14

Come costruire un cassetto

tramite: O2O
Difficoltà: difficile

Introduzione

Il cassetto di un mobile è una parte fondamentale in quanto esso dà la possibilità di poter sistemare i propri oggetti, come biancheria ed altro e di conseguenza consente di guadagnare spazio. Leggendo questo tutorial si possono avere dei consigli su come imparare a costruire dei cassetti in legno con il metodo fai da te; in questo modo si risparmiano soldi per la manodopera di un falegname. È importante seguire scrupolosamente i concetti che vengono esplicati più avanti; essi, essendo di carattere generale, possono essere utilizzati anche per fare minime riparazioni.

24

La prima cosa da fare è quella di tagliare a misura i giunti (le misure si devono effettuare sempre prima di fare l'operazione). Successivamente si devono incollare ed inchiodare. I chiodi non devono essere troppo grandi, altrimenti tutta la struttura si può deformare. Dopo aver eseguito questa operazione si devono tagliare a quarantacinque gradi tre listelli scanalati; in seguito si devono incollare ed inchiodare all'interno dei fianchi e del frontale, a filo con il bordo inferiore. A questo punto si deve tagliare il fondo, inserirlo nelle scanalature dei listelli e farlo scorrere fino in fondo; è fondamentale che la parete posteriore sia meno alta.

34

Adesso si deve bloccare il fondo piantando piccoli chiodi lungo il bordo inferiore della parete posteriore. Se non si vogliono utilizzare i chiodi è opportuno adoperare un adesivo potente in quanto il cassetto può ricevere forti sollecitazioni. Se l'intervento è eseguito con cura, il fondo mantiene rigido il cassetto. A questo punto si deve misurare la distanza dal fondo del cassetto al bordo superiore del listello di scorrimento inferiore; poi, si traccia un segno sui fianchi del cassetto, si incolla e si inchioda il terzo listello con il supporto inferiore.

Continua la lettura
44

Ora bisogna inserire il cassetto. Si taglia il falso frontale, tenendo presente le eventuali modanature sui bordi. Il falso frontale deve corrispondere alla larghezza della fronte del mobile. Si infila nel mobile il cassetto e si verifica se si devono fare modifiche. Se il cassetto non entra nelle guide vuol dire che è troppo largo o troppo stretto. Dopo aver verificato la corretta forma si deve appoggiare il falso frontale, in modo che sporge uniformemente da tutti i lati; successivamente si deve bloccare con un morsetto. Adesso si avvita il falso frontale dall'interno del cassetto, si monta la maniglia e si inserisce il cassetto nel mobile.

15

Come costruire il cassetto ad un tavolino

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

Sfoggiare in qualsiasi occasione un mobilio perfetto è una prerogativa abbastanza ambita dalla maggior parte delle persone. L'arredamento delle case non solo esprime una moda oppure una tendenza, ma anche ciò che si è e come si vuole apparire. In periodi di crisi economica non sempre si può scegliere come arredare la propria abitazione. A volte si deve scendere a compromessi per trovare la soluzione meno peggio. Per fortuna esistono dei metodi del fai-da-te. Essi, se si ha un po' di tempo a disposizione, danno la possibilità di raggiungere il proprio obiettivo senza un eccessivo dispendio di denaro. Nel tutorial vengono date delle indicazioni su come è possibile costruire il cassetto ad un tavolino, mettendo in evidenza i particolari rilevanti di tale processo.

25

Occorrente

  • pialla
  • fresatrice o incorsatoio
  • metro
  • sega a costola
  • taglierino
  • cutter
  • colla
35

La prima cosa da fare è quella di segnare, tramite un gessetto, un indice di identificazione sulla traversa anteriore. Successivamente bisogna passare la pialla sul bordo del cassetto e si deve tracciare una linea verso la superficie interna. A questo punto si deve piallare nuovamente verso l'identificativo che è stato segnato in precedenza. In seguito bisogna effettuare una scanalatura nella zona posteriore utilizzando una fesa con una punta da 5 millimetri. Poi, si taglia la scanalatura e si lascia uno spazio adeguato per il fondo; esso deve essere di circa 35 centimetri.

45

Adesso è opportuno misurare lo spazio per il cassetto e bisogna lasciare i margini per le segature. Poi, si tracciano le linee relative a queste ultime utilizzando un taglierino. Successivamente si deve passare alla parte interna; bisogna fare un segno con il gessetto a 2 centimetri dalle estremità. In seguito si regola il graffio verso la parte interna e si segna con una linea ogni pezzo fino alle estremità. Quindi bisogna incidere il tutto con un cutter oppure nuovamente con un taglierino.

