Come costruire l'asparagaia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

Al giorno d'oggi, c'è sempre più un aumento dei prodotti biologici. Questi si differenziano dagli altri, perché non sono contaminati da insetticidi o veleni. Ecco perché, si sta diffondendo sempre di più, la moda di crearsi, dei piccoli orticelli in casa. C'è chi si destreggia con la piantagione di ortaggi, o di verdure, ma oggi vi parleremo di una verdura in particolare. Stiamo parlando dell'asparago. Questa verdura, veniva utilizzata sin dall'era degli egizi, passando per i romani. Addirittura, si dice, che i romani ne andavano così pazzi, che cominciarono loro stessi, ad importare l'asparago in Europa. Quindi, oggi in questa guida, fatta da qualche passaggio molto semplice ed esaustivo, vi spiegheremo in maniera molto specifica, come costruire l'asparagaia, cioè la piantagione di asparagi.

26

Occorrente

  • Semi di asparagi
36

Iniziamo dal substrato: questo deve necessariamente prevedere scioltezza, allo scopo di impedire la marcescenza del delicato apparato radicale, molto sensibile ai ristagni di umidità, che sono dannosi per gli asparagi.
Poi abbiamo la concimazione e cioè dopo la vangatura, dobbiamo procedere con un'abbondante concimazione, sia organica che minerale. Pareggiamo la superficie, sminuzziamo le zolle, scaviamo una piccola buca e introduciamo al suo interno la piantina, sempre provvista del suo pane di terra, stando attenti a non rompere le radici, vitali per essa.

46

Frutti e semi: dobbiamo sapere che soltanto le piantine femmina producono i frutti, mentre entrambe, sa le maschio e la femmina, possono produrre dei turioni. Ogni singolo seme origina un nuovo esemplare.
Ora passiamo alla preparazione dell'asparagaia, con la vangatura interriamo un'abbondante strato di letame. Possiamo anche eseguire l'operazione, appena prima della messa a dimore della piantina.

Continua la lettura
56

Le piantine di asparagi devono essere trapiantate da maggio fino a fine autunno. Le giovani piantine che sono cresciute in un vasetto per circa 2-3 mesi, avranno di certo già sviluppato delle giovani radici rizomatose, che si svilupperanno in zampe. Ad un anno dal trapianto, dal terreno spunteranno dei radi ed esili turioni, che dovranno essere lasciati rinforzare per bene.

66

Lasciato sviluppare, il turione si ramificherà ed originerà delle numerose ed abbondanti foglioline. A fine estate, se è stata effettuata una buona concimazione nitrica in primavera, noteremo che l'asparagaia si trasformerà in un ammasso di vegetazione piumosa, che a sua volta alimenterà anche lo sviluppo delle sue zampe.
Negli anni successivi, il rigoglioso sviluppo vegetativo estivo, richiede di certo di essere sostenuto utilizzando sia dei pali che dei fili.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come costruire un barbecue da una lavatrice

La lavatrice si è appena rotta? Un peccato, ora dovrai pensare all'esborso per sostituirla. Una piccola consolazione però c'è: se non hai ancora un barbecue adesso potrai costruirne uno artigianale. Com'è possibile? Semplice, riciclando la centrifuga...
Giardinaggio

Come costruire un'aiuola rialzata

Le aiuole rialzate rappresentano una soluzione semplice per migliorare la qualità del terreno e cambiare le condizioni di crescita delle piante. Infatti l'aiuola rialzata si mostra una valida soluzione per tutte le piante che possono aver bisogno di...
Giardinaggio

Come costruire un finto pozzo in giardino

Si sta sempre più diffondendo l'abitudine di prendersi cura del proprio giardino o di un piccolo appezzamento di terreno, adibito ad orto, sia per una questione di appagamento che economica. Molti amano coltivare piante, fiori o alberi da frutto, se...
Giardinaggio

Come costruire un lombricaio

In questa bella guida che vogliamo proporre ai nostri lettori, desideriamo parlare di un argomento molto bello, come è quello degli animali. Nello specifico vogliamo imparare come poter costruire, con le proprie mani, un carino ed anche siginficativo,...
Giardinaggio

Come costruire una serra per melanzane

Coltivare verdure ed ortaggi in autonomia nel giardino di casa può essere una brillante idea per consumare alimenti dalla provenienza sicura, risparmiando molto denaro ed occupando il tempo libero in modo creativo e positivo, a contatto diretto con la...
Giardinaggio

Come costruire un pozzo in granito per giardini

Avete un giardino nella vostra dimora e avete intenzione di costruirci qualcosa di maestoso? Non volete proprio lasciare il vostro giardino abbandonato a se stesso, tutto vuoto e noioso. Bene, ho io la soluzione che fa al caso vostro. Provate a costruire...
Giardinaggio

Come costruire un orto invernale

Delle volte capita di avere un giardino piuttosto ampio, e di voler adibire una piccola zona in orto. Durante il periodo invernale coltivare ortaggi potrebbe sembrare un'impresa piuttosto difficile. Esistono tuttavia tante specie di piante che crescono...
Giardinaggio

Come costruire letti caldi e freddi per le colture protette

Creare un orto non è affatto semplice specialmente durante l'inverno o la stagione fredda. In questo periodo dell'anno è infatti di fondamentale importanza utilizzare delle serre e tenere a riparto le piante più delicate. In questa guida vi insegnerò...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.