17

Come costruire un arco

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

L'arco è una delle armi da caccia più antiche: infatti, la sua prima apparizione, risale ai tempi degli uomini primitivi i quali, per procurarsi il cibo che occorreva al loro sostentamento, andavano a caccia con questa semplice ma efficace arma. Oggi, naturalmente, se ne vedono pochi in giro ma possederne uno può essere divertente. A livello amatoriale, con il metodo del fai da te, è possibile realizzare questa splendida arma, unica nel suo genere. In questo modo, otterremo uno arco personalizzato. Vediamo dunque come costruirne uno.

27

Occorrente

  • Bastone di legno da 150-170 cm e 4 cm di diametro
  • Lenza da pesca o spago da cucina
  • Coltellino affilato
  • Carta vetrata
  • Bastoncino (per la freccia)
  • Vernice
37

Procurarsi un bastone di legno

Innanzitutto, procuriamoci un bastone di legno che sia abbastanza flessibile (meglio se di frassino o di nocciolo) della lunghezza di 150-170 cm e di circa 4 cm di diametro. Una volta trovato il pezzo di legno, con un coltellino abbastanza affilato, cerchiamo di eliminare l'eventuale corteccia dopodiché levighiamo bene tutta la superficie del bastone con della carta vetrata. Adesso, concentriamoci sulle due estremità del bastone: queste dovranno essere più sottili della parte centrale (il futuro manico dell'arco) quindi passiamo ad eliminare tutto il legno in eccesso. Una volta terminata quest'operazione, pratichiamo un solco su ciascuna estremità del bastone che serviranno ad evitare che la corda scivoli via.

47

Utilizzare una lenza da pesce o dello spago da cucina

Per quanto riguarda la corda, è preferibile utilizzare una lenza da pesca ma, se non ne abbiamo una a portata di mano, anche dello spago da cucina potrà andare bene. Per inserire la corda, pieghiamo il bastone e facciamo passare lo spago nelle due fessure. Successivamente, tiriamo a sufficienza la coda e fissiamola con un cappio vicino ad una delle estremità dell'arco. La nostra arma ora è pronta ma, per diventare efficiente, ci servono le frecce. Per realizzarle, scegliamo un bastoncino di circa 1 cm di diametro e, sempre con il coltellino, eliminiamo eventuali scaglie di legno. Arrivati a questo punto, dobbiamo appuntire l'estremità della freccia.

Continua la lettura
57

Decorare l'arco e le frecce

In questo caso, pratichiamo un solco sulla parte posteriore del bastoncino in modo da farlo aderire alla corda dell'arco durante lo scocco. Infine, levighiamo il tutto con della carta vetrata per rendere la superficie liscia. Puramente facoltative sono le decorazioni. Possiamo munirci di vernice e tanta fantasia per colorare sia arco che le frecce come più preferiamo. In ultimo, due parole vanno sprecate per la sicurezza di ciò che abbiamo creato. Ricordiamo che non è un giocattolo innocuo, quindi non facciamolo maneggiare ai bambini senza la supervisione di un adulto. Buon lavoro!

67

Guarda il video

15

Come costruire arco e frecce per bambini

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Non sempre risulta essere semplice far divertire i propri bambini, tenendoli impegnati per evitare di farli annoiare. In commercio vi sono infiniti e diversi giocattoli e videogiochi, ma un'idea piuttosto simpatica e divertente potrebbe essere quella di costruire voi stessi i giochi dei vostri bambini, coinvolgendoli nella costruzione di essi. In tal modo, si sentiranno partecipi della creazione del loro nuovo giocattolo ed avranno la possibilità di imparare un'esperienza nuova ed originale. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come costruire in maniera divertente arco e frecce per bambini. Vediamo quindi come procedere.