Continua la lettura
55

Per completare il lavoro bisogna tagliare con una sega le zone che sono state segnate. Bisogna prendere le misure della profondità del cassetto e separare i giunti. A questo punto si carteggia, si mette la colla nei giunti e si inseriscono dei chiodi. Poi, si lascia asciugare la colla; adesso il cassetto è pronto. È consigliabile verificare che non stati commessi errori durante il procedimento, soprattutto per le misure delle estremità. Se si riscontrano dei problemi è opportuno smontare il tutto e ricominciare, con calma e forza di volontà, da capo. Questa volta evitando di commettere gli stessi errori.

15

Come Preparare Le Guide Di Un Cassetto

tramite: O2O
Difficoltà: facile

Introduzione

A volt gli arredi del nostro appartamento necessitano di alcuni ritocchi e di alcuni lavoretti di manutenzione, poiché con l'usura e con il tempo possono verificarsi dei piccoli danneggiamenti. Esistono svariati ambiti ove poter eseguire tali procedure, bisogna comunque avere una certa competenza e una certa manualità, onde evitare possibili danneggiamenti dovuti a lavori mal eseguiti. In questa guida ci focalizzeremo principalmente su un lavoro ben preciso, infatti, attraverso una serie di passaggi molto chiari e soprattutto molto efficaci, vedremo come poter preparare le guide di un cassetto.

25

Primo metodo

Il primo metodo, forse più semplice del seguente, in quanto non richiede l'impiego di utensili complessi come la fresa, prevede invece il montaggio di appositi listelli. La semplicità, tuttavia, non preclude la precisione di esecuzione quindi, prestate molta attenzione alla realizzazione della vostra opera. Anzitutto dobbiamo determinare l'altezza del nostro cassetto, dopo di che occorrerà misurare il punto in cui andranno inseriti i listelli di scorrimento. Sicuramente è più pratico contrassegnarne la posizione sui fianchi del mobile, tramite una matita. A tal punto procederemo incollando e inchiodando il listello di legno duro, lungo le linee appena tracciate.

35

Secondo metodo

Fondamentalmente si può fare ricorso a due differenti metodi. Cominciamo con il primo. Dopo aver preso scrupolosamente le misure necessarie, tramite una fresa si andranno a praticare le scanalature lungo i fianchi interni della struttura in cui è previsto che verrà successivamente montato e inserito il cassetto. Avvertenza indispensabile per l'utilizzo di tale metodo è la robustezza della struttura portante da scanalare. Una struttura troppo esile e sottile, infatti, rischia di indebolirsi con la fresatura.

Continua la lettura
45

Conclusione

Fondamentale, nel determinare e tracciare linee e misure, è l'impiego di squadre e altri strumenti che agevolino l'accuratezza e la precisione della nostra esecuzione. Dopo avere incollato e fissato con i chiodi anche il secondo listello di scorrimento, interponendone un terzo ed un pezzetto di cartoncino. Si concluderà il lavoro incollando ed inchiodando un pannello di legno oppure di compensato, secondo le vostre preferenze, all'estremità posteriore fra i listelli, in modo tale che funga da fermo per in nostro cassetto. A questo punto rimbocchiamoci le maniche e cominciamo a mettere in pratica quanto è stato esposto nei passaggi precedenti di questa guida. Vi auguro dunque un sincero buon lavoro.

110

Come ricostruire il fondo di un cassetto

tramite: O2O
Difficoltà: media

Introduzione

A volte può capitare che i fondi dei cassetti possono rompersi o addirittura sfondarsi a causa del peso. Sia che si tratti di un cassetto moderno della vostra cucina, oppure quello di un cassettone o di un mobile antico. In questa guida imparerete in modo facile e pratico come ricostruire il fondo del vostro cassetto con le vostre mani.

210

Occorrente

  • Assi di legno
  • Colla per legno
  • Morsetti
  • Seghetto alternativo
  • Pialla
  • Carta a vetro
  • Levigatrice
  • Chiodi
310

Per prima cosa dovete misurare la profondità del vostro cassetto, ricordandovi di rilevare anche la profondità del canaletto in cui dovrà incastrarsi il fondo. Misurate anche la lunghezza del cassetto. In questo modo avete idea di quante assi dovete acquistare per ricostruirne il fondo. Per quanto riguarda lo spessore delle tavole da acquistare, considerando che il fondalino non deve essere inferiore agli 8-10 mm, altrimenti si fletterebbe, misurate anche l'altezza della fresata, così da ottenere un valore al di sotto del quale non potete scendere.

