Come costruire la macchina per lo zucchero filato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Avete voglia di qualcosa di veramente dolce ma non avete in casa una macchina per fare lo zucchero filato? Niente paura, con un pizzico di manualità e la giusta fantasia, da oggi potrete realizzare e costruire una macchina per lo zucchero filato fai da te. Per la gioia e la goduria anche dei vostri bambini. In questa guida vi spiegheremo come fare.

26

Occorrente

  • 1 confezione di zucchero 500 g, sciroppo di glucosio, coloranti, 1 barattolo di vetro, 1 scatola di plastica, chiodi, macchina smerigliatrice
36

Utilizzate una scatola di plastica

Per prima cosa sarà necessario reperire tutti gli occorrenti utili alla realizzazione del vostro dolce progetto: prendete dunque una scatola di plastica con coperchio, di quelle che solitamente si utilizzano per riporre gli indumenti. La scatola dovrà essere di dimensioni rettangolari e piuttosto ampia nell'altezza. Nonché, ovviamente, anche molto capiente. Inoltre avrete bisogno di una confezione di zucchero, di un contenitore (barattolo) in vetro per alimenti provvisto di coperchio e di una smerigliatrice angolare.

46

Fissate il motore

Reperito tutto l'occorrente, potrete ora iniziare a realizzare la vostra bellissima macchina per lo zucchero filato. Prendete per prima cosa il barattolo di vetro ed apritelo. Ora prendete il coperchio ed esercitando pressione con un chiodo attorno alla sua bordatura interna, realizzate tanti piccoli fori. Realizzate anche un foro di dimensioni un po' più grandi al centro del coperchio. Prendete poi la scatola di plastica rettangolare ed effettuate anche qui un foro nella sua parte anteriore, utilizzando un taglierino per recidere la plastica.

Continua la lettura
56

Versate il composto nella macchina

All'interno di questo foro fate passare la smerigliatrice elettrica, non prima di averla avvolta con una pellicola trasparente che di solito si usa per avvolgere anche degli alimenti. Sistemate e fissate sulla smerigliatrice il coperchio del barattolo di vetro. Assicuratevi che, una volta azionata la macchina, il coperchio giri correttamente. Prendete poi lo zucchero e versatelo in un pentolino, aggiungendo dell'acqua. Portate ad ebollizione il composto, mescolandolo di tanto in tanto. Poi aggiungete anche un po' di coloranti e sciroppo di glucosio. Versate dunque lo sciroppo all'interno del coperchio fissato nella smerigliatrice e azionate il macchinario. Coprite la scatola di plastica con il suo coperchio ed effettuate un altro foro sopra di questo. Continuate dunque, a macchina in funzione, a versare il composto. Vedrete così che, in pochi secondi, si formerà un abbondante strato di zucchero filato. Avrete realizzato una macchina per lo zucchero filato davvero perfetta ed efficiente, dolcissima delizia per voi e per i vostri bambini.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non azionate mai la macchina che avete realizzato per produrre zucchero filato quando avete le mani bagnate

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Cucito

Come realizzare una rosa con il punto croce

Il punto croce è sicuramente un hobby che può servire per abbellire molti oggetti nella propria casa, da un cuscino ad una presina per la cucina, da una borsa ad una trousse e così via. Con il punto croce potrete anche realizzare dei ricami da regalare,...
Bricolage

Come realizzare pupazzi con ferro filato e lana.

Alle volte basta veramente poco per dare un tocco di simpatia ed originalità alla nostra casa. I pupazzetti con ferri filato e lana sono di facile realizzazione e richiedono veramente pochi strumenti essenziali per essere creati. Dietro la supervisione...
Cucito

Come lavorare con l'uncinetto

L'uncinetto rappresenta la tecnica di ricamo più semplice e più fondamentale di tutti i punti. Questo perché non bisognerà mai lavorare nella prima catena del ricamo, a meno che il modello con cui si sta lavorando non lo richieda specificamente. Ci...
Altri Hobby

Come fare una mantellina a maglia

Il lavoro a maglia permette di creare degli orginali capi di abbigliamento, come sciarpe, cappelli e maglioncini. Chi è abile in quest'arte può realizzare soprattutto per il periodo invernale indumenti personalizzati spendendo pochi soldi. Una volta...
Cucito

Come unire due gomitoli di lana

A volte può capitare che quando si sta lavorando a maglia o all'uncinetto si possa rimanere con alcuni residui di lana, che magari non sono sufficienti per poter eseguire nuovi lavori, quindi è necessario ricorrere alla fantasia in modo da risparmiare...
Cucito

Come realizzare una blusa ai ferri

Il Tricot è tornato prepotentemente di moda. Dagli anni Settanta, in cui ebbe il suo più fulgido splendore, divenne un settore di nicchia, con l'avvento di nuovi macchinari, più veloci e semplici da usare. Ciclicamente torna prepotentemente un capo...
Cucito

Come Fare Punti Di Unione E Di Tramezzo Incrociato E Annodato

I punti di unione e tramezzo vengono utilizzati per unire in modo molto decorativo due pezzi di tessuto, ma possono essere impiegati anche per eseguire una cucitura o un orlo decorato non ribattuto. Attraverso il seguente tutorial andremo a spiegarvi,...
Cucito

Come lavorare alcune maglie ai ferri

Lavorare ai ferri non è solo un impegno, ma diventa un bel passatempo perché rilassante e comunque produttivo. Oggi, molte persone, dalle donne più anziane ai giovani, sferruzzano per ottenere una sciarpa o magari un semplice maglioncino. Infatti non...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.