,...
Bricolage

Come costruire una bacchetta

La bacchetta è uno strumento che può essere finalizzato a vari scopi. Si utilizza per suonare la batteria, in Cina per mangiare cibi caratteristici o quello che adottano i maestri per dirigere l'orchestra. Nel mondo dei più piccoli, però, troviamo...
Bricolage

Come fare una calamita con una batteria

La calamita è un oggetto capace di attrarre a sé materiali di diverso tipo, come il ferro o altri metalli. Si può considerare come un corpo magnetizzato, che si può creare anche a casa con materiali di facile reperibilità. Scoprite come fare una...
Bricolage

Come realizzare una batteria da una scatola di Pringles

Una batteria può essere realizzata semplicemente anche con oggetti di recupero e con il fai da te. Infatti il funzionamento di una batteria o pila è davvero molto elementare. L'importante è riuscire ad assemblare in modo corretto, tutti i materiali...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.