25

Recidere un ramoscello

Come prima cosa, recidete da un albero d'ulivo un ramoscello di circa 2-3 cm di diametro, tale ramoscello deve essere flessibile ma allo stesso tempo molto resistente. La lunghezza deve essere ovviamente proporzionata all'altezza del vostro bambino. Dopo aver fatto ciò, aiutandovi con un coltellino, rimuovete completamente la corteccia, "spellando" il ramo. Incidete dunque il ramo nella parte superiore e in quella inferiore, a circa 1-2 cm dall'estremità. In seguito, inserite lo spago in una delle tacche così ricavate e annodatelo perfettamente, dopodiché tendete lo spago e tiratelo affinché il ramoscello si curvi in un arco.

35

Costruzione arco e frecce

Successivamente, annodatelo all'altra estremità, sempre facendolo passare dentro la tacca, questo servirà ad evitare che lo spago scivoli. Avvolgete adesso un altro pezzo di spago al centro del ramoscello per poter garantire, in questo modo, una presa abbastanza salda. Recidete successivamente tre o quattro ramoscelli sottili (all'incirca 0,5 cm di diametro), i quali serviranno per realizzare le frecce. Rimuovete la corteccia, come spiegato precedentemente, quindi con il coltello, lavorate un'estremità dei ramoscelli fino ad ottenere una punta, incidete poi anche l'altra estremità in modo da ottenere una V, e ciò servirà principalmente ad inserire la freccia nello spago.

Continua la lettura
45

Creazione bersaglio

Arrivati a questo punto, dovrete creare il bersaglio, prendendo un foglio di polistirolo espanso per ritagliarne un disco. Disegnate all'interno del disco dei cerchi concentrici e colorateli con i pennarelli (un colore per ogni cerchio, oppure colori alternati). Infine, scrivete in ogni cerchio un punteggio: ricordate che dovrà essere più basso per i cerchi esterni e più alto per quelli interni. Il vostro gioco è quindi pronto per essere utilizzato da voi e dai vostri bambini.

17

Come realizzare un arco con materiali di riciclo

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

Costruire un vero e proprio arco da tiro per grandi e piccini non è da tutti ma, leggendo attentamente questa semplice guida, scopriremo come realizzarlo: utilizzeremo materiali da riciclo e, quindi, la spesa non sarà molto esosa. Basterà solo qualche piccolo accorgimento e tanta manualità. Teniamo presente che un arco da tiro è pur sempre un’arma e, pertanto, va utilizzata con i dovuti accorgimenti. Un fattore determinante per la costruzione del nostro strumento è la scelta di un adeguato tipo di legname che sia flessibile, ma solido, per realizzare arco e frecce.

27

Occorrente

  • Bastone di legno di circa 150 cm ricurvo
  • Spago cerato e resistente
  • Legno per dardi di diametro 1 - 2 cm
  • Un coltello o una pietra affilata
37

Procurarsi un pezzo di legno flessibile

La prima scelta, naturalmente, va fatta per quanto riguarda il tipo di legno con cui realizzare l’arco: l’ideale sarebbe trovare un pezzo di legno di faggio, quercia, salice o frassino. Se, in casa, abbiamo una vecchia rete da materasso con doghe in legno, queste faranno al caso nostro perché garantiscono estrema solidità e quella giusta dose di flessibilità ed elasticità che servono per una corretta costruzione dell’arco. Il legno deve essere lungo circa 150/170 cm ed avere un diametro (senza corteccia) di almeno 3/5 cm. Se non riusciamo a trovare un legno abbastanza lungo, possiamo aggiungerne altri due all’altezza dell’impugnatura. Per eliminare la corteccia, utilizziamo un coltello o una pietra affilata in modo tale da rendere la superficie più omogenea e liscia. Per realizzare delle frecce occorre scegliere un pezzo di legno più robusto dal diametro di 1/2 cm.