410

Prese le misure, acquistate delle tavole di legno, dello stesso tipo di quello originario, dello spessore e della misura che vi servono. Quando avete le assi, dividetele in modo da realizzare il fondo del cassetto in due parti. Posizionatele su una tavoletta, così da poterle muovere autonomamente rispetto al piano di lavoro. Dopo averle accostate, cercando di mantenere una certa continuità tra le venature del legno, e incollatele tra di loro con una colla specifica per il legno.

Continua la lettura
510

Affinché le assi non si muovano mentre la colla si asciuga, posizionate dei listelli lungo i margini, perpendicolarmente alle giunte, e fissate il tutto posizionando i morsetti su ciascun listello. I listelli così posizionati servono a impedire che le tavole non si ribaltino o non si sovrappongano. Prendete poi un morsetto più grande, con cui dovete stringere le assi sull'altro lato, finché non vedete uscire la colla dalle giunture. Rimuovete dunque la colla in eccesso con una spugnetta umida. Ripetete queste operazioni anche per l'altra metà del fondo. Lasciate quindi che la colla si asciughi completamente.

610

A questo punto dovete togliere tutti i morsetti e staccate i listelli. Per verificare che sia della grandezza giusta, inserite la prima metà del fondo nei canaletti del cassetto. Se non fosse a misura, tagliate il legno in eccedenza con il seghetto alternativo. Se fosse necessario, modellate le estremità del fondo con la pialla, affinché entrino agilmente nei canaletti, ma facendo attenzione a non assottigliarle troppo. Rifinite il tutto lisciando con della carta a vetro.

710

Quando avete compiuto queste operazioni anche per l'altra metà del fondo, dovete levigate la superficie del fondo con la levigatrice. Se non l'avete, potete usare la carta a vetro. Inserite dunque le due parti di fondo nei canaletti del cassetto per controllare che siano perfette e, dopo averle rimosse, fissatele tra loro con un'asticella di legno sottile che incollerete al loro congiungimento. Infine, usate dei chiodi per fissare l'asticella alle pareti del cassetto.

810

Come ultimo passo dovete controllare che il cassetto sia in squadra. In caso contrario posizionate una morsa in senso diagonale che stringerete e fisserete quando gli angoli del cassetto risulteranno tutti perfettamente a 90°. Usate un pezzetto di legno da interporre tra la morsa e il legno del cassetto, per non rovinarlo. Una volta che avrete tolto il morsetto, il cassetto sarà pronto per essere reinserito nel mobile.

910

Approfondimenti: Come fare un cassetto. Per prima cosa, tagliate a misura i giunti. Ora passate ad incollarli e quindi inchiodateli. Per i chiodi, state bene attenti a non usarne di troppo grandi, altrimenti tutta la struttura potrebbe deformarsi. Quando avete eseguito questa operazione, dovete tagliare a quarantacinque gradi tre listelli scanalati, quindi incollateli e inchiodateli all'interno dei fianchi e del frontale, a filo con il bordo inferiore. Ora tagliate il fondo, inseritelo nelle scanalature dei listelli e fatelo scorrere fino in fondo. Ricordate che è fondamentale che la parete posteriore sia meno alta. Bloccate il fondo piantando piccoli chiodi lungo il bordo inferiore della parete posteriore. Se non volete usare i chiodi, vi consiglio di adoperare un adesivo molto potente, perché un cassetto potrebbe ricevere sollecitazioni molto forti. Se l'intervento lo eseguirete con cura, il fondo manterrà rigido il cassetto. Ora misurate la distanza dal fondo del cassetto al bordo superiore del listello di scorrimento inferiore e tracciate un segno sui fianchi del cassetto. Incollate e inchiodate il terzo listello con il supporto inferiore lungo questa linea. Dovete ora smussare l'estremità posteriore per facilitare l'inserimento del cassetto. Passate a tagliare il falso frantale, tenendo conto delle eventuali modanature sui bordi. Il falso frontale deve corrispondere alla larghezza della fronte del mobile. Infilate nel mobile il cassetto, e testa che non si debbano fare modifiche in ampiezza. Ve ne accorgerete subito, poiché il cassetto non entrerà nelle guide perché troppo largo o troppo stretto. Verificate la sua corretta forma, appoggiate il falso frontale, regolandolo in modo che sporga uniformemente da tutti i lati, quindi bloccatelo con un morsetto. Avvitate il falso frontale dall'interno del cassetto, quindi montate la maniglia e inserite il cassetto nel mobile.

1010

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Leggete con attenzione la guida.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.