Come costruire un galleggiante da pesca

Tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il galleggiante ha il compito di segnalarci quando il pesce abbocca ed è quindi un attrezzo importante ai fini della pesca. Esso può essere di vari tipi: ma se amiamo la pesca, possiamo personalizzare la nostra attrezzatura, utilizzando vari materiali di riciclo per realizzare alcuni accessori, come ad esempio il galleggiante. Quest'ultimo si può costruire con diversi oggetti, come ad esempio una pallina da ping pong, un tubicino di plastica o altro. Nei passi successivi vediamo dunque, come costruire un galleggiante da pesca.

27

Occorrente

  • Pallina da ping pong
  • Tubicino di plastica
  • Tappi di sughero
  • Poliuretano espanso
  • Collante al silicone
  • Vernice idrorepellente
  • Fornellino
  • Cacciavite e punteruolo
  • Ami
37

Per costruire questo importante accessorio per la pesca, che ci consente di vedere bene quando il pesce abbocca all'amo, possiamo dunque utilizzare alcuni materiali di facile reperibilità. In fase introduttiva abbiamo accennato alla pallina di plastica molto leggera da ping pong, che ci apprestiamo ad utilizzare, e a spiegare come avviene la costruzione di un galleggiante.

47

La pallina va innanzitutto forata ai due lati, e per questa operazione, prendiamo la punta di un cacciavite a stella, la riscaldiamo su una fiammella, dopodiché quando è diventata rovente, riusciamo ad affondarlo nelle pallina, ottenendo un buco perfettamente sferico. A questo punto, inseriamo il filo di nylon (lenza), che annodiamo ai due lati in corrispondenza dei fori, con un nodo proprio come in genere si fa per infilare le collane di perle. La parte lunga della lenza va ovviamente collegata alla canna da pesca, mentre all'estremità di quella corta, inseriamo l'amo con un piccolo nodino e con l'ausilio di colla al silicone, per essere sicuri che non si sciolga. Se invece utilizziamo un tubicino di plastica sottile, lo possiamo riempire di poliuretano espanso in modo da ottenerlo galleggiante, e poi inseriamo la lenza con la stessa operazione sopra descritta. In questo caso, il galleggiante avrà una forma rettangolare anziché sferica, molto vantaggiosa in quanto a fior d'acqua, non crea ombre e particolari ondulazioni, favorendo quindi l'adescamento.

Continua la lettura
57

Trovare dei materiali adatti e soprattutto leggeri, non è per nulla difficile, per cui costruire un galleggiante è molto semplice. Un altro esempio, anche molto pratico e veloce è di utilizzare un tappo di sughero tondo o tubolare, in cui basta praticare un forellino sottile con un trapano o con un punteruolo ed inserire il filo da pesca, ottenendo un galleggiante leggerissimo e funzionale. In tutti i casi citati, per rendere maggiormente visibile l'oggetto in acqua, possiamo colorarlo con della vernice, facendo però attenzione alla tonalità che deve essere adeguata a quello di un fiume, di un lago o del mare, quindi verde, celeste o blu, anziché giallo o rosso, che tendenzialmente allontana i pesci dall'amo.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bricolage

Come costruire una canna da pesca con un bastoncino

Possedere una canna da pesca al giorno d'oggi è davvero semplice, se ne trovano di ogni tipo, e non solo nei negozi specializzati, ma anche nei supermercati più forniti, trovando anche tutto l'occorrente per pescare come ami, fili, galleggianti e lenze....
Bricolage

Come costruire un tripode da pesca

Il tripode è uno strumento pratico e funzionale, ideale per il Surfcasting e per le battute di pesca. Viene realizzato in alluminio o in acciaio inossidabile. Consente l'alloggiamento di almeno due canne ed è dotato di assi telescopiche regolabili....
Bricolage

Come costruire un morsetto da pesca

La pesca, sia che venga praticata su fiume che sul lago, offre a tutti gli appassionati di questo sport innumerevoli soddisfazioni e gratificazioni date sicuramente dalle formidabili catture. In questi ultimi anni sia i pescatori professionisti che quelli...
Bricolage

Come sostituire il galleggiante dei serbatoi

Il galleggiante di un serbatoio indica pressapoco il livello di liquido all'interno di esso, in modo da tenerlo costantemente monitorato e capire quando è il momento di sostituire o aggiungere altro liquido. Il galleggiante a volte funziona anche come...
Bricolage

Come costruire una barca da pesca

Il mare è simbolo di libertà e spensieratezza, non è un caso che per molti rappresenta anche un posto in cui fuggire dalla quotidianità, dallo stress di ogni giorno e dedicarsi al silenzio e al suono delle onde. Per i più appassionati il mare è...
Bricolage

Come realizzare una lanterna galleggiante

Se per il vostro giardino roccioso e precisamente per illuminare il laghetto che avete accuratamente allestito, intendete realizzare una lanterna galleggiante, potete farlo in un modo molto semplice e raffinato, e renderla ideale per illuminare il contesto...
Bricolage

Come realizzare una nassa da pesca fai da te

Ecco una bella ed interessante guida, che è molto utile, per tutti coloro i quali, amano andare a pesca, da soli oppure con i propri amici. Nello specifico in questo articolo, abbiamo pensato di proporre il modo per imparare, velocemente, come realizzare,...
Bricolage

Come realizzare un fodero per le canne da pesca

La pesca è un'attività da sempre praticata dall'uomo per cibarsi, ed oggi si è ampliata includendo anche la pesca sportiva e quella pesca commerciale. In ogni caso, qualsiasi sia il tipo di pesca praticato, c'è bisogno di avere la giusta attrezzatura,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.