47

Creare un'incisione alle due estremità

Una volta scelti i giusti materiali di risulta, cominciamo a dare vita al nostro arco. Occorre, dunque, che diamo al bastone di legno la forma dell’arco creando alle estremità un’incisione a uncino o delle tacche in modo tale da non far uscire la corda. Procuriamoci, successivamente, uno spago resistente, stendiamolo e flettiamo l’arco per dare allo stesso la tipica forma ricurva. Infine, non ci resterà, per fissare il tutto, che creare due piccoli cappi alle estremità.

Continua la lettura
57

Realizzare le frecce

Ora non ci resta che creare i dardi per l’arco. Per creare delle solide frecce dobbiamo procurarci del legno resistente e robusto in modo da non risultare troppo leggere e non adatte al loro compito. Tolta la corteccia con l’aiuto di un coltello o una pietra affilata, creiamo una scanalatura in una delle estremità per appoggiarla sulla corda. Sull’altra estremità dobbiamo, invece, creare una punta che può essere ricavata da una pietra affilata o, in estrema ipotesi, affilando la parte del bastone per renderlo appuntito.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Applicare sui dardi delle piume di uccello per dare stabilità
  • Applicare sull'arco dello spago rimanente per fasciare l'impugnatura
Alcuni link che potrebbero esserti utili:
16

Come realizzare un arco giocattolo con una gruccia

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Al giorno d'oggi, l'arte del riciclo è veramente fondamentale sia per preservare il proprio ambiente sia per riuscire ad evitare i continui sprechi di materiali ed oggetti di varia tipologia che solitamente vengono gettati via quando realmente potrebbero essere utilizzati nuovamente. Nella seguente semplice e rapida guida che vi andrò ad enunciare immediatamente nei passaggi successivi, vi spiegherò molto brevemente, ma comunque dettagliatamente, come bisogna realizzare un arco giocattolo, con una classica gruccia in legno oppure di plastica (denominata anche stampella o appendiabiti).

26

Occorrente

  • Gruccia in legno o di plastica
  • Corda naturale od elastico a fascia larga
  • Trapano
  • Nastro isolante
  • Punta da trapano per legno da "3 mm" o "4 mm"
  • Gomma piuma
36

Innanzitutto, le semplici operazioni iniziali che dovrete compiere sono le seguenti: procurarsi appunto una qualunque gruccia (possibilmente in legno) che sia in buonissimo stato; togliere, da quest'ultima, l'uncino di ferro presente nella sommità, facendo estrema attenzione (a questo proposito, qualora incontriate delle difficoltà nell'eliminarlo, avrete la possibilità di utilizzare una tenaglia trancia ferro, così da tagliare direttamente alla base l'uncino medesimo).

46

Successivamente, sarete obbligati a prendere del nastro isolante ed avvolgere la parte centrale dell'arco, proprio nel punto in cui avete ritagliato l'uncino, in modo tale da realizzare l'impugnatura: in quest'ultima, potrete mettere della gomma piuma, allo scopo di rendere maggiormente morbida la presa. Adesso, proseguite il vostro lavoro eliminando la traversa di legno oppure di plastica presente tra le due estremità dell'arco (generalmente impiegata per accavallare i pantaloni) e, per fare ciò, potrete tranciare i due fermi di ferro in cui è fissata la traversa oppure svitarli.

Continua la lettura
56

Arrivati a questo punto, le semplici operazioni conclusive che dovrete compiere sono le seguenti: prendere il trapano e munirlo di punta per legno da "3 mm" o "4 mm"; fare un foro nelle due parti finali dell'arco, lasciando un paio di centimetri dall'estremità; prendete l'elastico a fascia larga oppure della corda naturale e tagliarla su misura, per poter essere fissato come traversa dell'arco stesso.

66

Ricordatevi che, qualora utilizziate la corda naturale, sarete obbligati a doverla tendere tra le due estremità, in modo tale da creare una specifica tensione nella corda medesima; se, invece, impiegate l'elastico a fascia larga, potrete tenderlo calibrando l'elasticità dello stesso. Adesso, il vostro arco sarà finalmente pronto e, quindi, avrete la possibilità di usarlo per gioco.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.