Come costruire un gazebo con il bambù

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'arte del fai da te se ben eseguita regala enormi soddisfazioni specie quando si tratta di realizzare delle strutture utili come ad esempio un gazebo. In questo caso di fondamentale importanza è sapere come maneggiare il materiale; infatti, a seconda se si tratta di legno o di bambù, è necessario adottare tecniche specifiche sia di taglio che di assemblaggio. A tale proposito, ecco una guida su come costruire un gazebo con il bambù.

25

Occorrente

  • Stuoia di bambù
  • Scheletro di legno o di ferro
  • Vernice colorata
  • Flatting trasparente
  • Corda per le giunture
35

Rilevare le misure del gazebo

La prima cosa da fare per la realizzazione di questo progetto è quella di rilevare le misure per capire quanta superficie può occupare il gazebo che andremo a creare. Dopo avere delimitato il perimetro che verrà occupato da gazebo, potete scegliere il materiale che andrete ad adoperare per impiantare la base. Infatti, per la realizzazione del gazebo, è necessario creare la intelaiatura.

45

Realizzare la struttura portante

Dopo aver piantato le quattro gambe principali, e realizzata quindi la struttura portante, potete continuare unendo i limiti dei paletti di bambù (o di qualsiasi altro materiale abbiate scelto) realizzando un quadrato o un rettangolo. Per fare questo potete adoperare le viti apposite oppure, se desiderate ottenere qualcosa di davvero particolarmente rustico, potete adoperare la corda da avvolgere tra una gamba e i due tramezzi che si intersecano. A questo punto non vi resta che coprire il gazebo e dare vita al tetto. Chiaramente potete fare la stessa operazione anche usando del legno, oppure applicare delle tegole in PVC, ma se l'intenzione è quella di costruire un gazebo interamente in bambù, allora è necessario scegliere quello più spesso per garantire al tetto stesso una maggiore stabilità e soprattutto evitare che il vento forte possa spazzarlo via.

Continua la lettura
55

Creare il tetto

Per la copertura se avete realizzato lo scheletro in bambù, potete scegliere di creare il tetto con della semplice paglia da posizionare esattamente come i gazebo polinesiani e caraibici. In alternativa, se avete realizzato lo scheletro in legno oppure in metallo, potete coprire il tetto con delle semplici stuoie di bambù facilmente acquistabili presso i negozi di fai da te e di giardinaggio. Dopo averli appoggiati e stesi, bisogna fissarli accuratamente per evitare che volino via. A questo punto il gazebo che avete costruito con il bambù è pronto e non vi resta che procedere con le finiture usando eventualmente della vernice se intendete colorarlo in base al design impostato in giardino, oppure lasciando la tonalità originale applicando soltanto del flatting trasparente che rende la struttura idrorepellente in caso di pioggia.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Giardinaggio

Come realizzare un gazebo smontabile

Con l'arrivo dell'estate chiunque abbia una casa con un giardino o una semplice veranda desidera poter stare all'aria aperta ma non sotto il sole cocente. Niente paura: è arrivata la soluzione ai vostri problemi. In questa guida vi spiegheremo come realizzare...
Giardinaggio

Come scegliere un gazebo

Chiunque disponga di uno spazio aperto privato, più o meno grande, sia esso un giardino, un cortile o il terrazzo di un appartamento, sa bene come questo ambiente esterno possa valorizzare la propria abitazione, conferendole una vivibilità a 360 gradi....
Giardinaggio

Come coltivare il bambù nel proprio giardino

Il bambù è una pianta originaria delle zone tropicali e sub-tropicali, soprattutto dell'estremo oriente. Se ne conoscono molteplici specie; è proprio per questo che la sua altezza può variare da pochi centimetri, fino ad arrivare ad altezze imponenti....
Giardinaggio

Come piantare le canne di bambù

Le piante di Bambù appartengono alla famiglia delle Poaceae (Graminaceae). Sono originarie dell'Estremo Oriente e furono introdotte in Europa solo nell'Ottocento. La loro principale particolarità è quella di essere una pianta sempreverde, dalla struttura...
Giardinaggio

Come curare il bambù da interno

Il bambù da interno è un tipo di pianta piuttosto elegante, che viene molto apprezzato negli ambienti che si interessano di arredamento, perché si adatta bene agli spazi interni, come case ed uffici. Tale pianta ha un fusto rigido, sottile e piuttosto...
Giardinaggio

Bambù: 5 modi per utilizzare le canne

Amiamo il fai da te, decidiamo di usare il bambù, per arredare il nostro giardino per esempio, o fare sedie e tanto altro ancora. Vediamo cinque modi per utilizzare le canne di bambù. Il bambù è molto usato per fare mobili, è di materiale molto flessibile,...
Giardinaggio

Bambù: consigli per la coltivazione

Il bambù (o bamboo) è una pianta tropicale molto particolare. È infatti diffusissima nelle zone calde, tanto da creare delle vere e proprie foreste. In Italia la sua diffusione è molto recente, ma sono in tanti che amano avere delle piante di bambù...
Giardinaggio

Come coltivare il bambù per coprire una parete

La guida che andremo a scrivere lungo i prossimi tre passi, andrà a occuparsi del bambù. Per essere più precisi, la tematica verterà sulla coltivazione del bambù, in quanto andremo a spiegarvi in modo semplice come coltivare il bambù per coprire...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.