Come Costruire Un Elettroforo Di Volta

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

L'elettroforo di Volta, detto anche elettroforo perpetuo, fu inventato nel 1775 da Alessandro Volta. L'elettroforo è stato il primo esempio di macchina ad elettrostatica in cui si verifica il fenomeno dell'induzione. L'induzione si verifica in esso quando gli elettroni, che sono liberi di muoversi sono respinti dalla carica negativa della tavola di plastica e, al contatto, vengono respinti con gran facilità verso terra attraverso il nostro corpo. Nella seguente guida, passo dopo passo, vedremo proprio come costruire correttamente un elettroforo di Volta.

28

Occorrente

  • polistirolo
  • carta d'alluminio (stagnola)
  • un pennarello
  • un cilindro o simile di materiale isolante (plastica)
  • colla
  • forbici
  • un panno di lana
  • una tavoletta di plastica
38

Per prima cosa bisognerà creare la parte piatta dell'elettroforo detta "scudo".
Per lo scudo bisognerà procurarsi una tavoletta di polistirolo e ricavarne (tramite l'utilizzo di un bicchiere o un piatto, dipende dalle dimensioni che si vorranno dare allo strumento) una circonferenza. Con le forbici poi, bisognerà tagliare il disco appena disegnato, facendo attenzione a non romperlo. Una volta ricavato il disco poi bisognerà avvolgerlo con della carta stagnola in modo uniforme, chiudendolo e facendo aderire la carta al polistirolo.

48

Per la costruzione del manico isolante, che permetterà di non richiamare gli elettroni dal nostro corpo al disco, bisognerà procurarsi un'asta, un barra di plastica maneggiabile. Se necessario dovremo ridurre le dimensioni dell'asta affinché sia proporzionata allo strumento e per farlo ci si dovrà munire di colla per fissare il manico al centro del cilindro, aspettando se necessario la conseguente asciugatura.

Continua la lettura
58

Per la base isolante basterà procurarsi una tavoletta in plastica, che verrà caricata da un panno in lana. Grazie ad esso la base si caricherà negativamente e, grazie al fenomeno dell'induzione, appoggiando l'elettroforo sulla base caricata, e sulla parte in alluminio di esso un dito, gli elettroni dell'elettroforo percorranno il nostro corpo verso il terreno. Così l'elettroforo si caricherà positivamente, per carenza di elettroni.

68

Quindi seguendo i pochi e semplici passaggi riportati all'interno di questa guida, sapremo finalmente come fare per riuscire a costruire correttamente un elettroforo di Volta. Per chi è alle prime armi con questo tipo di lavori, potrà trovare i passaggi precedenti leggermente complicati, tuttavia con un po' di pazienza e provando varie volte, riusciremo alla fine ad ottenere un risultato perfetto. A questo punto non ci resta che procurarci tutto il materiale indicato in questa guida, per poter subito iniziare a realizzare questo particolare strumento.

78

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire un caminetto

Se si vuole dare un tocco abbastanza particolare alla propria casa ed all'arredamento si può costruire un caminetto in pietra. La costruzione di un camino è molto difficile ed al tempo stesso richiede molto impegno per cui non è consigliabile agli...
Bricolage

Come costruire animali di cartone

Capita spesso di osservare i bambini giocare con i loro giocattoli preferiti, ma dopo un po' li abbandonano immediatamente. Così annoiati, chiedono agli adulti di acquistarne dei nuovi. Gli adulti, invece, potrebbero insegnare a costruire degli animali...
Bricolage

Come costruire una panchina di legno

A causa della crisi, non di rado molte persone iniziano a costruire delle cose con le proprie mani. C’è chi si crea degli abiti, chi degli accessori, chi riutilizza dei tappi di bottiglia per creare un vassoio colorato. La guida sarà particolarmente...
Bricolage

Come costruire un distillatore sopraterraneo

La distillazione consiste nel separare una miscela dai sui componenti, attraverso i vari punti di ebollizione. Costruire un distillatore non è un procedimento semplice. Esistono vari tipi di distillatori e con svariati usi. In questa guida vedremo come...
Bricolage

Come costruire una casa per le bambole

Anche se passano gli anni, le bambole sono sempre uno dei giochi preferiti dalle bambine. Un oggetto sicuramente più moderno che ad esse si accompagna è la casa delle bambole. In commercio ne esistono di tanti tipi e di varie dimensioni. In un certo...
Bricolage

Come costruire un carrello

Un carrello è di un'utilità straordinaria per lo spostamento di oggetti pesanti e di ingombro. Specialmente nella frequente azione della spesa per le necessità domestiche. Ma anche in un appartamento l'uso di un carrello può rivelarsi estremamente...
Bricolage

Come costruire un galleggiante da pesca

Il galleggiante ha il compito di segnalarci quando il pesce abbocca ed è quindi un attrezzo importante ai fini della pesca. Esso può essere di vari tipi: ma se amiamo la pesca, possiamo personalizzare la nostra attrezzatura, utilizzando vari materiali...
Bricolage

Come costruire un telaio a cornice per tessere

Tessere è un bellissimo hobby per chi ama cimentarsi nelle arti manuali e non tutti possono farlo perché bisogna possedere delle doti manuali particolari per potere esercitare quest'arte in modo corretto. Al tempo stesso, per chi vuole impegnarsi in...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.